Dieta anticellulite

La cellulite

La cellulite estetica è una condizione alterata del tessuto sottocutaneo della pelle che si gonfia a livello delle cellule adipose. Le cellule stesse infatti sono caratterizzate da un’ ipertrofia, dove negli spazi intracellulari si accumulano liquidi in eccesso. Di conseguenza, il flusso sanguigno si rallenta potentemente portando ad una ritenzione dei liquidi stessi da parte dei tessuti cutanei. Questa malattia, interessa soprattutto l’universo femminile infatti la percentuale di uomini colpiti da questa problematica è pari a meno del dieci per cento. La cellulite estetica può essere di tre tipologie: edematosa, sclerotica e fibrosa. La prima porta ad un accumulo di liquidi intorno alle caviglie, alle cosce e ai polpacci. La seconda, ovvero la sclerotica, porta ad un indurimento dei tessuti e ad un ispessimento di noduli che provocano dolore. Quella fibrosa invece porta ad un aumento del tessuto connettivo che porta all’indurimento di quello adiposo. Questo tipo di cellulite comporta il terribile effetto a buccia d’arancia.
frutta per snellire

Cento ricette anticellulite

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,57€
(Risparmi 1,33€)


Tipi di cellulite

cellulite La cellulite si può presentare in diversi modi. Può essere compatta, molle ed edematosa. La cellulite compatta generalmente interessa soggetti che hanno una muscolatura poco mobile infatti sulla pelle compaiono numerose smagliature che in particolare si localizzano sulle ginocchia, sulle cosce e sui glutei. La cellulite compatta generalmente porta affaticamento e difficoltà di deambulazione per quanto concerne gli arti inferiori. Questo accade perché il tessuto linfatico e venoso in conseguenza alla cellulite compatta diventa dolente e quindi si è maggiormente inclini a smagliature ed ematomi. La cellulite molle invece interessa soprattutto individui di mezza età che non hanno un peso corporeo costante. Questo tipo di cellulite si localizza sulle cosce e sulle braccia ed è strettamente dipendente da un tessuto ipotonico che è tendente alla mollezza. La cellulite edematosa invece interessa soggetti che hanno problematiche di ristagni liquidi. Le zone colpite sono i glutei, le cosce ed il bacino.

    Elite Sportz bastone di massaggio roller - rullo di massaggio per ottenere sollievo immediato da crampi , tenuta e dolore nelle gambe dopo l'esercizio.

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,97€
    (Risparmi 9,03€)


    Cause della cellulite

    Chi beve poco è fortemente incline a questo tipo di problematica, infatti i liquidi non fluiscono e tendono a stagnare e causano una cattiva circolazione venosa e linfatica degli arti inferiori. Generalmente le cause della cellulite, sono di diversa natura. La più comune è sicuramente un’alterazione sanguigna. Esistono però altri fattori che generano questo tipo di problema come lo stile di vita, l’etnia, il sesso, l’assunzione di farmaci, la sedentarietà, la mancanza di sport e soprattutto una cattiva alimentazione. E’ stato testato che le donne di razza bianca sono maggiormente inclini alla formazione di cellulite poiché in esse risultano prevalenti gli estrogeni rispetto a donne di colore. La cellulite si può presentare a qualsiasi età ma l’inizio del suo percorso comincia con l’adolescenza quindi a circa dodici/tredici anni quando il corpo inizia a trasformarsi e a modellarsi quotidianamente. La cellulite è una vera e propria malattia ma può essere combattuta o prevenuta con alcuni accorgimenti sul piano dell’alimentazione, dell’attività fisica, dell’abbigliamento e della postura. Una vita sedentaria infatti o un dimagrimento eccessivamente rapido portano al cedimento del tessuto muscolare e quindi alla comparsa di smagliature e di cellulite. Altra causa della cellulite al di là di quanto si pensi, è l’abbigliamento. Indossare jeans o pantaloni troppo stretti porta una compressione dei vasi sanguigni e quindi cattiva circolazione del sangue negli arti inferiori.


    La dieta ideale

    verdura e succhi Per combattere la cellulite è importante dunque curare la salute della pelle, bere molta acqua, eliminare liquidi in eccesso, utilizzare creme snellenti e tonificanti, evitare di fumare e bere troppi alcolici ma soprattutto è importante fare sport e seguire una corretta alimentazione. Per combattere la cellulite è importante assimilare frutta e verdura soprattutto quelle contenenti acido ascorbico, una vitamina che aiuta a proteggere vene e capillari sanguigni. Gli alimenti ideali sono il mirtillo, l’ananas, i chiwi, le fragole, le ciliegie, il pompelmo rosa, i frutti di bosco e tutti i frutti a base di vitamina C che sono naturali antiossidanti. Tra le verdure bisogna scegliere generalmente quelle fresche ovvero la lattuga, gli spinaci, i broccoletti, i cavoli, i pomodori e le patate. Hanno invece proprietà diuretiche e quindi antiossidanti alimenti come il carciofo, la cicoria, i cetrioli, il melone e l’anguria. Per purificarsi dall’interno è bene bere alcune bevande non zuccherate: d’inverso per esempio si può fare uso di thè verde, arancio amaro, caffè non zuccherato e bevande al guaranà. L’acqua deve essere bevuta in grandi quantità poiché elimina tutte le tossine e facilita l’eliminazione dei liquidi attraverso la diuresi. E’ necessario consumare almeno due litri di acqua al giorno ed eventualmente arrivare fino a tre litri se le urine risultano scure o sono maleodoranti. Ovviamente se non si riesce a bere molta acqua ci si può aiutare con le bevande sopra citate come il thè e gli infusi di varia natura, soprattutto se drenanti.


    Dieta anticellulite: Le tisane drenanti

    elementi depurativi Ovviamente questa dieta presenta delle caratteristiche generiche poiché si basa sugli alimenti maggiormente idonei allo smaltimento dei grassi in eccesso. A seguito di questa si dovrà effettuare una dieta da mantenimento che favorirà la stabilizzazione dei risultati raggiunti. Le tisane anticellulite sono assolutamente indicate nella dieta. Se ne possono bere anche tre al giorno e si possono fare semplicemente in casa acquistando i prodotti basici in erboristeria. Tra le più comuni e diffuse troviamo la tisana al biancospino che riattiva la circolazione sanguigna e che si prepara facilmente mettendo in infusione per dieci/quindici minuti i fiori secchi della stessa pianta; la tisana all’ippocastano che si prepara mettendo in infusione le foglie secche della stessa pianta. Questo tipo di tisana riattiva l’elasticità del tessuto venoso; la tisana al tarassaco ha una forte azione disintossicante e depurativa e quindi molto usata all’inizio di una dieta, quando è necessario perdere una grossa quantità di liquidi. La tisana al ciliegio invece, possiede proprietà diuretiche e quindi idonea poiché stimola la diuresi.Una dieta semplice e corretta migliora la circolazione sanguigna, l’elasticità della pelle e favorisce l’eliminazione del tessuto adiposo e della cellulite.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO