Capelli

Bellezza Salute


taglio capelli maschili



In questa pagina parleremo di : taglio con cresta

partecipa al nostro quiz su : sai prenderti cura dei tuoi capelli?
sai prenderti cura dei tuoi capelli?

Taglio capelli maschile


Il taglio di capelli, rispecchia canoni e mode, stili e tendenze, che cambiano a seconda di un’esigenza storica. Il taglio, dona ai capelli una specifica forma, che crea dei richiami con il passato, o proiezioni sul futuro. Nuove forme, nuovi volumi, nuovi stili, si intrecciano sulla testa, creando un look nuovo, moderno, futuristico, con dei lievi richiami al vintage, alle mode ingiallite, considerate retrò, e rispolverate sotto una chiave nuova, più di tendenza, più hard, più contemporanea. I capelli rappresentano il frutto del cambiamento, mediante i colori, le sfumature, le tendenze moderne, mediante le acconciature e mediante il taglio e la pettinatura. La testa, è un campo di rivoluzione, e quando si vuole apportare uno stravolgimento è necessario partire dai capelli. Il look deve in primis rispettare la moda e la personalità: i capelli devono dunque intonarsi allo stile, al modo di essere, all’abbigliamento, in tono perfetto con tutte quelle variabili che cooperano insieme a determinare la personalità e il tipo di tendenza che si intende vestire. I tagli maschili, esattamente come quelli femminili, seguono moltissime tendenze, e abbracciano numerosi tipi di stili, che sono molto soggetti alla personalità: lo stile, classico, spettinato, trasandato, pop, punk, elegante, vintage, retrò, futurista. Tutto varia a seconda dell’acconciatura, e dunque del taglio. Il taglio classico è generalmente abbastanza corto, in particolare dietro, mentre sulla testa, i capelli sono portati più lunghi, e solitamente sul lato. Lo stesso taglio, portato leggermente spettinato, corto dietro la nuca, spettinato lungo sulla testa, scalato e molto trendy. Questo tipo di taglio, generalmente, si adatta ai visi ovali e regolari, poco squadrati. Trattandosi di un taglio scalato, le punte alternate che danno un’inquadratura precisa al taglio, verrebbero enfatizzate maggiormente le spigolature del volto. Lo stesso taglio, meno scalato ma pari, pettinato con la cresta sulla testa, non troppo alta e unita sulle punte, richiama moltissimo lo stile hollywoodiano, dei divi di un tempo, che attraverso il taglio di capelli, creavano un’immagine precisa, che era a metà strada tra il duro ed il tenero, tra l’angelico ed il dannato. Ideale questo taglio e questa acconciatura, sempre per visi regolari, o triangolari, che non abbiamo forme troppo spigolose, e troppo forti.

taglio capelli maschili : Tipi di taglio


taglio classico All’inglese, il taglio corto, portato con il ciuffo laterale basso sulla fronte e spettinato dietro. In questo caso, il taglio, molto giovanile e di tendenza, si adatta ad uno stile poco classico, ma piuttosto aggressivo e nuovo, che rompe i legami con il passato e immediatamente proietta in una dimensione futura. Questo taglio si adatta abbastanza bene a qualsiasi forma del viso, senza esclusione. Taglio angelico e molto intonato ad un volto leggermente marcato, perché ne spezza le linee, è il taglio pettinato in avanti, leggermente lungo, che viene pettinato con le punte alzate verso l’esterno, come fosse uno spettinato lungo, che si intona perfettamente ai capelli lisci. Questo tipo di taglio, va benissimo per i visi giovanili, o anche per gli uomini sulla trentina, di tendenza, che hanno uno stile che è a metà tra il classico ed il modaiolo. Molto di moda, sempre tra i giovanissimi, è il taglio metà rasato metà lungo: di questa versione, esistono diversi tipi di taglio; tra i più gettonati, c’è il taglio rasato solo sui lati e lungo al centro della testa fino alla nuca, una sorta di lunghissima cresta, che va ad alzarsi sulla testa e poi ad abbassarsi dietro. Molto dolce e romantico, è il taglio lungo, che quasi appoggia sulle spalle, con la fila laterale; si adatta ai visi regolari, leggermente vintage, che hanno i capelli leggermente mossi. E’ questo il tipo di taglio ideale per i giovanissimi, che hanno voglia di apparire attraenti con un capello che ha delle note selvagge, ma allo stesso tempo romantiche e classiche. Molto di tendenza, è il taglio leggermente lungo, sempre con il ciuffo lungo, che va pettinato all’indietro, o anche sul lato, per uomini che hanno bisogno di apparire sempre eleganti ed in tono con un abbigliamento classico e preciso. Riccioloso e mosso, sempre rasato dietro e più lungo davanti, è il taglio adatto per i visi angelici, molto delicati, che devono mostrare le loro onde lasciandole libere di esprimersi al meglio. Taglio con frangia, liscio e corto dietro, taglio con ondulazioni, taglio tirato all’indietro, taglio lungo, corto, medio, caschetto, pettinato, ordinato, spettinato. Di ritorno, sono i tagli molto corti e gelatinati, pettinatissimi come quelli degli attori di un tempo, che erano in tono con un vestiario elegante, e che mostravano i capelli gelatinati e fissati, e un sorriso beffardo sotto baffi sottilissimi: era lo stile dell’uomo anni trenta e quaranta, che ritorna oggi per gli uomini che hanno superato la trentina, che hanno uno stile elegante, e che vogliono richiamarsi ad una bellezza maschile mai sfiorita. Per scegliere il taglio più adatto, è dunque necessario osservare la forma del viso e poi adattare il taglio allo stile, alla moda e all’età.




  1. Commenti
  2. Invia ad amico

commenti

nome:

email:

commento :

Invia articolo ad un amico