dieta del gruppo sanguigno

Cos’ è la dieta del gruppo sanguigno?

La dieta del gruppo sanguigno si fonda sulle considerazioni e gli studi del dottor Peter D’ Adamo che, alla fine degli anni ’90, iniziò a mettere in pratica alcuni regimi dietetici che hanno come base l’idea che in base al gruppo sanguigno dell’individuo ci sono dei cibi che possono aiutare o meno il dimagrimento nonché mantenere in salute l’individuo stesso. Il dottor D’Adamo non fa altro che approfondire delle idee che suo padre, il dietologo James D’Adamo, aveva portato avanti fino a qualche decennio prima. Secondo ciò che teorizza il neuropata Peter D’Adamo, a ciascun gruppo sanguigno corrisponde uno stile comportamentale legato all’alimentazione e a delle attività in generale. In pratica comportamenti e stile alimentare deriverebbero dal gruppo sanguigno che abbiamo. Tutto deriva dall’evoluzione della specie umana e dall’introduzione di alimenti all’interno della dieta alimentare. I vari gruppi, infatti, sarebbero l’evidente risultato dell’evoluzione dell’uomo attraverso l’introduzione di nutrienti.
alimenti

La dieta del dottor Mozzi. Gruppi sanguigni e combinazioni alimentari

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,15€
(Risparmi 2,85€)


Dieta dei gruppi sanguigni ed evoluzione dello stile alimentare

Come già detto, la dieta del gruppo va ad identificare quali sono gli alimenti che fanno bene o male a ciascun individuo in base al gruppo. Questa distinzione viene fatta in modo schematico prendendo come base l’evoluzione umana e gli stili di vita che si sono susseguiti nelle epoche. Il gruppo 0 rappresenta, nello schema proposto dal dottor Peter D’ Adamo e dai suoi seguaci, il gruppo sanguigno primitivo legato all’uomo cacciatore che si cibava principalmente dei prodotti di cacciagione. Il gruppo A rappresenta il secondo stadio evolutivo ed appartiene al profilo dell’uomo agricoltore, ossia dell’uomo che introduce vegetali all’interno della sua dieta. Il gruppo B, invece, è legato allo stile di vita nomade ed è legato a quegli uomini che , non vivendo sempre nello stesso luogo, si ciba di prodotti di vario genere ( cereali, frutta, carni, latticini) anche assumendo gli stessi generi alimentare per periodi più o meno lunghi prima di passare ad una variazione o un’integrazione con altri generi alimentari. Il gruppo AB è il gruppo che rappresenta la mescolanza tra le caratteristiche del gruppo A e quelle del gruppo B ed è considerato un “gruppo enigma”. Per mettere in pratica la dieta del gruppo sanguigno bisogna seguire un tipo di stile alimentare che indica, per ogni gruppo, quali sono gli alimenti che fanno bene e quelli che creano intolleranze. Questo si spiega perché negli alimenti sono contenuti dei tipi diversi di lectine , ossia delle proteine, che se in contrasto con le cellule del gruppo sanguigno vanno a creare i sintomi dell’intolleranza.

    Dieta e gruppi sanguigni. La proposta rivoluzionaria di Peter D'Adamo

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 3,32€
    (Risparmi 0,58€)


    Dieta del gruppo 0 e del gruppo A

    alimenti e dieta Gli individui con gruppo sanguigno 0 sono gli individui che appartengono allo stile “cacciatore” nel quale si evidenzierebbe anche una predisposizione a bruciare calorie molto velocemente durante l’attività fisica. Gli alimenti che possono essere sani per un individuo con gruppo sanguigno 0 sono tutti i tipi di carne e anche la frutta, la verdura. Gli alimenti che possono risultare dannosi e sono quindi da evitare sono i legumi, i cereali e i latticini. Il gruppo A rappresenta una fase di evoluzione nello stile alimentare degli uomini,perché vede introduzione anche dei cereali. L’individuo con gruppo sanguigno A è predisposto ad assumere cereali, latticini, riso e molti tipi di verdure. È sconsigliato l’abuso di carne e zuccheri. Lo stile del gruppo A è quello dell’agricoltore, quindi è associato un tipo attività fisica “leggera” tipo aerobica, golf, danza, tennis e così via. il gruppo sanguigno A è legato ad uno stile di vita vegetariano e per condurre una dieta sana è sempre consigliabile essere impegnati nelle attività rilassanti e leggere come già detto. Questi stili alimentari aiutano a mantenere sano il corpo e la mente che, come conseguenza, aiutano in ciascuna delle altre attività quotidiana.


    Dieta del gruppo B e del gruppo AB

    Gli individui che hanno un gruppo sanguigno B appartengono a quello che viene definito stile “nomade”. In linea di massima il gruppo sanguigno B permette di avere tolleranza alimentare verso molti tipi di alimenti. Tutto ciò è legato ad un buon funzionamento dell’apparato digerente e del sistema immunitario. Gli alimenti preferiti sono latte e derivati, verdure e frutta. Anche la carne viene consumata, ma con parsimonia. Da evitare per intolleranze e probabili conseguenze legate alla nascita di patologie sono gli zuccheri, i cibi grassi e anche alcuni tipi di pesce e crostacei. Per quanto riguarda i tipi di attività fisica e mentale, gli individui con gruppo B sono portati a vari tipi di attività che vanno ad equilibrare il loro stile di vita.Gli individui del gruppo AB sono quelli che mescolano caratteristiche del gruppo A e del gruppo B quindi per quanto riguarda le intolleranze è molto difficile andare a stabilire un gruppo preciso di alimenti dannosi per la salute del corpo. Per questo motivo il gruppo viene definito “enigma”. La dieta del gruppo AB è una dieta molto varia in cui è possibile associare carni, ortaggi, frutta, cereali e latticini in modo da equilibrare lo stile alimentare. Per la perdita di peso è , infatti, opportuno evitare cibi grassi e zuccheri e anche andare a limitare l’uso di latticini.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO