L'ansia da prestazione

L'ansia da prestazione

Quando parliamo di ansia da prestazione, facciamo riferimento ad un sintomo psicologico che colpisce molte persone prima di una prova importante. Diversamente da quanto si pensa comunemente, questo tipo di ansia non riguarda solo la sfera sessuale, ma tutti i campi importanti per la persona che si trova a dover affrontare una situazione particolare e pensa di non esserne all'altezza, di fare brutte figure, di essere particolarmente nervoso o teso per superarla. Chiari esempi possono essere una gara sportiva, un esame, un appuntamento lavorativo, un rapporto sessuale e finisce irrimediabilmente per compromettere il risultato della performance. L'ansia da prestazione è una vera e propria problematica che colpisce sia uomini che donne e va trattata con delicatezza per trovare la soluzione migliore.
ansia da prestazione

CHEEKY BOY-STIMOLATORE 7 V DEL PUNTO G MASCHILE: BLU

Prezzo: in offerta su Amazon a: 66,98€


La sfera sessuale

sfera sessuale Per quanto riguarda l'ambito sessuale, l'ansia da prestazione sfocia spesso nella mancata erezione o nel mancato raggiungimento dell'orgasmo, causando ulteriore stress emotivo per le persone coinvolte nel rapporto. Ma quali sono le cause di questo disturbo? Se in passato l'ambito sessuale era vissuto spesso con sensi di colpa, oggi l'emancipazione sessuale dovrebbe aver liberato le menti da questa sensazione, ma l'ansia da prestazione dimostra che non è così. Molte persone tendono infatti a percepire l'atto sessuale come una prova, una sfida in cui dimostrare il proprio valore come se si trattasse di un atto pubblico, e non di un'emozione privata tra sé ed il partner.

    Joydivision 500209 Creme Sviluppanti - 1 Prodotto

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,79€
    (Risparmi 14,72€)


    Le soluzioni

    soluzioni ansia da prestazione La terapia sessuologica può essere un valido aiuto per combattere l'ansia da prestazione. Spesso per le persone che soffrono di ansia da prestazione è importante imparare a lasciarsi andare alle emozioni, non focalizzandosi solo sulla soddisfazione del partner, ma imparando a pensare anche al proprio appagamento, senza vivere quindi il rapporto "da spettatore", ma da coprotagonista.

    Spesso l'assunzione di farmaci, specialmente se non prescritti da specialisti, può essere una finta via di uscita per la persona che soffre di ansia, in quanto rappresentano una soluzione che consente di non mettere in discussione se stessi e la proprie percezioni.

    Come in tutti i casi che coinvolgono le disfunzioni della sfera sessuale, è opportuno parlare del proprio caso con medici specializzati in materia, per risolvere con soddisfazione un problema che coinvolge il benessere della persona, e di chi gli sta accanto.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO