L'importanza di una visita dall'andrologo

Fino agli ani '80 tutti erano a conoscenza del fatto che le donne potessero rivolgersi al ginecologo per i disturbi dell'apparato uro-genitale, ma in pochi erano quelli che sapevano dell'esistenza di un equivalente dedicato al sesso maschile.
L'andrologo

Amore tantrico. Le più antiche tecniche indiane per trarre il massimo piacere dal rapporto sessuale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,75€
(Risparmi 2,25€)


Quando recarsi dall'andrologo L'andrologo, occupandosi della salute dell'apparato genitale nelle diverse fasi della vita, al pari del medico di famiglia, deve accompagnare il paziente con periodiche visite finalizzate ad un monitoraggio costante della situazione e della salute dell'apparato. E' necessario, infatti, che ogni uomo sviluppi un rapporto di fiducia con il proprio medico e che fissi appuntamenti periodici che esulino dal verificarsi di eventi patologici.

    Maschio e femmina li creò. Amore e sessualità nella coppia

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,57€
    (Risparmi 1,33€)


    L'andrologo nell'età dello sviluppo

    andrologo nell'età dello sviluppo Intorno ai 18 anni, ad avvenuta maturità sessuale, il ragazzo dovrebbe effettuare la sua prima visita da un andrologo: in questa fase il ragazzo deve verificare, attraverso il consulto medico, la presenza di patologie legate alla giovane età come il varicocele. Un tempestivo intervento a riguardo più scongiurare problematiche future piuttosto importanti, come l'infertilità in età adulta.


    Vita sessuale appagante e salute

    Durante l'età adulta, il soggetto deve continuare a mantenere un costante contatto con il medico, con l'obiettivo di scongiurare l'insorgere di malattie sessuali e per diagnosticare in maniera immediata gli eventuali campanelli di allarme per patologie serie come prostatiti e problemi di eiaculazione precoce.


    Oltre i 45 anni

    Intorno ai 45-50 una visita specialistica diventa fondamentale nella vita dell'uomo. E' in questo periodo che insorgono le malattie capaci di intaccare l'apparato uro-genitale come il diabete, l'ipertensione ed il tumore alla prostata.


    L'importanza di una visita dall'andrologo: Candida

    andrologo Il 70% delle donne sa cosa significa avere a che fare con il fastidioso problema della candida. Quello che non si sa è che questa micosi causata da un fungo può colpire anche gli uomini. Comprendere i motivi dell’insorgenza della candida non è affatto facile perché può scaturire in seguito a molteplici fattori. La scarsa igiene intima o un’igiene eccessiva, un tipo di alimentazione scorretta, lo stress, la biancheria intima sintetica, detergenti inadatti alle zone intime, l’assunzione prolungata di antibiotici. Insomma, capire quale sia la radice del problema è quasi impossibile ma è bene trattare il problema con la dovuta serietà perché la candida può diventare un’infezione cronica e tornare a ripresentarsi molte volte. Nell’uomo si manifestano arrossamenti del pene, macchie bianche o rosse e prurito dei genitali. Una visita dall’andrologo è molto utile in quanto, a differenza che nella donna, la candida a volte può manifestarsi senza alcun sintomo apparente.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO