Ricostruzione unghie

Unghie e manicure

Le unghie, sono costituite da una lamina sottile e trasparente di colorazione tendenzialmente rosacea. Questa particolare lamina, ha una crescita rapida e continua. Le unghie sono ricche di cheratina, costituite da una matrice ungueale, dal letto ungueale, dalla lunula e dal margine distale. La lamina corrisponde allo strato corneo dell’unghia; la matrice ungueale invece, corrisponde alla pellicola fragile e delicata che abbraccia la parte iniziale dell’unghia. Suddetta pellicola prende il nome di cuticola. Il letto ungueale, è la base dell’unghia stessa. Mentre la lunula, è la parte terminale dell’unghia, una sorta di lunetta biancastra, che si forma alla fine della lamina. Le unghie, sono gli artigli della seduzione. Il gancio saldo a cui si aggrappano sinuosità, eleganza, erotismo, raffinatezza. Le unghie sono estremamente delicate, per cui vanno curate, trattate e valorizzate. Esistono diverse metodologie per migliorare la bellezza delle unghie. E’ necessario conoscere le tecniche basiche della manicure, mediante le quali, rendere le unghie esteticamente belle, sane e delicate. La cura delle mani, è oggi una forma d’arte. Le unghie assumono forme e colorazioni diverse, diventano lo sfondo di paesaggi astratti o tangibili, si intonano alle variazioni cromatiche della personalità, seguono le onde della moda, incarnano purezza, eleganza, finezza, astrazione, trasgressività, originalità. Sulle lamina delle unghie si disegnano orizzonti sconfinati, si creano astrazioni perfette, che le rendono brillanti, luminose, uniche. La nail art è una nuova moda, una tecnica di bellezza che diventa arte, creazione, colore allo stato punto. Dinamiche di contrasti, di colore, di chiaro scuro, di tonalità nuove che si mescolano in astrazioni simultanee, in striature perfette o confuse, in punti luce, in riflessi perlati e lucenti. L’unghia, è lo sfondo bianco e candido, puro, incontaminato, sulla quale l’arte va a posarsi, donandole un contrassegno specifico, originale. Le nuove frontiere della decorazione, sono frutto di un’estetica fantastica, di espressioni incantevoli che prendono forma, che diventano colore, sfumatura, geometria. Lo smalto è il precursore della nail art. Presente in diverse tonalità e colorazioni, esso viene applicato mediante un pennellino morbido e setoso, che viene imbevuto nell’apposita boccetta di colore. Pennellate decise, vanno a ricoprire la lamina cornea dell’unghia, rendendola vivace, elegante, raffinata. Lo smalto va sempre applicato a seguito di un’attenta a accurata manicure, che va effettuata con apposite tecniche. Le unghie, prima di essere smaltate, vanno trattate e curate.
unghie curate

023545 LAMPADA UV FORNETTO RICOSTRUZIONE UNGHIE NAIL ART 36 W

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6,62€


Curare le unghie

colata Le mani, andranno riposte in un piccolo recipiente ergonomico, contenente dell’acqua calda per circa dieci minuti. Questo primo passaggio, facilita lo spostamento delle cuticole antiestetiche, ed inoltre rende le unghie più morbide, quindi maggiormente malleabili. Se si presentano ingiallite o spezzate, sarà necessario applicare una maschera apposita, che rinforzi le unghie o che le schiarisca. Le maschere e gli scrub, possono essere preparati anche autonomamente con ingredienti naturali. Se le unghie si presentano ingiallite e fragili, vanno trattate con una maschera al bicarbonato. Questa sostanza, possiede proprietà schiarenti. Miscelato all’acqua, e applicato sulle unghie, tenderà ad eliminare le macchie su esse presenti, rendendole immediatamente più lucide e chiare. Il limone, esattamente come il bicarbonato, favorisce lo schiarimento della lamina dell’unghia, mentre l’olio di oliva, tenderà ad ammorbidirle. Una volta applicata la maschera o lo scrub, le unghie saranno pronte per essere trattate. Il primo passaggio prevede lo spostamento delle cuticole. Queste ultime, vanno ridimensionate mediante l’ausilio di un bastoncino d’arancio. L’unghia andrà poi sgrassata con il buffer, una sorta di gomma delicata che passata su tutta la superficie dell’unghia la livella rendendola liscia e pulita. Il terzo passaggio, consiste nella creazione della forma. Le unghie possono essere tagliate con una tronchesina o limate con apposita lima, divenendo quadrate, rettangolari, tonde, appuntite. Il quarto passaggio, consiste nell’applicazione di uno smalto basico, generalmente trasparente. Suddetto smalto ha una doppia funzione: rinforza l’unghia e crea uno strato protettivo, una sorta di pellicola che permette una migliore adesione del colore. L’applicazione dello smalto colorato, corrisponde al penultimo passaggio, quello che precede la decorazione. Lo smalto, consente di spaziare e cambiare continuamente. E’ possibile rimuoverlo e riapplicarlo, scegliendo la tonalità e la decorazione che si preferisce. Ha però una durata relativamente breve.

  • ricostruzione Le mani parlano, raccontano storie, seducono, si muovono, accarezzano, prendono contatto col mondo, si stringono, sfiorano. Le mani sono un mezzo di comunicazione potentissimo, una parte del corpo vi...
  • manicure Sempre più donne sono diventate appassionate di manicure. Quest'ultima è diventata una vera e propria disciplina artistica che richiede studio e grande fantasia nel poter garantire un aspetto migliore...
  • unghie curate Le unghie lunghe e curate sono , da sempre, un buon biglietto da visita per una donna e rappresentano una delle armi di seduzione che solo loro posseggono. Avere mani e unghie curate è un modo per se...

