denti apparecchio

Apparecchio denti

La bellezza di un sorriso, è legata alla bellezza dei suoi denti. Quando si sollevano gli angoli della bocca, le labbra si staccano, lasciando intravedere la simmetria delle arcate che si incastrano perfettamente per un allineamento dentario esatto, preciso, composto. I denti, possono presentare delle patologie, che compromettono la bellezza dei denti e del sorriso sul piano estetico, e allo stesso tempo, comportano una serie di problematiche relative alla masticazione e alla digestione, processi, strettamente legati alla struttura dentaria. L’apparecchio ortodontico, rappresenta la metodologia mediante la quale, i denti possono ritornare a riallinearsi all’interno del loro stesso asse, favorendo cosi la masticazione e la digestione, favorendo la riconquista dello splendore estetico del sorriso. Gli apparecchi, vengono suddivisi in apparecchi ortodontici fissi ed apparecchi ortodontici mobili. I primi, sono stati creati per ovviare a problematiche come i disallineamenti dentari, ripristinando l’allineamento naturale e corretto. Sono costituiti da bande, fili metallici ed elastici e placchette. Queste ultime, vengono applicate direttamente sui denti mediante delle bande, che non permettono l’adesione di questi elementi allo smalto. Suddette bande, circondano la corona dei denti, mantenendo salde le placchette, che hanno la specifica funzionalità di riallineare i denti. A completare la struttura dell’apparecchio fisso sono i ganci finali, che vengono posizionati sui molari, per favorire il mantenimento di tutta l’apparecchiatura correttiva. Gli apparecchi per denti fissi, comportano però problematiche sull’igiene aumentando i rischi di carie: le bande e gli elastici, non essendo removibili, tendono con il tempo a favorire l’accumulo di residui di cibo, negli interstizi dentali e all’interno delle bande stesse. Una corretta igiene orale, parte da un corretto spazzolamento dei denti, che in questo caso, però, non produce risultati igienici sicuri. Ai soggetti dotati di apparecchi fissi, viene consigliato l’utilizzo di uno spazzolino elettrico e di un idropulsore, un piccolo macchinario manuale, che attiva durante il lavaggio leggeri spruzzi d’acqua, che favoriscono l’eliminazione dei residui di cibo tra i denti. Molti igienisti dentali, suggeriscono inoltre l’utilizzo di uno specifico colluttorio per disinfettare tutto il cavo orale di giorno in giorno, appiattendo cosi il rischio di placca e tartaro, i principali coadiuvanti della carie e dell’alitosi.
apparecchio fisso

2 x OzDenta Bite dentale Notturno Automodellante anti Russamento, Bruxismo, Digrignare i denti e disturbi dell'ATM

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,89€


denti apparecchio: Apparecchi correttivi

dentista e apparecchi Gli apparecchi fissi, molto spesso, vengono utilizzati a seguito di quelli mobili: è il caso di pazienti con patologie relative ai denti e alla mandibola, che presentano necessità di migliorare l’occlusione dentaria e mandibolare in primis, per poi riallineare la struttura dentaria. Gli apparecchi mobili, sono invece indicati per correggere le occlusioni distorte, e altre patologie inerenti alle mascelle che impediscono una corretta masticazione, digestione e in alcuni casi la respirazione stessa. Suddetti apparecchi, rappresentano una forma correttiva di atteggiamenti erronei, e tendono ad agire sulla mascelle oltre che sui muscoli. Possono essere rimossi per mangiare e bere, e volendo anche per dormire. Essendo mobili, non creano alcun disagio dal punto di vista igienico, l’unica accortenza che il soggetto deve avere, interessa l’igiene dell’apparecchio stesso, che va pulito, lavato e disinfettato secondo le indicazioni suggerite dal dentista. Attualmente, per attutire i disagi creati dagli apparecchi dentali, sono stati ideati apparecchi trasparenti, ergonomici, comodi e più inclini all’estetica. Suddetti apparecchi vengono apostrofati come bite, e vengono indossati dai pazienti con maggiore naturalezza. I soggetti affetti da problematiche dentali sui generis, riportano numerose problematiche anche sul piano sociale e psicologico: dal punto di vista estetico, l’apparecchio non viene sempre ben accettato, essendo visibile e antiestetico, oltre che fastidioso. Esso impedisce una completa igiene orale, impedisce e limita l’assimilazione di alcuni cibi come le gomme americane da masticare che potrebbero causare danni sia all’apparecchio in sé, sia alla masticazione. Il costo, inoltre, risulta essere abbastanza esoso, e non supportabile. Per ovviare almeno ad alcune di queste problematiche, sono stati ideati gli apparecchi trasparenti, sia fissi che mobili, che assumono la stessa colorazione dello smalto dentario, e di conseguenza, tendono ad essere quasi invisibili e molto più confortevoli. Alcuni apparecchi, vengono utilizzati come fase preparatoria per i fissi o i mobili, quindi per il trattamento di patologie specifiche. Il baffo ad esempio, è un apparecchio interno ed esterno, che tende a spingere gli incisivi centrali indietro se questi manifestano una sintomatica sporgenza. Il tongue crib, è un apparecchio dotato di due ferri che vengono posti sotto il palato per frenare la lingua se questa spinge contro i denti in avanti. Altri apparecchi, servono per allargare il palato se la sua misura è inferiore rispetto alla chiusura inferiore della bocca. L’ortodonzia, propone di anno in anno nuove tecniche di modellamento dentario, costose, ma sicuramente soddisfacenti.

    Denshine Parentesi Ortodontici per Apparecchi per I Denti, Placchette per Apparecchio Denti, Standard Edgewise 0.22" 3-4-5 Hooks - 20Pcs/Pack

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,59€



    COMMENTI SULL' ARTICOLO