Capelli

Bellezza Salute


capelli mossi acconciature



In questa pagina parleremo di :vedi anche : Capelli Mossicapelli mossi perfetti

partecipa al nostro quiz su: sai prenderti cura dei tuoi capelli?
sai prenderti cura dei tuoi capelli?

Capelli mossi : sistemarli e acconciarli


I capelli mossi sono una tendenza del capello al riccio. Non sono capelli ricci, ma nemmeno capelli lisci. Non si parla di riccio definito o di boccoli, ma semplicemente di capelli con un’arricciatura molto larga. I capelli mossi raccolgono tutte le varietà di ondulazioni che segnano il netto passaggio dal liscio perfetto al riccio.

I capelli mossi sono di vario tipo e l’andamento dell’ondulazione dipende molto anche dal tipo di capello. Possono essere definiti e morbidi o gonfi, crespi, ribelli. I capelli mossi sono molto più pettinabili dei capelli ricci e più modellabili rispetto ai capelli lisci. È possibile acconciarli utilizzando prodotti o processi per portarli verso il liscio oppure verso il riccio. Come per tutti i tipi di capelli in generale, i capelli mossi devono essere curati: rinforzati se troppo sottili, nutriti se sfibrati o curati per ridurre il crespo. I prodotti utilizzabili sono molteplici e possiamo distinguere tra shampi, creme, balsami, oli e maschere. I capelli mossi possono essere acconciati in modo diverso a seconda del tipo di asciugatura. È consigliabile usare phon e diffusore, asciugarli a testa in giù avendo cura di non mettere il diffusore troppo vicino alle ciocche e di non usare una temperatura non troppo alta. Inoltre andrebbero pettinati umidi e non bagnati per ottenere un effetto naturale ed evitare che si spezzino.

I capelli mossi vanno asciugati bene altrimenti perdono forma, fluidità e bellezza. Per lavarli bisogna innanzitutto usare uno shampoo e un balsamo appropriati per i capelli mossi e poi risciacquarli bene perché, dei residui di balsamo portano ai capelli un effetto opaco e poi dopo vi si sporcano subito. Vanno tamponati con l’asciugamano e una volta umidi possono essere pettinati con un pettine a denti larghi e asciugati con phon e diffusore non troppo caldi e posizionati non ad una distanza troppo ravvicinata. Nei periodi caldi è possibile lasciarli asciugare da soli e poi una volta asciutti passare sulle punte o sulle ciocche più ribelli della schiuma o della lacca fissante leggera.

Se, invece, il vostro mosso non è definito e avete bisogno di renderli belli, mossi e definiti con lo shampoo dovete applicare dopo lo shampoo e la tamponatura una spuma o una maschera proprio per capelli mossi e passare all’asciugatura a testa in giù con phon e diffusore. Dopo l’asciugatura si possono passare le mani tra le ciocche più ricce. Potete anche fare quest’operazione alla sera, avendo cura, dopo l’asciugatura, di legare i capelli in uno chignon largo o facendo una treccia. Al mattino basterà sciogliere la treccia e passare sulle punte un po’ di spuma o di crema per le punte. Bisogna pettinare i capelli passandoci in mezzo le dita o un pettine a denti larghi.

I capelli mossi stanno benissimo sciolti o semiraccolti. Se avete optato per un taglio di lunga o media lunghezza scalato sono bellissimi da lasciare sciolti prestando accortezza anche alla frangia o alle ciocche più corte sul davanti. Potete raccogliere le ciocche più corte tutte da un lato, lisciarle con la piastra e farli passare dietro l’orecchio, quasi a creare una fascia liscia e obliqua sulla parte alta della fronte. Potete usare della lacca o della spuma per fissarle e delle forcine per fissare le ciocche dietro all’orecchio. La chioma mossa e fluente coprirà le orecchie e le forcine. Se siete stanche di portarli sempre sciolti e naturali, sia che siano corti che lunghi potete mettere una fascia per capelli o un cerchietto stretto. Se avete i capelli gonfi evitate i cerchietti larghi che vi schiacciano le ciocche anteriori e fanno apparire ancora più gonfie le ciocche retrostanti.