10 FORME CARTINE RIUTILIZZABILI X UNGHIE RICOSTRUZIONE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 3,55€


Ricostruzione unghie

ricostruzione La colata gel con ricostruzione, costituisce la soluzione ultima della nail art. le unghie, sono parecchio fragili e delicate. Con il tempo, e in mancanza delle dovute cure, tendono a spezzarsi, rompersi, striarsi, macchiarsi. In questi casi l’applicazione dello smalto risulta fallimentare. Le unghie infatti, devono conservare la stessa lunghezza e la stesa forma. Se si presentano asimmetriche, spezzate e rovinate, andranno necessariamente ricostruite. La ricostruzione viene effettuata con il gel, una lampada a raggi UV, e dei pennelli specifici, delle tips, ovvero le unghie finte, un solvente, dei dischetti di cellulosa, un buffer, ovvero una lima multi sfaccettata, un bisturi non tagliente per le cuticole o anche uno spingi cuticole, una colla per far attaccare le tips, un primer, ovvero un liquido che permette al gel di aderire meglio all’unghia, i colori in vasetto appositi per la ricostruzione, una lima dura. E’ importante sottolineare che le lime vanno utilizzate una sola volta, dunque per una sola applicazione, per poi essere sostituite o disinfettate. La manicure non va mai effettuata il giorno prima o il giorno stesso della ricostruzione. Il gel, avrebbe infatti difficoltà ad attaccarsi alle unghie, per cui il trattamento va effettuato una settimana prima. Le unghie, vanno tagliate con una tronchesina e andranno poi limate. Questo primo passaggio è fondamentale perché le unghie vanno livellate e accorciate per favorire l’attaccamento della tip. L’unghia dovrà essere arrotondata. Lo strato di lamina cornea, va poi pulito sollevando e ridimensionando le cuticole. Le cuticole vanno spostate verso l’interno, e tagliate con una tronchesina. Non vanno mai eliminate del tutto poiché esse costituiscono la naturale protezione dell’unghia dall’attacco di batteri che potrebbero causare infiammazioni e infezioni. Le unghie vanno poi livellate con il buffer e sgrassate con un prodotto apposito che andrà applicato mediante dischetti di cellulosa. La tip prima di essere applicata, va scelta in base alla misura dell’unghia e della forma che si preferisce. Non tutte le unghie hanno la stessa grandezza, per cui sarà necessario effettuare delle prove per visualizzare il potenziale risultato che si potrebbe ottenere. La forma va scelta invece in maniera arbitraria, in base ai gusti e alle preferenze, o anche in base alla decorazione che si intende dare all’unghia. La stessa tip andrà tagliata e poi limata per garantire una forma precisa. Sulla parte interna dell’unghia, andrà poi applicata la colla apposita, affinchè vi sia un’adesione perfetta con l’unghia. Una volta applicata la tip, bisognerà in primis eliminare i possibili residui di colla, e poi tagliarla in maniera netta e precisa. A questo punto si passerà alla limatura vera e propria, sia per stabilire la lunghezza, sia per livellare la tip.


Ricostruzione con tip

unghie finteQuando si applica un’unghia finta, solitamente si tende a prediligere una forma quadrata, affinchè il lavoro finale risulti preciso. Con il buffer, si andrà nuovamente a pulire l’unghia (finta), per poi passare all’applicazione del gel. Prima dell’applicazione del gel, viene applicato un mediatore di aderenza, che andrà applicato con un pennellino specifico. Solitamente questo mediatore si asciuga in maniera naturale, quindi non sarà necessario inserire le dita all’interno della lampada. Il mediatore, va lasciato asciugare per circa qualche minuto. Il gel va prelevato dall’applicatore direttamente con il pennello apposito, stendendolo sull’unghia senza invadere le cuticole. L’unghia va spennellata, senza creare delle righe o delle bolle d’aria. Il gel migliore da utilizzare è preferibile che sia autolivellante, quindi si sparge sull’unghia senza troppe difficoltà. Una volta applicato uno strato copioso dei gel, il dito coinvolto va messo sottosopra, affinchè non si creino bolle d’aria, dando cosi la possibilità al gel stesso di adattarsi all’unghia prendendo la giusta forma. Il gel che eccede, e che tende ad attaccarsi ai bordi delle dita va eliminato. Le dita andranno poi inserite in una lampada Uv, poiché il gel deve polimerizzarsi ed indurirsi sull’unghia. Il tempo necessario di polimerizzazione è pari a due o tre minuti solitamente. Una volta completata l’opera, le unghie appariranno ancora non livellate. Questo accade perché il gel per quanto possa essere steso con cura e attenzione, tende a rigonfiarsi ed appiattirsi. Bisogna dunque limarle nuovamente, sgrassandole prima, dunque eliminando il cosiddetto film lipidico, e limandole poi in maniera delicata. Sull’unghia si potrà poi applicare il colore. Si potrà scegliere di riempire tutta l’unghia e poi decorarla, o di applicare il colore solo sulla parte finale dell’unghia, effettuando dunque un french, bianco o colorato. La scelta del colore va effettuata in base ai gusti e alle esigenze. Una ricostruzione è un procedimento lungo e delicato che dona all’unghia un aspetto nuovo, ed è durevole (circa un mese). Per questa ragione, è molto importante effettuare una scelta che non condizioni eccessivamente. Per poterle decorare si possono utilizzare dei glitter, ovvero delle decorazioni gel brillantinate, molto fluorescenti, che vanno comunque polimerizzate. Le decorazioni possono essere svariate. Fiori, brillantini, strisce, stelle, cuori. Meravigliose creazioni che rendono le unghie assolutamente originali e nuove.




COMMENTI SULL' ARTICOLO