Fitness in acqua

fitness in acqua

Avere un corpo bello, tonico e armonioso, è il sogno di chiunque. Esso esprime sul piano comunicativo l’essenza di ciò che siamo. E’ veicolo di emozioni, di sensazioni e percezioni. E’ il più grande strumento che possediamo, ed in quanto tale va tenuto in forma nel modo giusto. Oltre ad un’alimentazione sana ed equilibrata, che costituisce la base fondante di un fisico sano, ha una grandissima valenza l’attività fisica che aiuta in maniera notevole modellare il nostro corpo, a mantenerci in forma ed a scaricare lo stress quotidiano. Gli sport abbracciano i periodi stagionali e con questi vanno di pari passo: in inverno, si prediligono attività rilassanti, sport al chiuso, di gruppo, come la pallavolo, il tennis, il basket, l’aerobica, lo yoga. In estate invece, con l’aumentare del caldo, questi ambienti divengono soffocanti per chiunque, anche per i più appassionati, cosi si prediligono le attività all’aperto, come il jogging, il fit walking, il trekking, il nuoto e tutte le attività collegate all’acqua. Questa risulta essere più pesante rispetto all’aria, quindi garantisce un allenamento unico, pesante, ma assolutamente soddisfacente. Il fitness in acqua si dirama in diverse attività, che soddisfano le esigenze di un’utenza ampia e differenziata.

Il contatto con l’acqua non solo è più pesante di quello con l’aria, e di conseguenza più incisivo nel modellare il corpo, ma risulta essere anche maggiormente rilassante, è dunque considerata una vera e propria terapia per molti di coloro che abbracciano questa tipologia di fitness. Le variabili del fitness in acqua sono le seguenti: Il nuoto, l’acquagym, l’acqua fit, l’acqua running, acqua step, il surf, l’acqua pilates e l’hidro capoeira.

contatto con l'acqua

Allenarsi in acqua. esercizi, metodologie e programmi di lavoro per il fitness e il training in acqua

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,63€
(Risparmi 1,87€)


L'acquagym

acqua fitL’acquagym è lo sport maggiormente conosciuto tra tutti gli acqua fitness. Viene svolto in piscina come al mare, (preferibilmente in piscina dove non ci sono le onde che spostano i corpi a destra e sinistra). E’ uno sport che si compone di una serie di esercizi svolti in acqua che aiutano a tonificare tutto il corpo, in pochissime settimane. Solitamente una lezione di acquagym inizia con un riscaldamento che coinvolga tutto il corpo in maniera armonica. Il riscaldamento si effettua camminando a passo svelto in tondo; in questo modo la muscolatura comincerà ad allenarsi, mentre il corpo inizierà ad abituarsi alla temperatura dell’acqua. Dopo la corsa, è importante respirare profondamente, alternando ispirazione ed espirazione in relazione alla contrazione muscolare. La colonna vertebrale va sempre mantenuta in postura corretta, per eseguire correttamente gli esercizi, evitando slanci e dolori. Un primo esercizio dell’acquagym coinvolge le gambe ed i glutei: si saltella portando le ginocchia al petto, compiendo invece con le braccia dei movimenti semicircolari. Questo esercizio solitamente viene abbinato al riscaldamento o segue questo. In acqua possono essere eseguiti anche gli addominali: aggrappati con le mani ad un appoggio, sollevare le gambe al petto, e tornare verso il basso. I crunch in acqua, sono molto più complicati che nell’aria. Per addominali e gambe, un altro esercizio è il raccoglimento. Partendo da una posizione eretta, ci si dà uno slancio, e ci si raccoglie appallottolandosi. L’esercizio aiuta anche ad allenare i muscoli della schiena. Per i glutei, il lavoro in acqua è ottimale, probabilmente il più efficace. L’ascensore, è un altro esercizio proficuo al rassodamento muscolare del lato B. Con la schiena vicina alla parete della piscina, le braccia lungo il corpo ed i piedi uniti, si scende a picco verso il basso, mantenendo dritta la schiena, e si risale verso l’alto. Di questi affondi, se ne possono effettuare parecchi. Per rassodare gambe e fianchi, l’esercizio calciato è uno dei maggiormente idonei. Si solleva la gamba in avanti, in maniera secca , come se si volesse dare un calcio; poiché spostare l’acqua non è semplice, il movimento continuo di questo esercizio risulterà faticoso, e quindi maggiormente produttivo. Sempre per le gambe, è parecchio efficace la pedalata in sospensione. Con le gambe si simula il movimento del pedalare, come se effettivamente si stesse in bici. Le braccia aiutano a tenere in equilibrio. Chi soffre di ritenzione idrica, dovrà effettuare questo esercizio per parecchie ripetizioni, insistendo nello smuovere soprattutto le zone maggiormente colpite dagli inestetismi della cellulite. Le braccia, possono ruotare, aprire o chiudersi. Coinvolgeranno la muscolatura pettorale, oltre che quella della braccia stesse. Solitamente dopo gli esercizi duri, si svolgerà un defaticamento per rilassare tutto il corpo: questa è la parte preferita da molti, dove il rumore dolce dell’acqua, accompagnerà i sensi, e rilasserà la mente ed il corpo.