Partendo dai capelli mossi potete divertirvi passando al riccio o al liscio e se preferite alla messa in piega con boccoli solo alle punte. Per l’effetto lisciante potete usare delle maschere che sono state create proprio per passare dal mosso al liscio e agevolare l’asciugatura con spazzola e phon o l’uso della piastra. È indispensabile usare una spazzola professionale rotonda e dal diametro largo e procedere col phon ad asciugare ciocca per ciocca. Se “le vostre onde” sono troppo ribelli e possibile passare la piastra dopo l’asciugatura del liscio e fissare il risultato con una lacca fissante.

Potete passare al riccio usando dei bigodini. Per ottenere dei boccoli potete usare dei bigodini elastici di ultima generazione che si applicano sui capelli umidi con un applicatore particolare grazie al quale la ciocca di capelli finisce all’interno del bigodino che si arriccia dopo esser stato riempito. Si passa il phon per riscaldarli e permettere ai capelli di asciugarsi. Rispetto al tipo di capello può essere applicata una schiuma fissante prima di mettere i bigodini o una lacca fissante dopo. In ogni caso il tempo di posa è molto ridotto rispetto ai bigodini normali soprattutto se avete i capelli mossi e la tendenza già alla piega.

Se avete fretta e volete lo stesso uscire di casa con una capigliatura ordinata potete tirare i capelli tutti da un lato e mettere un elastico di modo che le ciocche ondulate scendano sulle spalle.

I capelli ondulati stanno benissimo semiraccolti. Potete sbizzarrirvi a crearne tantissimi. Per esempio potete portare i capelli dalla fronte all’indietro, girare un po’ le ciocche tra le dita alla radice come se volesse fare un piccolo chignon e applicare delle forcine.


Come ottenere capelli mossi e fluenti


capelli mossi con la piastra Per ottenere i capelli mossi partendo dal liscio o da un mosso formato solo da punte che vanno ognuna” per il proprio verso”, ci sono vari metodi. Possiamo usare bigodini, spazzola e phon e anche la piastra. Se proprio non vogliamo usare questi strumenti potete usare il metodo che “in gergo” è conosciuto col il nome di “pizzicata”. Occorrono solo tante pinzette, quelle che le donne chiamano “becchi d’oca” e tanta pazienza. Una volta asciugati per metà i capelli si prende una ciocca e si arrotola su sé stessa fino ad arrivare alla radice. Si adagia il “nido” così ottenuto sulla cute e si ferma con una pinzetta, il becco d’oca, avendo cura di alzare un po’ le radici. Le ciocche devono essere arricciate in modo morbido e per ottenere l’effetto ondulato e non riccio non occorre fare dei giri troppo stretti. Potete mettere della lacca o della crema fissante su tutti i capelli prima di passare alla divisione delle ciocche e alla formazione dei “nidi”.

Potete anche usare dei bigodini dal diametro molto grande da applicare sui capelli umidi da phonare dopo l’applicazione dei bigodini stessi.

Si può ottenere l’effetto mosso anche usando la piastra per capelli, meglio se quella sottile. Con i capelli asciutti si prende una ciocca, non troppo larga se la piastra è di quelle strette, e si chiudono le punte nella piastra e si arrotola la ciocca proprio come di fa con l’arricciacapelli. Alla fine si può vaporizzare con del fissante.


Cura dei capelli mossi


cura dei capelli con prodotti In qualsiasi modo vogliate acconciarli, se ne hanno bisogno, i capelli vanno curati o non vi verranno bene alcune acconciature. Per il solo fatto di non essere né lisci né ricci, i capelli mossi hanno talmente tante varietà che per molte donne rappresentano un vero problema. Le chiome mosse devono, infatti, essere curate con dei prodotti che evitino l’effetto “capello grasso e appesantito” e con la giusta asciugatura che conferisce ai capelli un effetto naturale e non crespo, Per la cura dei capelli mossi bisogna usare dei prodotti non troppo pesanti per evitare che i capelli si appesantiscano perdendo l’effetto naturale. Ricapitolando è indispensabile usare dei prodotti idratanti che non vadano a stressare il capello e soprattutto non lo rendano crespo. I capelli, infatti, s’increspano poiché la loro struttura appare indebolita, il che può avvenire a causa dell’umidità o di prodotti che sono troppo aggressivi per i capelli. Tutti i capelli sono formati da una struttura “ a squame” le quali si aprono in presenza di umidità o quando si sta utilizzando un prodotto che indebolisce i legami che si creano tra i capelli. È molto importante utilizzare uno shampoo e un balsamo che siano appositi per i capelli mossi la cui azione porta al nutrimento dei capelli e alla definizione dell’ondulazione del capello. Bisogna usare delle maschere che servono per nutrire o evitare l’increspatura. Per mantenere la pettinatura prima dell’asciugatura con il diffusore, si possono usare delle schiume fissanti e allo stesso tempo non aggressive per la struttura del capello. Gli shampi migliori sono quelli che contengono semi di lino, miele, burro di karitè.


