Denti da pulire

Per quanto riguarda i denti, noi siamo sempre aggiornati sugli ultimi spazzolini in commercio e scegliamo sempre con molta cura il colluttorio migliore; questo perché ci preoccupiamo di mantenere una bella dentatura anche con l’avanzare dell’età. Denti e gengive vanno mantenuti sani con una buona igiene orale ed effettuando regolari controlli dentistici. Quando le gengive sono infiammate, si avverte dolore, soprattutto quando si mangia e si teme la comparsa di una carie. Solo il dentista può effettuare un’accurata e approfondita pulizia e verificare la salute dentaria. In ogni caso, i denti sono degli elementi8 molto duri e resistenti, collocati nelle arcate mascellare e mandibolare. Essi ne sono 32, divisi in: 8 incisivi, 4 canini, 8 premolari e 12 molari. Prima dei denti permanenti l’uomo dispone di 20 denti decidui, che erompono a partire dai sei anni, ... continua

Articoli su : Denti


  • Sorriso

    sorriso denti Dietro ad un sorriso si nasconde un mondo intero! Basta un sorriso a volte a rompere il ghiaccio, a manifestare un atteggiamento positivo e a porsi nella maniera giusta verso conoscenti ed estranei.
  • Colluttori

    colluttorio diluito Il colluttorio a base di alcool può risultare pericoloso per la bocca, poichè può causare danni come l’insorgenza di malattie al cavo orale.
  • dentini

    salute dei denti Per la corretta saute del nostro organismo, bisogna prestare attenzione ovviamente a ciò che si mang
  • Filo interdentale

    Esempio di filo interdentale Il filo interdentale deve essere passato nelle fessure tra un dente e l'altro: in questo modo si eliminano i residui di cibo e si evita la placca.
  • igiene dei denti

    bellezza dei denti La bellezza passa strettamente anche dal proprio sorriso. I denti sono il primo biglietto da visita
  • pulizia dei denti

    sorriso bianco Il sorriso, è uno strumento sociale, una modalità di comunicazione. La luminosità di un sorriso, è d
  • Senso di amaro in bocca

    Cause amaro bocca Il senso di amaro in bocca solleva alcune domande sulle possibili cause. Talvolta, all'origine di questo problema può esserci una scarsa igiene orale.
prosegui ... , sotto la spinta dell’eruzione dei denti permanenti.La patologia più temibile che colpisce i denti è la piorrea; nelle forme croniche la masticazione non può essere svolta in quanto vi è un distacco delle gengive dai denti, con abbondante secrezione di pus e sangue. La piorrea è caratterizzata dall’infiammazione del paradonto, ovvero quella guaina che assicura una salda connessione tra radice e alveolo. Quest’infiammazione è causata solitamente da una scarsa igiene orale o da una errata igiene dentale; altre cause sono alcool e tabagismo. Il conseguente aumento della placca batterica determina la formazione delle cosidette “tasche parodontali”, che a lungo andare divengono sempre più profonde e sempre meno raggiungibili dallo spazzolino e dal filo interdentale. Le gengive appaiono arrossate e sanguinano al minino contatto con lo spazzolino e si presenta un’alitosi accentuata.Durante la visita odontoiatrica, il dentista verifica le condizioni di salute della bocca, in modo tale da identificare precocemente eventuali infiammazioni delle gengive o formazioni di carie. Successivamente la pulizia rimuoverà i residui di tartaro anche nei difficili punti in cui lo spazzolino non arriva. La pulizia è effettuata con la tecnica dell’air flow, un getto costituito da acqua, aria e bicarbonato che rimuove la placca dentale, depositi molli e macchie superficiali. I denti vanno lavati dopo ogni pasto per mantenere una corretta igiene orale. L’estetica della dentatura può essere migliorata mediante uno sbiancamento con lampada LED, che rimuove le macchie e riporta i denti al loro colore naturale, cioè il colore geneticamente determinato. Come tutti gli interventi medici, anche il trattamento di sbiancamento dentale deve essere preceduto da un’accurata anamnesi e da un attento esame obiettivo.