Delfino

Il nuoto

Tra gli sport più completi, quelli che permettono al nostro corpo di svilupparsi al meglio sforzando praticamente tutti i muscoli, ritroviamo sicuramente il nuoto. Si tratta di una disciplina sportiva che richiede tanto allenamento e sacrificio, ovviamente per poter essere poi completo non bisogna trascurare la sana alimentazione. Il nuoto è uno sport che può essere praticato da tutti e non è vero che solo chi è alto può avere un futuro migliore in tale disciplina sportiva. Generalmente sono soprattutto i bambini più alti che iniziano a praticare nuoto perché grazie a tale sport la schiena può svilupparsi in modo corretto, si evita insomma di incappare in qualche problema di scoliosi molto diffuso tra i bambini alti. Bisogna inoltre dire che chi invece ha un'altezza piuttosto bassa sicuramente non recupererà alcun centimetro praticando nuoto, non si allunga insomma il corpo. Indubbiamente però il nuoto è uno sport che garantisce tanta salute a chi lo pratica, pur richiedendo un grande dispendio di energie e di forze permette al corpo di crescere armoniosamente. Se quindi non sapete quale particolare attività sportiva volete far praticare ai vostri figli, meglio puntare sul nuoto.
nuoto

Club Petz - Blu Blu Delfino Interattivo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,46€
(Risparmi 19,44€)


I diversi stili del nuoto

stili nuoto Questo è uno sport praticato da uomini e donne, ma sicuramente i vantaggi fisici sono più maschili, la donna si ritroverà insomma ad avere un po' troppi muscoli sul corpo e il fisico non sarà proprio così femminile. Il nuoto è composto da diverse specialità tecniche, ciò significa che esistono vari stili e generalmente ogni persona riesce subito a capire quale sia quelllo che gli riesce meglio. Nonostante insomma un nuotatore sappia svolgere al meglio tutti i vari stili del nuoto, c'è sempre uno che risulta esserre più consono non solo alle proprie caratteristiche fisiche, ma anche mentali. Come in tutti gli sport il fattore mentale è determinante, molto spesso si può essere in una grande forma fisica, ma se non c'è la predisposizione mentale difficilmente si riuscirà a raggiungere il proprio obiettivo. Quali sono allora i vari stili del nuoto? Ritroviamo lo stile libero, definito però tecnicamente crawl, il dorso, la rana e il delfino. Proprio su quest'ultimo punto bisogna fare una precisazione, il delfino in realtà può essere chiamato anche farfalla, la differenza sostanziale è che a livello agonistico esso viene poi indicato con il termine farfalla. Principalmente quindi stile delfino e stile farfalla sono la stessa cosa.


  • nuoto Il nuoto è uno degli sport più completi da praticare e che garantisce miglior salute al nostro organismo. Nuotare stimola in poche parole tutti i muscoli del corpo e garantisce anche un allenamento du...
  • nuotare Vi capita mai di rimanere minuti e minuti sotto la doccia, immobili, con l’acqua che vi scorre sul viso e per tutto il corpo, lavando via i pensieri oppure aiutandovi proprio a pensare, a chiarirvi le...
  • nuoto Tra le attività sportive più praticate, soprattutto dai bambini, c'è il nuoto. Il saper stare a stretto contatto con l'acqua diventa una motivazione in più, soprattutto per i più piccoli, per potersi ...
  • nuoto uomini Quando assistete a delle gare di nuoto vi rendete da subito conto, soprattuto per quel che riguarda il corpo maschile, come questo sia assolutamente perfetto. Spalle larghe, vita stretta e gambe musco...

IMC Toys 94581IM - Delfino di peluche Holly

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,21€


Stile delfino

stile delfino Vogliamo ora concentrarci, in modo più approfondito, proprio sullo stile delfino, considerato il più faticoso e il più spettacolare nel campo del nuoto. Questo particolare stile di nuoto necessita a volte addirittura il triplo del dispendio energetico che viene utilizzato normalmente durante il semplice stile libero. Chi ha dimestichezza con il campo del nuoto sa già come lo stile libero sia faticoso e questo fan ancor più capire come il delfino contribuisca ancor di più a sforzare il proprio corpo. Nello stile delfino ciò che è estremamente importante è la coordinazione e la simultaneità dei movimenti, senza aver acquisito tale tecnica non si potrà mai svolgere un corretto delfino. Proprio per questo generalmente nei vari corsi di nuoto il delfino lo si impara nell'ultima fase, quando insomma ormai l'allievo avrà acquisito al meglio le tecniche di coordinazione e anche di respirazione durante i movimenti. Il delfino segue prettamente un movimento ondulatorio, è come se si trattasse di un'onda che parte dall'oscillazione del capo per poi spostarsi sul tronco, sul bacino e infine sulle gambe.


Delfino: Come si pratica il delfino

stile delfino Il movimento ondulatorio è quindi tipico dello stile delfino e il corpo è situato in posizione prona, ossia con la pancia rivolta verso il basso. E' il capo ad essere sempre in anticipo rispetto alle altre parti del corpo, è importante che il tronco e le spalle restino in linea con la superficie e tutti gli altri movimenti devono essere eseguiti sul medesimo piano orizzontale. Quello che conta è che la bracciata e il movimento delle gambe siano sempre in perfetta coordinazione. La resiprazione va effettuata appena il capo esce dall'azione subacquea, ad ogni bracciata si prende il respiro. La bracciata, nello stile delfino, è formata da cinque fasi: appoggio, trazione, spinta, apertura e recupero. Nel primo caso le braccia entrano in acqua simultaneamente; durante la trazione le braccia si muovono come lo stile rana per poi essere spostate verso il fuori; la spinta è data dalla posizione delle mani che dalle spalle arrivano poi alla zona dell'addome; durante l'apertura le braccia si spostano verso il lato esterno a 180°; con il recupero si posizionano di nuovo le braccia sulla superficie dell'acqua, prima poi di rifare il solito giro. Il movimento delle gambe è ondulatorio, devono ovviamente viaggiare in modo parallelo e si arrriva prima all'immersione delle ginocchia, che sono leggermente flesse, poi a quella dei piedi. E' importante che la gambata non sia spezzata, le ginocchia non devono mai essere troppo flesse. Come detto la coordinazione è importantissima nel nuoto e ad ogni bracciata corrispondono due gambate, ecco perché lo stile delfino è considerato il più complesso.



COMMENTI SULL' ARTICOLO