calorie corsa

Calorie corsa

Esiste una precisa correlazione tra il consumo calorico e la pratica sportiva: la seconda variabile incide notevolmente sul numero esatto di calorie consumate in un tempo preciso e determinato. Ogni attività comporta un differente dispendio energetico, adattandosi ad altre variabili come il sesso, l’età, il peso e la massa magra. Le discipline sportive, favoriscono l’eliminazione delle calorie, mediante tecniche differenti: il quantitativo, varia a seconda della resistenza specifica, dell’energia impiegata, del tempo, della continuità, della tipologia di movimento, dagli ostacoli naturali posti dall’aria, dall’acqua, dal vento. Una corretta alimentazione ed una costante pratica sportiva costituiscono il perfetto binomio per raggiungere e conservare nel tempo, il peso forma ideale. La corsa, è tra le discipline maggiormente volte alla perdita di calorie. La corsa favorisce la spontaneità del movimento, la versatilità dello stile, coniugando al senso di praticità, un senso completo di benessere. La parola corsa, è sinonimo di libertà, di leggerezza, di forza, di potenza, è una delle poche pratiche sportive in grado di coniugare il benessere fisico a quello mentale. La corsa, può essere effettuata all’aperto, dove è possibile scegliere la tipologia di percorso più favorevole alla tipologia di allenamento che si coniughi all’esatto dispendio energetico che si intende realizzare. Le calorie consumate con la corsa, non si relazionano alla velocità correlata ad essa. La pratica della corsa, consente di bruciare circa una chilocaloria per ogni chilogrammo corporeo, in relazione ad ogni singolo chilometro percorso. La velocità, dunque, non rappresenta un dato influente nel calcolo del consumo calorico; ad influenzare l’esatto quantitativo di calorie consumate e lo sforzo e le energie impiegate per effettuare un determinato percorso, è la stessa tipologia di terreno, su cui viene praticata la corsa. L’asfalto, richiede uno dispendio energetico minino se il percorso è in piano, la condizione del consumo energetico, tende invece a variare, se il percorso viene effettuato in salita, e se il terreno risulta tortuoso e poco agevole. Il dispendio calorico, tende ad aumentare con il peso stesso del terreno: correre sulla neve o sulla sabbia, comporta una fatica nettamente superiore ed un consumo notevole di energie, rispetto alla corsa sull’asfalto.
corsa

Activity Tracker, Willful Fitness Tracker Watch Band Non-Bluetooth Pedometro da Polso Orologio Bracciale Resistente All'acqua OLED Touch per Contapassi Calorie Sonno Distanza Sport Corsa Donna Uomo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€


calorie corsa: Correre con moderazione

corsa in spiaggia L’economia della corsa, è fortemente influenzata da questa variabile, e da altre che in maniera propedeutica influenzano l’attività di questa pratica sportiva e il consumo di calorie. Le scarpe utilizzate per correre, costituiscono un elemento fondamentale: se dotate di solette morbide, tendono a favorire la corsa, rendendola maggiormente agevole e fluida; viceversa, scarpe con solette rigide, apportano un peso maggiore, forzando l’andatura e impedendo la fluidità stessa della corsa. Il consumo di ossigeno, tende ad aumentare proporzionalmente rispetto al peso della scarpa, comportando un aumento del costo della fatica e un dispendio energetico e calorico maggiore. Solitamente le scarpe da running, vanno scelte in relazione al peso corporeo e alla massa. E’ sempre preferibile utilizzare scarpe con solette rigide per due specifiche motivazioni: l’impatto con il suolo è maggiormente tutelato da una scarpa imbottita e pesante, anche quando il terreno si presenta sdrucciolevole dissestato; in secondo luogo, una scarpa pensante, favorisce la richiesta di uno sforzo maggiore che comporta un dispendio di calorie superiore. Correre all’aria aperta, comporta un aumento delle calorie consumate, a causa degli stessi fattori ambientali e climatici: correndo sulla spiaggia, per strada o sulla neve, comporta un consumo maggiore sia per il terreno che per le condizioni ambientali esterne come il vento. Se questo soffia contrario, tenderà a rallentare la corsa, per cui l’atleta, dovrà necessariamente fare uno sforzo maggiore per mantenere la velocità costante. La corsa favorisce lo scioglimento dei grassi, ed un buon rimodellamento del corpo. La velocità è un’altra variabile importante, che influenza il consumo calorico durante la corsa: erroneamente, molti credono la velocità sia l’unica variabile da rispettare, sottovalutando di contro, i chilometri percorsi ed il tempo impiegato. Questi tre fattori, sono invece strettamente correlati: correre ad una velocità massima, effettuando uno sforzo considerevole, comporta problematiche notevoli durante lo svolgersi della corsa. La velocità va mantenuta costante durante tutto il percorso e deve essere direttamente proporzionale al tempo impiegato e ai chilometri percorsi. Per eseguire un buon allenamento, è importante precorrere un numero alto di chilometri, in un tempo relativamente breve ad una velocità costante, o mediamente tale. L’allenamento inoltre deve seguire una certa continuità: chi sceglie di effettuare attività fisica, deve seguire un programma a giorni alterni preciso. Per consumare un buon numero di calorie, è anche importante che si segua un programma di alimentazione leggero e vario, che aiuti a stimolare il metabolismo, giorno dopo giorno.


    Fitness Tracker, Willful Pedometro Bluetooth con Cardiofrequenzimetro da Polso Bracciale Fitness Tracker Band Orologio Con Cardio Controllo Musica Contapassi per iOS Android Corsa Running Donna Uomo

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 36,99€



    COMMENTI SULL' ARTICOLO