gravidanza

Il miracolo della vita

Per una donna non c'è niente di più bello che diventare mamma. La natura permette alla donna di dare la vita con l'aiuto dell'uomo. E' sicuramente il momento più importante per qualsiasi essere umano, un evento che cambia profondamente la vita di tutti. Mettere a mondo un figlio è un grandissimo atto di responsabilità, ma non sempre si tratta di una decisione voluta e ci si ritrova a dover fare i conti con un mondo che fino a poco tempo prima era praticamente sconosciuto. E' il caso insomma di molte ragazze madri, giovani fanciulle che per una notte di trasgressione si ritrovano poi a dover fare i conti con la gravidanza e qui l'impreparazione sicuramente è totale. C'è anche il rischio che proprio per la giovane età molte di queste ragazze siano tentate dall'abortire, evitando in questo modo di mettere al mondo un figlio in una situazione non idonea. Questa sicuramente è una delle decisioni più difficili che una donna deve prendere, la gravidanza indesiderata può essere poi anche oggetto di forte depressione per la donna. Un aspetto quindi da non sottovalutare e a volte sono proprio gli psicologi che consigliano l'aborto.

gravidanza

Gravidanza settimana per settimana

Prezzo: in offerta su Amazon a: 4,45€
(Risparmi 5,45€)


Quando inizia la gravidanza?

donna incinta Si deve però partire sempre dal presupposto che la gravidanza sia un miracolo, un vero dono di vita e come tale non va mai sprecato. Quand'è che però una donna può realmente definirsi incinta? Si parla di solito già di gravidanza dal primo giorno dell'ultima mestruazione, anche se poi l'ovulo sarà fecondato nei successivi quindici giorni dall'inizio del ciclo. Una gravidanza in media dura circa 40 settimane, ma può capitare che si arrivi anche alle 42 settimane, spesso infatti il bambino tenderà a nascere anche con quindici giorni di ritardo rispetto alla scadenza del termine. Di solito la gravidanza è divisa in tre trimestri e il primo ha inizio proprio, come detto in precedenza, il primo giorno dell'ultima mestruazione. Quando lo spermatozoo avrà feondato l'ovulo ecco che la donna sarà incinta. Inizialmente però quest'ultima è all'oscuro di tutto, in genere nel primo mese non ci si rende conto di essere incinte anche se la gravidanza è iniziata da un bel pò di tempo. In realtà però già dopo i primi dieci giorni dall'avvenuta fecondazione è possibile stabilire se una donna è incinta.

  • Pancione gravidanza La gravidanza è il momento più importante nella vita di una donna. Esistono però alcune regole da osservare per riuscire ad affrontare il periodo della gestazione in maniera serena e tranquilla. Aspet...
  • gravidanza Per una donna la gioia più grande è poter diventare mamma, ma il processo che porta alla nascita di un figlio non è come fare una passeggiata. Durante insomma la gravidanza la donna sarà sicuramente f...
  • nascita bambino Un uomo ed una donna quando si amano danno alla luce un bambino. Questo concetto prettamente sentimentale fa comprendere come la nascita di un figlio sia data dall'unione tra due persone di sesso diff...
  • sapone L’igiene è fondamentale per la salute del nostro corpo ed in particolare per le zone intime che sia per gli uomini che per le donne sono soggetti a irritazioni e a formazioni di batteri. Le patologie ...

Che cosa aspettarsi quando si aspetta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,25€
(Risparmi 3,75€)


I sintomi della gravidanza

Qualche cambiamento inizierà a presentarsi quindi dopo questo periodo di tempo e i sintomi principali di una gravidanza sono: nausea, giramenti di testa, stanchezza, alterazioni del gusto, fastidio per alcuni odori, maggiore sensibilità del seno ed eccessiva salivazione. E' possibile avere nel primo trimestre alcune perdite ematiche, in realtà molte donne le scambiano per mestruazioni, ma si tratta di macchie che sono causate dagli ormoni, nulla quindi a che vedere con il ciclo. Ecco che quindi nei primi mesi di gravidanza la donna non è perfettamente cosciente del proprio stato e solo quando avrà effettuato un test di gravidanza o si sarà sottoposta a qualche analisi clinica arriverà a scoprire il suo stato interessante. Durante il primo trimestre di gravidanza l'aumento di peso sarà generalmente di due chili. Per quel che riguarda l'embrione, quando ha circa due settimana di vita, mscurerà 5 mm e il cuore inizierà a battere. Si formeranno poi giorno dopo giorno anche tutti gli organi come l'intestino, i polmoni, il sistema nervoso, la spina dorsale e il cervello. Questo è il momento più delicato della gravidanza dove c'è il rischio maggiore di aborto o addirittura che il bambino possa avere dei danni a qualche organo. Verso la nona settimana le gambe, le mane e le dita saranno formate e dalle dodicesima in poi si parlerà di feto.


Il secondo e il terzo trimestre

Dal terzo mese in poi di gravidanza tutto diventa un pò più stabile, si è entrati nel secondo trimestre e la donna non dovrà più fare i conti con le fastidiose nausee. Inizia anche a formarsi il pancione e si creerà la placenta che collega il bambino alla madre. Questa sicuramente è la parte più bella della gravidanza, il bambino è formato e inizierà a percepire anche gli stati umorali della madre, percepirà le sue carezze e anche i suoni che provengono dall'esterno. Il feto procederà a crescere gradualmente e tra la diciannovesima e ventiduesima settimana sarà possibile anche effettuare l'ecografia morfologica che mostrerà il sesso del futuro nascituro. Dalla ventottesima settimana di gestazione si entra nel terzo trimestre è qui che il pancione aumenta a vista d'occhio e la donna può pensare seriamente al parto. E' in questo periodo infatti che molte donne frequentano i corsi pre-parto. Qui la donna sentirà enormente il peso e soprattutto la stanchezza, non è un caso che molte gravidanze in quest'ultimo trimeste siano portate a termine completamente a riposo. Di solito l'aumento di peso della donna dall'inizio della gravidanza non deve superare i 12 chili, ma c'è chi si è fatta prendere un pò troppo la mano con il cibo e l'aumento può essere superiore. Il feto invece è praticamente pronto per il parto, capita infatti che ci siano gravidanze che terminano già nel settimo mese e il bambino, pur con qualche difficoltà, nasce e cresce in modo normalissimo.




COMMENTI SULL' ARTICOLO