Estetista

Bellezza Salute


Bagno turco



In questa pagina parleremo di : bagno turco


Volete rendere felice una donna? Regalatele un week-end in un centro benessere, sicuramente ve ne sarà riconoscente. I percorsi che offrono i centri benessere sono molto variegati: massaggi e docce emozionali, bagni in acqua termale, percorsi di bellezza che comprendono manicure, pedicure e pulizia del viso. Indubbiamente, non può mancare il bagno turco, luogo in cui il calore svolge moltissimi effetti benefici. Come prima cosa, il calore permette la dilatazione dei pori. La pelle, a fine seduta, sarà brillante e radiosa perchè sono state eliminate tutte le tossine. I punti neri scompaiono a seguito di alcune sedute, per cui non sarà necessario comprare farmaci o quant' altro. Infatti il bagno turco è consigliato per chi soffre di alcuni affezioni della pelle; la più comune è l'acne, che colpisce gran parte della popolazione. Generalmente questo tipo di problematica, affligge l’universo sia femminile che maschile, in un’età prettamente giovanile. L'acne di origine sconosciuta è un inestetismo che può essere tenuto a bada effettuando una decina di sedute: eil bagno turco infatti migliora la qualità del viso e permette la fuoriuscita del sebo e la sua conseguente eliminazione, donando al viso un aspetto lucente e sano. E' altresì un’ottima cura per i raffreddori, poiché decongestiona le mucose e le vie nasali. Il bagno turco ha origini molto antiche, noto anche ai Greci e ai Romani. Inizialmente questi bagni erano chiamati hamman, che nella lingua italiana corrisponde a "scaldare". La pratica del bagno turco è molto diffusa anche attualmente. Si tratta di luoghi chiusi in cui temperatura e umidità sono abbastanza elevati. Le temperature possono arrivare anche ad un massimo di sessanta gradi. Il bagno turco è molto simile alla sauna, ma la differenza è insita proprio nella temperatura e umidità, poiche nel primo caso l'ambiente è molto più secco ed è sopportabile. A seguito del bagno turco, il soggetto si sente rigenerato, purificato e può usufruire anche di alcune zone relax ad esso annesse. Ciò è dovuto al fatto che il calore svolge un effetto vasodilatatore, favorendo la circolazione sanguigna. La durata del bagno turco è molto variabile ed è secondaria allo stato di salute dell'individuo. Per coloro che soffrono di asma, può risultare fastidioso un ambiente troppo secco. Infatti si può presentare tosse e difficoltà nella respirazione per cui bisogna sospendere immediatamente la seduta. Il soggetto va accompagnato in ambiente all'aperto, dov'è presente un maggiore grado di ossigenazione. La seduta ha inizio con l’accesso all’interno di stanze ricche di vapore acqueo; successivamente si può approfittare anche di ampie vasche di acqua fredda. Il contrasto caldo-freddo deve essere graduale, cioè bisogna far si che il corpo si abitui a poco a poco. Un'ultima ma non meno importante cosa è che il bagno turco riduce lo stress e l'irritabilità di un'individuo. Il calore svolge un'effetto miorilassante e placa lo stress. A tal motivo, le sedute vanno effettuate quando non si hanno impegni e quando si ha molto tempo a disposizione. Ritagliarsi un momento di pace per se stessi è d'obbligo per chi svolge una vita molto frenetica.


Consigli


oli ed essenzeAbbiamo analizzato nel paragrafo precedente i numerosi vantaggi del bagno turco. Esso può essere considerato come un terapia naturale per chi presenta tensione nervosa, dermatiti, acne, frequenti bronchiti e in generale, affezioni delle vie respiratorie. Occorre però fare una precisazione perchè il bagno turco molto spesso viene confuso con un altro tipo di sauna, quella secca meglio definita come sauna finlandese. Il bagno turco ha un tasso di umidità molto più elevato della sauna finlandese per cui permette una maggiore sudorazione. I liquidi persi vanno reintegrati, altrimenti si va incontro alla disidratazione per eccessiva perdita di liquidi. Le entrate e le uscite di acqua devono essere equilibrate, cioè la quantità di acqua introdotta deve essere la stessa di quella che viene secreta. Molto spesso, durante il bagno turco, il personale qualificato offre al cliente alcuni prodotti che sono di tradizione come il sapone nero e l'olio di argan. Il sapone nero è tipico dei paesi dell'est, i primi ad aver introdotto il rito dell'hammam. La gente di tutto il mondo si reca ad Istanbul per provare l'effetto tonificante che solo il sapone nero può donare. I paesi del mondo orientale sono divenuti mete turistiche proprio per la loro peculiare presenza del bagno turco. Esso è un luogo di socializzazione, in cui non viene fatta alcuna distinzione di razza e di sesso. Può capitare anche che vi sentirete spogliati della vostra privacy nel momento in cui vi troverete a fare una seduta con una persona nuda. La nudità non deve essere un motivo di scandalo, ma deve essere intesa come un ritorno alle origini. Non vi deve essere alcuna vergogna. La tranquillità deve pervadere le vostre menti e lasciatevi cullare dal calore che sembra quasi abbracciare la vostra pelle. Detto ciò, passiamo agli aspetti tecnici. E' molto importante, prima di entrare in un bagno turco, rimanere per alcuni minuti in una vasca più tiepida per rendere graduale il successivo passaggio al bagno turco. Prima di effettuare il trattamento (non deve superare i 20 minuti in totale), occorre fare una rilevazione della pressione arteriosa. Il bagno turco è controindicato se l'esame obiettivo testimonia uno stato ipertensivo o ipotensivo. Per facilitare la perfusione sanguigna, occorre stare sdraiati o quanto meno seduti con le gambe leggermente più in alto rispetto al resto del corpo. Prendendo in considerazione questi semplici consigli, i vantaggi e gli effetti benefici saranno massimali. Durante il bagno turco, è bene applicare sul corpo ancora umido dell'olio, che idrata e rende morbida la pelle. Il personale qualificato che troverete a vostra disposizione vi darà l'olio che farà al caso vostro. Esistono oli che servono a contrastare la cellulite ed altri che decongestionano orecchie naso e gola.


