Costumi da bagno da uomo

I costumi da bagno sono gli abiti che si indossano in spiaggia. Non è chiaro se si possano definire abiti, viste le loro dimensioni ridottissime. Alcuni li definiscono “accessori da spiaggia”. Questi “accessori” sono molto trendy e in grado di soddisfare qualsiasi esigenza. In realtà, i costumi da bagno si possono definire come il pezzo o i pezzi di stoffa che rivestono e coprono la zona del petto e del sotto pancia quando si va al mare. In base al numero di pezzi che li compongono, si parla anche di costume intero o a due pezzi. Il primo è composto da un unico abito, mentre il secondo, da due pezzi, ovvero dal reggiseno e dagli slip. Il costume maschile è sempre composto da un solo pezzo, ovvero da slip o da boxer. Il costume femminile composto solo dagli slip viene invece chiamato “topless”. Ciò che differenzia i costumi da bagno dalla biancheria intima è il tessuto: elastico, ... continua

Articoli su : Costumi da bagno


  • costume mare uomo

    Scelta costumi da bagno Con l’arrivo dell’estate inevitabilmente sia donne che uomini iniziano a pensare ai vari costumi da
  • Costumi da bagno uomo

    Costume da bagno ed evoluzione Arriva la stagione estiva e con essa, i moderni modelli di costumi da bagno uomo. Vediamoli insieme.
  • costumi da mare uomo

    Costumi da bagno e differenze La scelta dei costumi da bagno non è mai molto semplice, anche quando si parla della sfera maschile.
  • Costumi mare uomo

    Costumi da bagno e scelta
Costumi da bagno per uomo: modelli, colori, taglie e nuove tendenze per l'estate 2016.
  • costumi uomo

    Costumi e moda I costumi da bagno sono diventati con il passar del tempo dei veri e propri capi d'abbigliamento che
prosegui ... , traspirante e adatto ad asciugarsi molo presto a contatto con il sole. I costumi da bagno, rispetto ad altri accessori, hanno una storia più recente. La loro evoluzione nel corso del tempo ha segnato i cambiamenti sociali più importanti della moda del XX secolo. I primi costumi da bagno appaiono tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento. All’epoca non si poteva parlare di costumi da bagno, anche se l’uso per cui venivano indossato era proprio per andare in spiaggia. Si trattava, per lo più, di costumi a un solo pezzo somiglianti a “vestiti” stretti e molto castigati che coprivano per intero il corpo della donna lasciando scoperta parte delle braccia e delle gambe. L’evoluzione dei costumi da bagno ha rappresentato dunque anche l’evoluzione dei “costumi” sociali e sessuali della società. Agli inizi del XX secolo, quando il corpo maschile e femminile era severamente controllato dai tabù e della censura, i costumi da bagno dovevano essere per forza castigati, pena il rischio di essere denunciati e imprigionati con l’accusa di “atti osceni in luogo pubblico”. Il costume a un pezzo come vestitino stretto e attillato era di moda anche per l’uomo. I mutamenti nella forma e nelle fogge dei costumi da bagno sono avvenuti piuttosto rapidamente, portando all’introduzione del bikini, ovvero del costume a due pezzi per donna composto da reggiseno e slip. I primi bikini comparvero negli anni ’50. Da allora, questi costumi hanno seguito le tendenze della moda rinnovandosi con forme e fogge sempre più eleganti e originali. I costumi da spiaggia moderni, a un pezzo o due, dalle forme comode o striminzite, possono davvero accontentare tutte le esigenze, come scoprirete leggendo anche gli articoli della nostra sezione.