dieta metabolica

Dieta metabolica

La dieta, è un programma alimentare relativamente rigido, volto alla perdita di peso in un determinato periodo di tempo. L’alimentazione, va adattata alle specifiche esigenze del singolo, che sceglie il programma alimentare a seconda di variabili soggettive, quali intolleranze, assunzione di farmaci, presenza di specifiche patologie, altezza, peso, età. La dieta metabolica, è una dieta innovativa, specifica, mirata, elastica, risolutiva. Per comprendere quale dieta sia maggiormente adatta ad un determinato metabolismo, si paragoni il corpo ad una macchina: questa può adempiere alle sue funzioni solo se alimentata con una particolare sostanza, la benzina, il motore che consente il movimento dell’auto; quest’ultima può funzionare anche con il metano, sostanza che va a riempire il serbatoio. La benzina, è l’alter ego dei carboidrati, che per l’organismo costituiscono l’energia quotidiana, mentre il metano, è l’alter ego dei grassi che sono la riserva energetica dalla quale attingere. Se diminuisce l’uso della benzina, si tenderà ad attingere dal metano: eliminando i termini di paragone, introducendo meno carboidrati nell’alimentazione, l’organismo tenderà ad attingere dalle sue riserve, ovvero dai grassi, realizzando un processo che comporta una naturale perdita di peso. Per realizzare un programma alimentare giusto e risolutivo, è necessario effettuare un breve periodo di prova, per capire qual è la quota minima necessaria di carboidrati da assimilare quotidianamente. Questa fase, dura circa un mese, durante il quale, il soggetto dovrà completamente privarsi dei carboidrati per un giorno, e mangiare unicamente carboidrati per i due giorni successivi. In questo modo, l’organismo, tenderà ad attingere maggiormente dalle riserve energetiche, votandosi al dimagrimento. E’ da specificare, che in questo determinato periodo di tempo, il soggetto a causa del drastico cambiamento alimentare, sarà portato ad avvertire mal di testa, nausea, vomito e soprattutto mancanza di energie e spossatezza. Questa sintomatologia, dipende strettamente dalla carenza di energia apportata dai carboidrati, dalla mancanza di vitamine apportata sempre dagli stessi e dall’improvviso riadattamento dell’organismo a questo nuovo programma alimentare. In questa fase, il soggetto dovrà prestare molta attenzione alla sua sintomatologia, cosi da valutare quanto l’incremento di glucidi favorisca la scomparsa degli stessi. Questo significa che con il lento e graduale aumentare dell’apporto di carboidrati, tendono a diminuire i malesseri. Quando avviene questa scoperta, si può passare alla seconda fase, quella durante la quale dovranno susseguirsi una settimana di mancanza di glucidi e tre o quattro giorni di importo degli stessi. Questa fase di input output, rappresenta la realizzazione del piano dietetico.
dieta metabolica alimenti

La dieta metabolica. Perdere peso senza il calcolo delle calorie

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,12€
(Risparmi 1,78€)


dieta metabolica: Effetti indesiderati

uova e dieta Questa dieta, comporta una buona perdita di peso, ma è stata diverse volte attaccata per gli effetti collaterali che comporta. La mancanza di carboidrati, comporta uno sforzo da parte del sistema nervoso centrale, che va in sofferenza, a causa della mancanza di glucosio necessaria per le principali funzioni vitali dell’organismo. E’ vero anche che quest’ultimo, tende ad attingere dai corpi chetonici per realizzare la sua stessa sopravvivenza, ma ponendosi in una condizione di sforzo che si manifesta con la sintomatologia di cui sopra. La dieta metabolica, induce ad una riduzione di carboidrati, aumentando invece i grassi, contenuti nei formaggi, nel burro, nelle carni rosse. Allo stesso tempo, veniva realizzata una diminuzione dell’apporto di frutta e verdure, contenenti fibre e un minimo contenuto di carboidrati. Questo fatto apportava gravi effetti collaterali, perché la mancanza di questi alimenti, comporta una serie di problematiche relative a tutti gli effetti benefici apportati da frutta e verdure, come l’idratazione, aumento del colesterolo, aumento dei grassi. Inoltre, l’aumento improvviso dei carboidrati, non è un dato positivo, in quanto, l’organismo, non è assolutamente in grado di assimilare troppi glucidi contemporaneamente. I punti a sfavore della dieta metabolica, sono numerosi, primo fra tutti, la mancanza di fibre e vitamine, antiossidanti e Sali minerali, che vanno necessariamente integrati durante la dieta, se non si vuole andare incontro a problematiche di altro genere patologico, consequenziali rispetto alla dieta. La dieta metabolica inoltre, non si basa, sullo specifico fabbisogno di calorie di uno specifico soggetto, ma sul senso di fame del soggetto, il che rappresenta un altro punto a sfavore nei confronti di questo programma alimentare, perché il senso della fame per molti non risulta essere facilmente colmabile. La dieta metabolica si basa esclusivamente sulle proteine, e pochissimo sui glucidi, per cui non è equilibrata; essendo pericolosa per l’organismo, è necessario prima di intraprenderla effettuare un controllo del livello ormonale. Come dieta dunque, ha i suoi risultati, ma molti punti a sfavore, perché non si basa sui principi alimentari assoluti e utili per il funzionamento dell’organismo.

    downj Hot vendere uomini donne moda orologi Fitness all' aperto sport orologio giallo Display LED Call Reminder digitale da polso.

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,9€



    COMMENTI SULL' ARTICOLO