Il bagno turco fai da te


un momento di relax Il momento più indicato per fare un bagno turco è la sera, momento in cui si tende ad alleviare lo stress accumulato durante il giorno. La ginnastica vascolare, accompagna l’efficacia di questa sorta di terapia. E’ oltremodo consigliabile effettuare un bagno un paio di volte alla settimana, tre al massimo. A fine mese, potrete poi sentire sulla vostra pelle i benefici che questa cura termale vi offre. Se non si ha la possibilità di recarsi in un centro benessere, potete ricreare l'atmosfera del bagno turco anche nella vostra abitazione, cioè avete la possibilità di provare i benefici del bagno turco nella propria intimità. I costi per l’acquisto di un bagno turco non sono esorbitanti, considerando che le strutture possono anche essere composte da legno e quindi il legno risulterà molto più economico della struttura in cemento. Alcuni bagno turco sono così moderno da integrare i benefici del vapore con quelli dell’idromassaggio per un pieno confort e benessere a portata di mano. Il mix perfetto è caratterizzato infatti da idromassaggio e seduta di vapore; il vapore agirà delicatamente sulla vostra pelle, eliminando tutte le possibili impurità che vi sono presenti, e l'idromassaggio svolgerà un'azione miorilassante, ovvero tende a distendere i muscoli in tensione. Non forzatamente c’è bisogno dell’acquisto di un bagno turco; si può anche procedere riempiendo la propria vasca da bagno di acqua e con un termostato impostate la temperatura dell'acqua alla a trenta gradi centigradi. Fatto ciò, immergete all’interno sali (va bene anche il sale grosso marino, quello usato per condire gli alimenti). I prodotti della Just sono i più consigliati, poichè sono il frutto di laboriose miscelazioni provenienti dall'industria svizzera, molto attenta e precisa nel settore. I tradizionali oli da bagno non vanno mai fuori moda. Hanno un alto potenziale idratante. Prima di immergersi nell’acqua è necessario passare sulla pelle asciutta un guanto di crine, effettuando un leggero scrub. Per ottenere una pelle sana e levigata, è necessario impiegare del tempo. I risultati si ottengono con il tempo, quindi non bisogna essere frettolosi. L’evoluzione più moderna del bagno turco è certamente la sauna. Molto probabilmente, la sauna è legata ad un’antica tradizione di origine occidente, tramandata principalmente attraverso gli insegnamenti dei famosissimi Ippocrate e Galeno.


Differenze tra bagno turco e sauna


bagno turcoEsistono delle differenze tra sauna e bagno turco che vanno sottolineate. Come prima cosa, la sauna è un ambiente in cui si può entrare anche privi di vestiti ( a differenza del bagno turco, nel quale è previsto un telo che consente la sudorazione). Nella sauna l'aria è molto più secca, il che può dar fastidio a coloro che soffrono di patologie respiratorie. A causa dell'ambiente, non è possibile permanere per lungo tempo, anche se al tempo stesso si rafforzano le difese immunitarie.

Esiste anche una nuova sauna a raggi infrarossi comunemente definita, “infrasauna”, dove la presenza del vapore è appunto sostituita dai raggi infrarossi.

Negli ultimi dieci anni, le saune a raggi infrarossi, sembrano essere statisticamente quelle più richieste sul mercato. Le infrausaune hanno preso il sopravvento perchè sono esteticamente più belle e offrono una maggiore attrazione. Inoltre saune o bagni turchi sono stati trovati carenti di condizioni igieniche, che non rendono ideali e possibili gli effetti benefici sopracitati. Le malattie più diffuse all’interno di bagni turchi e saune, sono malattie della pelle e si presentano con l’insorgenza di vesciche, funghi, e nei casi peggiori dermatiti croniche. Le scarse condizioni igiene ne sono la causa. In questi casi, è compito del cliente avvisare il proprietario delle condizioni in cui riversa la sauna, il quale dovrà rimediare immediatamente.

In linea di massima comunque, i bagni turchi come le saune, sono tenuti abbastanza puliti, quindi è difficile che si contraggano determinate malattie. Questi luoghi sono ormai considerati, culle del benessere, dove le persone, vanno a rilassarsi, a chiacchierare a socializzare. E’ bene quindi avere l' abitudine di recarsi, almeno di tanto intanto, in posti del genere per poter stare a contatto con gli altri, e per apportare benefici al proprio corpo, alla propria mente e alla propria anima.


Bagno turco: mobili da giardino : Il benessere del bagno turco

Il benessere del bagno turco Il bagno a vapore anche chiamato bagno turco è così chiamato perché appartiene all’antica tradizione dei bagni riscaldati delle terme romane.

Nella versione che oggi conosciamo è il bagno riscaldato, ma semplificato nella struttura per facilitare la balneazione.

Gli arabi recuperarono questa tradizione dei romani proprio successivamente alla caduta dell’impero romano.

LA sauna, sua prima discendente, è molto simile, ma si differenzia perché non presenta umidità mentre il bagno turco viene svolto ad un tasso di umidità anche pari al 100%.

L'azione contemporanea del vapore e del calore controllato aiuta la circolazione sanguigna e genera i noti effetti benefici sulla mente e sul corpo




  1. Commenti
  2. Invia ad amico

commenti

nome:

email:

commento :

Invia articolo ad un amico