Muscoli bicipiti

I muscoli sono formazioni contrattili che rivestono quasi interamente lo scheletro e rappresentano gli organi attivi del movimento. I muscoli prendono attacco con ambedue le loro estremità sullo scheletro; questi sono detti muscoli scheletrici. I muscoli sono costituiti da una parte carnosa, di colore rosso, che rappresenta l'unità contrattile e da parti accessorie, di colore bianco, che servono per l'attacco (tendini o aponeurosi). Alcuni muscoli possiedono due o più origini: sono detti allora muscoli bicipiti, tricipiti o quadricipiti. I muscoli sono riccamente vascolarizzati e ricevono fibre motrici e sensitive dai nervi encefalici e spinali. Generalmente, più muscoli prendono parte all'esecuzione di un singolo movimento; i muscoli che partecipano all'esecuzione di uno stesso movimento vengono denominati muscoli agonisti, quelli che si oppongono al movimento medesimo sono detti muscoli antagonisti. A seguito di un intenso sforzo muscolare, ... continua

Articoli su : Muscoli


prosegui ... , l'accumulo di acido lattico determina dolore muscolare. L'acido lattico è un metabolita intermedio del processo di produzione energetica della glicolisi anaerobica. Il dolore dovuto all'accumulo di lattato solitamente scompare 30-40 minuti dopo che viene cessata l'attività fisica, quando si ripristina l'equilibrio acido-base. Il dolore muscolare ad insorgenza ritardata molto spesso è causato da microlesioni delle fibrocellule muscolari e dei tendini. Attraverso la valutazione di alcuni enzimi quali la lattatodeidrogenasi (LDH) e la creatinfosfochinasi (CPK), è possibile stabilire l'entità del danno cellulare. Questo tipo di dolore si presenta inevitabilmente anche nell’atleta molto allenato nel momento in cui svolge un esercizio insolito che stimola un gruppo muscolare non efficientemente allenato. Il solo allenamento in palestra non basta per ottenere un fisico scolpito e muscoloso. Se prendiamo in considerazione l'alimentazione, vediamo che rappresenta uno dei cardini principali per raggiungere il proprio obiettivo. Una dieta caratterizzata da carne, pesce, legumi, uova e altre fonti proteiche fornisce la giusta quota di energia per affrontare anche gli allenamenti più intensi; le proteine assunte in totale dovranno essere il 65 % d'origine animale e il 35 % d'origine vegetale. Il metabolismo basale di un soggetto muscoloso è maggiore di quello di un soggetto non muscoloso per cui le diete scelte sono ipercaloriche e iperproteiche; i salumi e i dolci, però, sono limitati abitualmente in un pasto settimanale. Stessa sorte per le pietanze ricche di condimenti. Infine, la frutta e la verdura va assunta due volte al giorno per garantire all'individuo i micronutrienti ed altri elementi essenziali.