capelli mossi acconciature: Maschere naturali da preparare in casa

Per i capelli mossi e crespi ci sono anche alcuni rimedi a base di prodotti facilmente reperibili in dispensa e nelle erboristerie. Un rimedio naturale è la maschera fatta con uova, acqua, miele, olio di sandalo, olio di rosmarino. Per ogni due tuorli d’uovo bisogna aggiungere due cucchiaini di miele, cento millilitri di acqua, tre grammi di olio di sandali e due grammi di olio di rosmarino. La maschera va tenuta in posa per venti minuti e poi passare al risciacquo. Oppure potete preparare una maschera con un vasetto di yogurt bianco e una tazza di olio di oliva da lasciare in posa per circa due ore.

Altra maschera semplice e veloce da preparare è quella al miele. Bastano cinque cucchiai di miele e due cucchiai di olio di oliva da mescolare e applicare sui capelli per poi coprire la testa con una cuffietta. Si lascia in posa per mezz’ora e poi si risciacqua.

Se invece avete i capelli mossi e grassi e cercate una maschera fatta in casa potete usare argilla verde in polvere con aceto e acqua. Per ogni 50 grammi di argilla bisogna aggiungere 50 grammi di acqua e 50 grammi di aceto. La maschera va applicata sui capelli umidi e puliti e lasciata agire per una ventina di minuti prima di risciacquare ed asciugare.

Per capelli sfibrati è possibile preparare una maschera con un albume d’uovo e 4-5 cucchiai di yogurt bianco da applicare sui capelli umidi e da far agire per un quarto d’ora circa. Altra maschera nutriente è da preparare con olio di oliva (un cucchiaio), un cucchiaino di olio di lino, uno di karitè, uno di olio di jojoba. La maschera va preparata a bagnomaria ed applicata tiepida. Una volta applicata, i capelli vanno coperti con della carta argentata e poi dovete passare il phon per scaldarla e dare un effetto “forno”. Ovviamente non raggiungete temperature elevate, la carta va solo un po’ riscaldata. Quando si è raffreddata togliete la carta argentata e passate al risciacquo e allo shampoo.

Per capelli grassi e denutriti potete prendere un vasetto di yogurt, mescolare con del succo di limone e una banana matura schiacciata. La maschera va applicata e tenuta per venti minuti in posa prima del risciacquo e dello shampoo.


acconciature capelli mossi
acconciature capelli mossi

Con l'arrivo dell'estatec'è chi preferisce avere capelli mossi o più semplicemente lasciarli al naturale. E' soprattutto con la bella stagione che si può notare come molte donne lascino che i propri c ...

visita : acconciature capelli mossi


  1. Commenti
  2. Invia ad amico

commenti

nome:

email:

commento :

Invia articolo ad un amico










Articoli Correlati


capelli mossi lunghi
taglio capelli mossi

I capelli sono la naturale cornice di un volto. Il taglio, ha la funzione di valorizzare in primis la chioma stessa, mettendo in evidenza la corposità, la brillantezza e la lucentezza del capello. Abb ...

Vai alla pagina taglio capelli mossi
taglio capelli
taglio capelli mossi

Molte donne quando devono recarsi dal parrucchiere per effettuare un taglio di capelli si ritrovano spesso a non essere molto felici del risultato. Ci si reca insomma dal proprio parrucchiere di fiduc ...

Vai alla pagina taglio capelli mossi
capelli mossi
come farsi i capelli mossi

Molte donne non sono mai contente del tipo di capelli che hanno e cercano, anche un po' per cambiare, di poterli acconciare in diverso modo. E' semplice quindi notare come donne con i capelli ricci te ...

Vai alla pagina come farsi i capelli mossi
capelli lunghi mossi e fluenti
capelli mossi lunghi

I capelli mossi sono molto belli da portare perché si prestano a moltissime acconciature, ma vanno curati sia che li abbiate naturali sia che il vostro sia un mosso piuttosto tendente al crespo. I cap ...

Vai alla pagina capelli mossi lunghi