Punto g femminile

Piacere sessuale

Il piacere sessuale può raggiungere massimi livelli quando c'è il perfetto connubio tra amore ed attrazione fisica. Le sensazioni scatenate da un rapporto sessuale originato con la persona che si ama, non saranno mai effettivamente le stesse rispetto al sesso avvenuto esclusivamente per attrazione fisica. L'unione di due corpi non deve essere sottovalutata durante una storia d'amore, la sua importanza è praticamente vitale e guai a non prendere alla lettera determinati problemi. Spesso la vita sessuale di una coppia può essere alquanto povera di passione, non sempre insomma c'è un coinvolgimento totale e soprattutto si rischia di non raggiungere spesso l'orgasmo. Questo può costituire un problema da non sottovalutare ed è importante capire a fondo come fare per risolverlo. L'insoddisfazione sessuale può rivelarsi un motivo fondamentale per terminare un rapporto d'amore, per questo è opportuno impegnarsi al massimo per far sì che il sesso sia davvero soddisfacente.
Piacere sessuale

Punto G. Un percorso di coppia alla scoperta dell'orgasmo femminile. L'estasi del piacere sessuale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,63€
(Risparmi 1,87€)


Punto g femminile

Punto g femminile Solitamente sono soprattutto le donne a ritrovarsi a fare i conti con la mancanza di orgasmo, quante volte insomma si è sentito parlare di moglie o fidanzate che fingono per non creare dispiacere nel proprio partner. Questo perché il più delle volte si pensa che la mancanza di orgasmo in una donna sia colpa dell'uomo che non riesce effettivamente a saper muoversi al meglio per procurarle massimo piacere. Sicuramente nella maggior parte dei casi è anche l'uomo a non essere molto efficace, ma ogni donna ha delle sensazioni diverse, soprattutto a livello sessuale, per questo un determinato trucchetto sessuale non può funzionare per tutte. Il punto g femminile è quella zona che tutte le donne vorrebbero scoprire e che gli uomini chiaramente vorrebbero stimolare, ma esiste? Questo dibattito sul punto g femminile è stato sempre al centro del piacere sessuale, c'è chi insomma crede nella sua esistenza e chi invece non pensa che possa effettivamente esistere. Scientificamente parlando il punto g femminile si identifica con la zona più erogena del corpo femminile, ma non tutte possono avere il piacere di scoprirlo. Ogni donna è fatta a modo suo, non c'è insomma una standardizzazione dell'organismo ed anche a livello prettamente sessuale è così.

  • afrodisiaco e cibo E' sempre stato detto come tra cibo e sessualità ci sia una sorta di collegamento. Determinati alimenti, secondo alcune tradizioni piuttosto antiche, aiutano notevolmente a migliorare le prestazioni s...
  • sesso Il sesso comprende tutte le relazioni fisiche e intime che portano all’unione di due persone e al concepimento di una nuova vita. Per sesso si intende anche il genere di appartenenza di un individuo....
  • L amore di coppia Quando due persone si amano sentono l'esigenza di viversi completamente, di non poter stare l'uno senza l'altra. C'è un insieme di attrazioni che portano i due individui ad essere totalmente uniti. No...
  • Rapporto sessuale e piacere In un rapporto di coppia è importante poter raggiungere il piacere sessuale reciproco per riuscire a completare al meglio l'unione fisica e mentale. Chiaramente può anche non esserci di base l'amore,...

Acvioo Vibratore Femminile di Silicone G-punto per clitoridea und pulsierenden Klitoris vibratore

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,39€


Dove si trova il punto g nella donna

piacere sessuale Esistono donne che riescono a raggiungere l'orgasmo solo attraverso la stimolazione del clitoride, altre invece che appena subiscono la penetrazione iniziano a provare piacere. Le differenze sono tante, ma ciò non significa che si ha qualche problema fisico. Se non si è avuto mai il piacere di poter scovare il punto g femminile non significa che si è anormali. Scientificamente parlando il punto g femminile è identificabile con una serie di terminazioni nervose, alquanto sensibili, che sono presenti all'interno della vagina sulla parete anteriore. Quando si ha una stimolazione prolungata di questa zona si può raggiungere facilmente l'orgasmo. Come però detto in precedenza non tutte le donne sono uguali, ciò significa che molte, pur stimolando questo fantomatico punto g femminile, non avranno alcun tipo di sensazione. Per far comprendere ciò che si prova durante la stimolazione di tale zona, oltre al classico orgasmo, la donna proverà anche lo stimolo di urinare, è una condizione assolutamente normale e dopo pochi secondi svanirà. Se quindi avrete provato una volta nella vita tale tipo di sensazione durante l'orgasmo, allora significa che è stato trovato il punto g femminile. Molte donne che hanno confessato di aver potuto usufruire del piacere massimo scaturito dalla stimolazione del punto g, hanno anche evidenziato come ci sia l'alta possibilità di generare degli orgasmi multipli. Tutto sta nel saper riconoscere la zona che può aiutare a produrre un piacere più intenso, come detto queste terminazioni nervose molto sensibili sono situate nella zona anteriore della vagina, a circa 4-5 cm dall'entrata.


Stimolazione del punto g

fare l'amore Si può provare a testare la sua reale esistenza, perché non tutte le donne hanno sensibilità in questo punto, utilizzando le dita, facendosi chiaramente aiutare dal partner. Il modo migliore però per trovare il punto g femminile resta il rapporto sessuale, attraverso quindi la normale penetrazione. A questo punto molto dipende dalla posizione che si assume ed in questo le donne sono consapevoli quando una posizione può essere più predisposta alla stimolazione del piacere e quando invece no. In genere sono tutte quelle posizioni in cui la donna si ritrova a stare sopra l'uomo ad essere più eccitanti. Qui è una questione prettamente geometrica, infatti per poter stimolare il punto g femminile, che si trova nella parte anteriore della vagina, il pene deve essere rivolto in quella direzione. Per farsì che ciò avvenga la donna deve poggiarsi sull'uomo e non è un caso che proprio in tale posizione si raggiunga molto più rapidamente l'orgasmo. Esistono comunque diversi modi per provare a stimolare il punto g femminile, basta trovare quello giusto per sé.




COMMENTI SULL' ARTICOLO