    Total fitness in acqua. Fisiologia, biomeccanica di tutti gli esercizi per gli addominali, ipertrofia, estetica, riabilitazione

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 21€


    Acqua fitness, acqua running, acqua step

    esercizi in acquaL’acqua fitness, è una disciplina che somiglia molto al’acqua pilates. E’ un ginnastica dolce che si indirizza a persone che hanno difficoltà di movimenti fluidi, come gli anziani, obesi, e le persone che soffrono di problemi cardiocircolatori. L’acqua fitness stimola la circolazione sanguigna, e migliora l’afflusso di sangue ai muscoli. Inoltre aiuta a conoscere il proprio corpo ed i movimenti da effettuare nell’acqua, essendo questi molto delicati e lenti. Solitamente quando si svolge un’attività come questa, la temperatura dell’acqua non è né fredda, né bollente.

    L’acqua running è un vero e proprio sport. Si pratica solitamente d’estate, ma nelle strutture idonee può essere praticato anche in inverno. Si fa in acqua, quello che si fa sull’asfalto: correre. Indossando al piede scarpe da ginnastica apposite, adatte a non scivolare e a non perdere l’equilibrio, si inizia a passeggiare per il riscaldamento finchè l’acqua della piscina si mantiene alta, (quindi supera la pancia); a mano a mano che questa scende, dovrà aumentare il livello di corsa, fino ad arrivare ad una corsa completa, con l’acqua che arriva al livello addominale (maggiormente difficile da spostare). Il livello di fatica è notevole, in quanto, la corsa, comporta già di per sé un duro allenamento, da effettuarsi con cognizione di causa. In acqua ovviamente tutto diventa più difficile!

    L’acqua step si svolge in piscina con lo stesso attrezzo a cui siamo stati abituati in palestra. Questo gradino, però è antiscivolo, ed è leggermente più alto; solitamente l’acqua arriva ai fianchi, ma una volta imparata la tecnica dell’acqua step, il livello dell’acqua può anche aumentare. Ad ogni modo, questa disciplina aiuta a bruciare i grassi, e a perdere peso divertendosi. E’ dunque consigliata a chi ha problemi di grasso localizzato e amando l’acqua, desidera divertirsi e dimagrire allo stesso tempo!


    Surf, Acqua pilates, acqua walk

    Il surf è uno sport poco nostrano, che però negli ultimi tempi si sta diffondendo senza troppi ostacoli, vedendo aumentare sempre di più il numero dei professionisti che lo praticano. Si svolge in mare, a cavallo delle onde, e non costituisce certamente uno sport semplice. E’ generalmente amato dall’universo maschile, o da coloro che amano il mare, le sfide, la libertà. Questo sport, non solo tonifica le gambe, allunga la spina dorsale, e rassoda le braccia, rende la mente sgombra da ogni pensiero.

    L’acqua pilates è una disciplina molto rilassante, che viene scelta da coloro che vogliono mettere in contatto la mente con il corpo, che vogliono allontanare dalla testa le preoccupazioni, immergendosi, nel silenzio, nelle note musicali più aggraziate, facendosi trasportare dall’acqua con movimenti leggiadri e delicati. L’acqua pilates è conciliante per il relax, aumenta la capacità di concentrazione, e migliora la respirazione su cui, si lavora molto.

    Infine, l’hidro capoeira è l’insieme di movimenti che si coordinano a ritmo di musica. Tutto si svolge in acqua, e scarica e diverte. Oltre a queste discipline, molto in voga sono l’acqua bike, l’acqua walk e l’acqua training: La prima corrisponde allo spinning, però praticato in acqua, che coinvolge la muscolatura delle gambe in particolare, assottigliandole rendendole maggiormente sode. L’acqua walk, è l’attività del camminare in acqua; la si può praticare anche da soli, al mare o in piscina; infine l’acqua training che corrisponde al movimento del galleggiare, rilassandosi; anche in questo caso il contatto con l’acqua, aiuterà a respirare meglio e ad avere un’ottimale percezione del proprio corpo. L’acqua fitness è anche quella fatta d’estate sulle spiagge insieme all’animazione turistica, che diverte le persone che sono in vacanza, coinvolgendole in danze, balletti e movimenti di ginnastica acquatici. Situazioni goliardiche, che però fanno di certo bene all’organismo, e al sorriso, ma soprattutto, aiutano a stare insieme agli altri divertendosi!


    Fitness in acqua: L'acqua come terapia

    Molto in voga è il watsu, il corrispondente dello sciatsu terreno. In acqua, si è accompagnati da un istruttore che mantiene il corpo a galla, e con movimenti delle mani, effettuerà una sorta di massaggio terapeutico. E’ un’ottima disciplina per coloro che vogliono ritrovare l’armonia tra mente e corpo. Di contro l’acqua boxing, è uno sport molto movimentato che si basa sullo stesso principio della boxe, ma in acqua. E’ un’ottima scelta se ci si vuole sfogare, tonificando e rassodando senza avvertire il peso del caldo!

    L’acqua fitness, comprende dunque un insieme di discipline, ma allo stesso tempo, è utilizzata anche come terapia. Le persone che hanno problemi muscolari, solitamente prediligono il contatto con l’acqua, poiché questo favorisce la guarigione, migliorando lo stato di salute. Le attività acquatiche sono scelte per i problemi ai muscoli, per quelli alle ossa, per quelli psicologici (nervosismo, insonnia, ansia, panico). L’idroterapia, è utilizzata proprio da chi ha subito traumi come incidenti, o operazioni chirurgiche alle gambe, ai muscoli, alle ossa. E’ stato provato che questo tipo di terapia, basandosi sul galleggiamento, ha favorito il recupero di un ottimo stato di salute. Tra i tanti sport, bisogna solo scegliere quello maggiormente idoneo alle proprie esigenze, cercando di puntare al risultato, divertendosi o rilassandosi, nell’elemento primordiale ed unico: l’acqua!



    COMMENTI SULL' ARTICOLO