glucosio

Dieta tra grassi e zuccheri

Solitamente nel campo della dieta non sono solo i grassi a provocare un accumulo di peso. Quello che interessa principalmente alle persone è riuscire ad avere una forma fisica accettabile e non accumulare quindi troppo peso quando si mangia. Tutto ovviamente si riconduce ad un'alimentazione che sia più sana possibile, ma attenzione a non esagerare con il concetto di dieta. Chi vuole perdere peso in generale tenderà a mangiare subito di meno, se notate che le porzioni di cibo abbondanti e ricche di grasso siano state il reale motivo dell'accumulo di peso, allora ridurrre le porzioni può essere sicuramente una soluzione. Attenzione però perché bisogna ridurre l'apporto alimentare di quei prodotti considerati grassosi o troppo zuccherosi, ma per gli alimenti sani non c'è alcun limite da rispettare. Quante volte insomma avrete sentito parlare di dietologi che invitano tutti a mangiare verdura e frutta a volontà, anche se quest'ultima può avere grandi quantità di zucchero in essa contenuti. Meglio optare quindi per la frutta meno zuccherosa, solitamente quella ricca di vitamina C è l'ideale per una dieta sana.

dieta

SCIROPPO GLUCOSIO DECORA 230gr PASTA DI ZUCCHERO CAKE DESIGN DECORAZIONI TORTE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 4,6€


Il glucosio

glucosioLo zucchero però, in associazione proprio al mondo della dieta, è più corretto definirlo glucosio, ossia monosaccaride. Il glucosio è lo zucchero semplice più diffuso in natura e lo ritroviamo, in associazione con altri monosaccaridi, in diversi tipi. Abbiamo il saccarosio, il classico zucchero da cucina, il lattosio e il maltosio, tutti zuccheri complessi realizzati grazie alla fusione con il glucosio. Quando si parla di dieta bisogna quindi fare attenzione anche al glucosio, ma il tutto sta nel riuscire a tenere sottocontrollo l'indice glicemico, ossia il valore dello zucchero presente nel sangue. Il glucosio è la principale fonte di energia per le nostre cellule, proprio per questo la sua importanza non deve essere sottovalutata, ma il problema sorge quando se ne assume in ecesso oppure in difetto. Avete sicuramente sentito parlare di ipoglicemia ed iperglicemia: nel primo caso c'è un basso livello di zuccheri che provoca problemi importanti al nostro organismo perché le cellule non hanno la giusta nutrizione per poter scatenare la giusta energia, ecco perché quando c'è un basso livello di glucosio nel sangue ci si sente molto deboli e stanchi con giramenti di testa non indifferenti; nel secondo caso, quando parliamo di iperglicemia, la situazione è altrettanto grave, qui i livelli degli zuccheri nel sangue sono troppo elevati e oltre all'aumento di peso si arriva a soffrire di diabete.

  • Dieta e salute La dieta è la soluzione per chi desidera perdere peso. Chi desidera dimagrire, in primis decide di ridurre l’apporto calorico dei cibi, cercando di snellire la propria silhouette in un arco di tempo b...
  • addominali uomo Oggigiorno la moda impone una fisicità asciutta, tonica, longilinea e soda. Molte persone con problemi di obesità e di adipe in eccesso seguono ritmi di diete frenetici e praticano numerosissimi sport...
  • frutta per snellire La cellulite estetica è una condizione alterata del tessuto sottocutaneo della pelle che si gonfia a livello delle cellule adipose. Le cellule stesse infatti sono caratterizzate da un’ ipertrofia, dov...
  • appetito Uno dei fattori principali affinché una dieta sia corretta è quello di tenere a bada l'appetito. Il senso costante di fame inevitabilmente provocherà sempre più in noi la voglia di mangiare ed abbuffa...

SCIROPPO DI GLUCOSIO 280 GR

Prezzo: in offerta su Amazon a: 3,07€


L indice glicemico

Mantenere quindi un valore dell'indice glicemico stabile è importante, non bisogna né privarsi troppo di glucosio e né esagerare. Bisogna tener ben presente i livelli di glicemia del sangue sono questi che determinao poi l'aumento di peso. Diventa quindi a questo punto importante conoscere quei cibi che hanno un indice glicemico alto, medio e basso, in base a queste conoscenze potrete sicuramente valutare al meglio la vostra dieta, puntando quindi sull'alimentazione sana che abbia però il giusto apporto di glucosio. Solitamente la sua quantità nel sangue deve oscillare tra tra 65 e 110 mg/dl, solo in questo modo potete stare tranquilli e non rischiate un aumento di peso o l'ancor più grave malattia del diabete. Vediamo allora nel dettaglio quali alimenti hanno un valore dell'indice glicemico alto, medio e basso: al primo gruppo appartengono il pane bianco, cornflakes, miele, patate al forno e fritte, cracker, riso arborio e zucchero saccarosio, questi sono alimenti dannosi per il vostro organismo che vi faranno metter su un bel po' di chili. Ritroviamo nel secondo gruppo invece l' ananas, spaghetti, banana, kiwi, mango, pane di segale, maccheroni, carote, uva, arancia, questo loro valore medio fa capire come una persona normale con una salute più che discreta possa tranquillamente mangiare questi tipi di alimenti senza ritrovarsi con qualche problema di glucosio in eccesso.


Come abbassare i livelli di glucosio nel sangue

Chi invece ha la necessità di abbassare notevolmente il proprio indice glicemico, quindi la quantità di glucosio presente nel sangue, può affidarsi agli alimenti presenti nel terzo gruppo: prugna, pera, yogurt, latte magro, latte di soia, fagioli bolliti, mela, lenticchie, fruttosio, cereali integrali. Il fruttosio ad esempio può essere un valido sotituto dello zucchero che utilizziamo in cucina, molto spesso è utilizzato in qualche dolce definito light, evitando in questo modo di diventare un problema sostanzioso per la vostra linea. Il glucosio non deve essere quindi totalmente messo da parte, ma è importante perché garantisce molta energia al nostro organismo, il tutto però sta nel saper ristabilire un giusto equilibrio alimentare, senza abusarne in modo eccessivo. Solitamente sono soprattuto i carboidrati i principali fautori del glucosio, sappiamo come essi non siano assolutamente dannosi per il nostro organismo e la nostra dieta, ma come sempre è bene saperli dosare. Un piatto di pasta al giorno o un bel panino possono sicuramente essere mangiati, ma meglio non abusare nelle varie porzioni e soprattutto mangiarli a pranzo e non la sera. La farina integrale può essere in molti casi un valido sostituto.




COMMENTI SULL' ARTICOLO