Bevande particolari

Si definisce bevanda qualsiasi liquido che si può bere. La bevanda per eccellenza è indubbiamente l’acqua, la molecola della vita, senza la quale nessun organismo potrebbe sopravvivere a lungo. Oltre all’acqua, le bevande si distinguono in analcoliche, alcoliche e nervine. Le bevande analcoliche sono costituite da acqua e da aromi naturali, assumendo quindi sapori differenti. L’esempio più tipico è il succo d’arancia. Leggermente acido, tale succo è caratterizzato principalmente da acqua misto a zucchero; in più ritroviamo vitamina B, C, zinco, potassio e calcio. Le bevande alcoliche si ottengono dalla fermentazione di alcuni zuccheri che, alla fine del processo, conterranno alcol etilico e anidride carbonica. La birra e il vino rappresentano in assoluto le bevande alcoliche di più largo consumo. Nella tradizione italiana, il pasto è accompagnato dal vino, ... continua

Articoli su : Bevande


  • Tè chai

    te chai Il tè chai è una bevanda calda di origine indiana, particolarmente amata per il suo gusto eccentrico fatto grazie alla miscela di numerose erbe.
  • te giapponese

    te giapponese Frutto di una storia ed una tradizione antichissimi, il tè giapponese è oggi cultura, storia, ritual
  • Tè rosso

    TAZZA Tè ROSSO Scopri l'origine e le principali caratteristiche del tè rosso, le sue proprietà benefiche e molto altro ancora.
prosegui ... , la cui scelta dipende fondamentalmente dal tipo di menù. Infatti gli accostamenti di vini più comuni sono l’utilizzo di vino bianco con il pesce e di vino rosso con piatti di carne. Le bevande alcoliche, contenendo alcol etilico, diventano dannose per l’organismo se assunte in dosi eccessive. Siccome gli esseri viventi non dispongono di depositi per alcol, quest’ultimo nell’arco di poco tempo viene metabolizzato prima a livello gastrico e poi epatico. Si consiglia di assumere bevande alcoliche a stomaco pieno. Il test del palloncino valuta l’alcolemia, ovvero la quantità di alcol presente nel sangue. Un consumo moderato può essere indicato entro il limite di due-tre bicchieri di vino per l’uomo e uno-due per la donna. Tale quantità, da assumersi durante i pasti, rappresenta un limite massimo oltre il quale gli effetti negativi prevalgono su quelli positivi. Non a caso, l’etilismo (cioè l’abuso di bevande alcoliche) provoca patologie mortali come cirrosi epatica, tumori, tubercolosi dell’apparato respiratorio, lesioni del sistema nervoso periferico.Tra le bevande analcoliche rientrano gli energy drink e gli sport drink. Un energy drink è una bevanda che contiene particolari tipi di sostanze in grado di fornire energia immediata al consumatore. Infatti l'energy drink è proposto dalle grandi industrie come uno stimolante energetico fisico e mentale che migliora le prestazioni, la capacità di concentrazione, in grado di aumentare la sensazione di benessere. Le sostanze maggiormente presenti sono caffeina, vitamine del gruppo B, taurina, maltodestrina, inositolo, carnitina, creatina e glucuronolattone. In questa categoria rientra la Red Bull.

Differentemente, gli sport drink sono delle bevande che contengono alte quantità di sali minerali e carboidrati e sono utilizzati per la reidratazione durante un’intensa attività fisica. Il sodio, contenuto in questo tipo di bevande, aiuta il corpo a trattenere e utilizzare i liquidi bevuti in maniera più efficace, così come i carboidrati, che servono per reintegrare le riserve di energia dei muscoli.