Dermatite

Dermatite: una patologia della pelle

La dermatite è una patologia inerente al tessuto cutaneo. L’etimologia del nome deriva dal greco “dermos” (pelle), con in aggiunta il suffisso “ite” (infiammazione). Letteralmente la dermatite è un’infiammazione della pelle. La dermatite, si manifesta come un disturbo di origine flogistico che si palesa per concause quali infezioni, irritazioni, manifestazioni allergiche, problematiche di genere alimentare. Suddetta patologia si presenta sotto diverse forme che vengono apostrofate con terminologie diverse: le più comuni sono la dermatite seborroica, la dermatite erpetica, la dermatite allergica e la dermatite atopica, meglio conosciuta come eczema dell’epidermide, I sintomi prodotti da suddetta patologia della pelle, sono numerosi e comuni a tutte le tipologie di dermatite e sono: prurito, arrossamento, presenza di piccole vescicole, gonfiori e lesioni di diverso genere. La dermatite non presenta pericolo di contagio, infatti non risulta essere particolarmente invalidante per i pazienti che ne sono affetti, ma va comunque prevenuta e/o curata per evitarne i fastidi sotto il profilo estetico per ovviare alle eventuali ripercussioni psicologiche che potrebbero invece risultare invalidanti sotto il profilo sociale e relazionale. La dermatite, si manifesta con una sintomatologia precisa che favorisce il riconoscimento e la classificazione della specifica dermatite da cui si è affetti. La dermatite allergica, comunemente definita da contatto, si manifesta con macchie rossastre che possono facilmente tramutarsi in vescicole. La dermatite allergica, viene anche apostrofata come dermatite da contatto, perché si manifesta a seguito di una reazione con una sostanza che determina allergia. L’epidermide, è estremamente delicata e sensibile: il contatto con sostanze aggressive può causare una reazione epidermica e una conseguente dermatite allergica.
macchie da dermatite

WELEDA - Linea Baby Derma CREMA fluida MALVA BIANCA 200ml pelle atopica dermatite

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,25€
(Risparmi 0,75€)


Cause

dermatite I principali responsabili delle dermatiti allergiche sono i saponi, le polveri, liquidi e detergenti; maggiormente esposti sono i soggetti che soffrono di febbre da fieno, di asma o altre allergie. La dermatite allergica si presenta dunque come una reazione ad una sostanza chimica precisa, che scatena una reazione cutanea che si manifesta con rossore, vescicole, macchie che comportano fastidiose sensazioni pruriginose, alterazioni dello stato cutaneo, bruciore. Questa specifica tipologia di dermatite, attacca il sistema immunitario invalidandone le difese, e può manifestarsi in maniera repentina nella precisa zona entrata in contatto con l’allergene, o a seguito di alcune ore, in una zona diversa del tessuto cutaneo. La fase iniziale di manifestazione della stessa, comporta arrossamento, comparsa di piccole bollicine rossastre, croste, chiazze, rigonfiamenti, vescicole purulente che possono determinare infezione. Le zone del corpo maggiormente soggette a dermatiti sono il viso, ed in particolare la zona peri-labiale e le palpebre, per l’utilizzo di cosmetici, i lobi delle orecchie, per l’utilizzo di orecchini dai materiali metallici, la fronte e le tempie, per l’utilizzo di tinture e prodotti per capelli aggressivi, le mani e i piedi per il contatto con prodotti dannosi, la vita e le ascelle per l’utilizzo di deodoranti o cinture per la presenza di borchie o fibbie metalliche.

  • dermatite La dermatite periorale è una patologia della pelle che si manifesta come un’infiammazione della cute. Interessa solo alcune regioni del viso, in particolare, le zone limitrofe alla bocca. Si manifesta...
  • Lieve dermatite erpetiforme La dermatite erpetiforme o dermatite di Duhring è una malattia collegata alla celiachia, l'intolleranza permanente al glutine. Un paziente affetto da questa manifestazione cutanea è certamente celiaco...

Mamma Natura a Londra - ProSkin Seb Derm - cura della pelle naturale per la dermatite seborroica del viso e cuoio capelluto, Culla Cap adulti, perdita di capelli - 120ml (Importazione)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,99€


Forme di dermatite

dermatite Altra forma di dermatite è la psoriasi, che si manifesta con macchie biancastre e squamose, caratteristiche per una continua recidività; esse tendono infatti a scomparire e a ricomparire. La psoriasi, è una patologia epidermica determinata dallo stress, da fattori genetici dallo stile di vita, dall’alimentazione. Oltre ai fattori strettamente estetici che possono seriamente compromettere le relazioni sociali. La dermatite seborroica, è una forma di dermatite assolutamente comune, che si manifesta con la presenza di squame nei capelli, nel naso, nelle orecchie, nella zona ascellare. Questa specifica forma di dermatite, si scatena a causa dell’iperattività delle ghiandole sebacee, che producono un surplus di sebo, e una continua alterazione nella secrezione di questo. La dermatite seborroica, colpisce maggiormente i soggetti affetti da pelle e capelli grassi. La dermatite erpetica, si manifesta invece con prurito, bolle e croste secche particolarmente fastidiose, che vanno a collocarsi intorno alle labbra o nelle zone tendenzialmente secche del viso e del corpo. Suddetta dermatite è particolarmente somigliante ad un eczema. Molto spesso la dermatite erpetica è causata dalla celiachia, o da disordini alimentari. La dermatite atopica, altrimenti conosciuta come eczema, è invece una dermatite che compare in precisi momenti in associazione ad altre patologie. Come altre forme di dermatiti anche quella da eczema può essere definita recidiva. Le cause che scatenano questa forma di dermatite sono di tipo ereditario, psicologico, alimentare. Generalmente la dermatite atopica si manifesta durante l’infanzia, per attenuarsi nel corso del tempo. Altre cause che comportano la manifestazione della malattia, sono la pelle secca, e un calo delle difese immunitarie. Le dermatiti vanno curate per migliorare l’aspetto dell’epidermide e per evitare problematiche sul piano relazionale e sociale.


Dermatite in inverno

dermatite viso Se durante il periodo estivo è bene proteggere la pelle dall’esposizione diretta dei raggi solari durante le ore più calde, anche in inverno la cura della propria pelle è fondamentale! Questo perché, a causa delle temperature particolarmente basse, del vento e del freddo invernale, la nostra pelle, soprattutto quella del viso perché più esposta, può manifestare fenomeni chiamati dermatiti. In questi casi rossori, secchezza e prurito sono i sintomi principali. A peggiorare la situazione c’è l’inquinamento! Vivere in un paese moderno, sviluppato, tecnologico, avanzato peggiora notevolmente la condizione della nostra pelle a causa dello smog ma esistono tuttavia altri fattori che contribuiscono alla comparsa delle dermatiti. L’alimentazione, l’utilizzo di detersivi aggressivi, le sigarette, disturbi di insonnia, lo stress e anche la sudorazione. Per risolvere il problema è necessario utilizzare prodotti emollienti in grado di idratare la palle mantenendola morbida ed elastica e in particolar modo protetta dagli agenti esterni irritanti.




COMMENTI SULL' ARTICOLO