muscoli gambe

Muscoli gambe

I muscoli delle gambe, rappresentano un’ampia sezione dell’apparato muscolo-scheletrico che consente di compiere movimenti, come stare in piedi in posizione eretta, camminare, correre, inginocchiarci. Queste fasce muscolari, posseggono un volume maggiore rispetto alle fasce muscolari degli arti superiori e contraendosi con maggiore forza, consentono una serie diversa di movimenti. La muscolatura degli arti inferiori, si divide in muscoli anteriori, mediali e posteriori, sia per quanto concerne la parte anatomica della coscia che per quella della gamba. I muscoli della coscia, (dunque della parte superiore), sono il quadricipite femorale, il tensore della fascia lata ed il sartorio. Il primo muscolo, è in realtà formato da tre sezioni muscolari, che vengono apostrofate con il nome di vasto laterale, mediale e intermedio. Il quadricipite, ha una specifica funzione, che è quella di favorire il movimento del ginocchio, consentendone l’estensione e il movimento dell’anca. Il secondo muscolo della coscia, ovvero il tensore della fascia lata, favorisce l’abduzione della coscia e consente movimenti al ginocchio. Il sartorio, invece, consente la flessione del ginocchio, movimento che comprende anche la flessione della gamba ed una serie diversa di movimenti. I muscoli della gamba invece sono: il muscolo tibiale, il muscolo estensore lungo delle dita e l’estensore lungo dell’alluce ed infine il peroniero. Questi muscoli, rappresentano solo la fascia anteriore della gamba. Il muscolo tibiale, corrisponde all’osso tibiale, e dunque consente i movimenti della caviglia sul piano laterale; il muscolo estensore delle dita, consente non solo di allungare le dita, ma anche di muovere esternamente la caviglia; l’estensore lungo dell’alluce, invece consente la flessione in avanti del piede; infine il muscolo peroniero, permette al piede il movimento di rotazione verso l’esterno. Per quanto concerne la fascia mediale, i muscoli della coscia sono: il muscolo gracile, il muscolo pettineo e gli adduttori. Il primo, consente la flessione del ginocchio e allo stesso tempo l’adduzione dell’anca; il muscolo pettineo invece, per la sua specifica posizione che si colloca sulla linea del femore, consente la flessione, l’intrarotazione e la rotazione parziale del femore. Allo stesso modo gli adduttori, favoriscono la rotazione, la flessione e l’adduzione del femore. Alla gamba invece, appartengono il peroniero lungo ed il peroniero breve: questi due muscoli che si collocano nella fascia mediale, consentono la flessione della pianta del piede e anche la rotazione esterna dello stesso. Infine, i muscoli posteriori della coscia, sono: il bicipite femorale, il semitendinoso, il semimembranoso. Il primo, consente di flettere la coscia e di ruotarla, mentre il secondo ed il terzo, consentono sia la flessione del ginocchio che l’estensione della coscia.
muscoli

Ultrasport Allenatore Braccia e Gambe Mini Bike

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,99€
(Risparmi 20€)


muscoli gambe: Muscoli allenamento

come allenare i muscoli Nella parte inferiore della fascia che costituisce la muscolatura della gamba, si trova invece il polpaccio, che è il muscolo che consente alla caviglia e al ginocchio di effettuare movimenti di flessione, e il muscolo plantare, che invece, consente lo stesso, alla caviglia un movimento di piegamento e flessione. L’anatomia degli arti inferiori è molto complessa, inoltre la muscolatura della coscia e delle gambe, va allenata e tonificata continuamente, affinchè i muscoli si rafforzino. Gli esercizi maggiormente quotati, volti al potenziamento di alcune di queste fasce muscolari sono lo squat, gli affondi e la leg-extension, per i quadricipiti, i bicipiti femorali ed i polpacci. Per allenare i quadricipiti, esiste uno speciale macchinario anzi più di uno, come la pressa orizzontale e verticale, che favorisce con una spinta in avanti di potenziare la fascia muscolare superiore. Allo stesso modo, anche lo squat, che può essere eseguito a corpo libero o con il bilanciere, sulle spalle, può favorire il rafforzamento di questa specifica fascia muscolare. Lo squat, si esegue distanziando i piedi l’uno dall’altro, fino a dare alle gambe la stessa apertura delle spalle; la schiena è eretta, i glutei stretti, e le spalle rigide mantengono l’equilibrio con il bilanciere. Accade che durante la discesa verso il basso, in particolare i muscoli dei glutei e delle gambe, tendono a contrarsi, favorendo cosi un rafforzamento di queste specifiche fasce muscolari. Per i bicipiti femorali, un esercizio facile è lo stacco da terra, che porta i talloni al sedere, l’esercizio, va svolto lentamente, appoggiati su una panca o anche con un macchinario. Per i polpacci, l’esercizio ideale è a corpo libero, e viene eseguito, in posizione eretta, unendo i piedi, e sollevando i talloni il più possibile per poi ritornare nella posizione iniziale. Per gli adduttori, gli esercizi migliori sono sempre a corpo libero, e vengono effettuati o appoggiandosi ad una parete, in piedi, sollevando la gamba all’altezza dell’anca, o a terra, su un fianco, sollevando alternativamente prima una gamba e poi l’altra. Gli esercizi per le gambe vanno effettuati affinchè la muscolatura sia sempre ben allenata e pronta per eseguire movimenti assolutamente necessari.


    Rullo Massaggio Muscolare Per Terapia Con Punti di Applicazione per Schiena Dolorante e Muscoli Delle Gambe - 33 X 14 cm - Ideale per Corsa, Ciclismo, Nuoto, Pallacanestro, Calcio

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€



    COMMENTI SULL' ARTICOLO