la carie

Salute della bocca

Avere una bocca sempre ben curata e pulita può migliorare non solo l'aspetto di una persona, ma anche la propria salute. Ci si preoccupa solitamente di apparire belli quanto più possibile, curando aspetti del proprio corpo e purtroppo non prendendosi cura di altri che sono altrettanto importanti. Solitamente insomma si tende più che altro a preoccuparsi di determinate patologie piuttosto che pensare in modo alquanto semplice a curare la propria bocca. Quest'aspetto è molto spesso fortemente trascurato, sia per pigrizia e sia per mancanza di tempo. L'igiene orale però è fondamentale per poter avere una bocca sana e anche questa, come tutte le altre parti del nostro corpo, può ammalarsi. E' sicuramente importante dare la precedenza ad altri tipi di paotologie, ma se si effettua con estrema cura la pulizia dei denti non emergerà mai alcun problema. Come sempre la prevenzione è la cosa migliore per poter affrontare la propria vita con serenità, perché allora aspettare che si formi la tanto odiata carie prima di cambiare le proprie abitudini?

salute della bocca

Az Ricerca - Carie Gel + Fluoro Attivo, Multiprotezione -75+25Ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1,12€
(Risparmi 0,1€)


La carie

carie La malattia principale per i nostri denti è caratterizzata dalla carie, almeno una volta nella vita vi sarà capitato di trovarvi con questo problema. Prima però che la situazione degeneri e che si arrivi quindi a dover sottoporsi a costosissime sedute dal dentista è bene capire che cos'è la carie e cosa ne provoca la sua formazione. Solo capendo in modo preciso questa situazione ci si renderà conto realmente del danno che si provoca alla nostra bocca. La carie è semplicemente un'infezione dei denti provocata da determinati microrganismi che abitano nella nostra bocca. I fautori principali della formazione della carie sono i batteri, questi si trovano ovunque, ma quand'è che diventano in questi casi pericolosi? I batteri si trovano all'estremità dei denti, essi sono innocui finché però non arrivano i residui di cibo. Come qualsiasi microrganismo anche i batteri necessitano di alimentarsi per poter sopravvivere. I residui alimentari che si incastrano tra i denti dopo aver mangiato sono la loro fonte di alimentazione. Vi sono però in modo specifico alcune sostanze nutritive che i batteri prediligono sulle altre, ossia gli zuccheri.

  • carie L’igiene dentale è un’azione quotidiana di notevole importanza, poiché combatte l’insorgenza della placca e dei batteri che facilmente proliferano nella bocca se questa non viene mantenuta perfettamen...
  • denti È sentimento diffuso tra tutti l’avversione verso lo studio dentistico. Non per il dentista in quanto persona o medico, ma per gli effetti che hanno i suoi interventi quando usciamo dallo studio. La c...
  • denti La carie dentaria è una vera e propria malattia che colpisce qualsiasi tipo di dente, anche se in particolare essa si sviluppa di più in molari e premolari. Qualsiasi dente ne può restare infetto poic...
  • carie dolore La carie può essere definita come un’infezione dentale, causata da una serie di batteri, piccoli microrganismi che popolano la bocca. Il processo che determina l’insorgenza della carie, avviene in tem...

Colgate - Dentifricio al Fluoro, Protezione Carie - 75 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1,11€


Lo zucchero nemico dei denti

Quanto più zucchero rimane tra i denti, più i batteri lavorano trasformandoli in acido lattico e dando così vita alla carie che rovina anche lo smalto dentale. E' quindi in questi casi che la carie inizia a formarsi, non sono insomma tutti i vari residui di cibo a provocarne la sua formazione. E' bene prestare molta attenzione agli zuccheri che ingeriamo e nell'alimentazione odierna ritroviamo molti alimenti che contengono zuccheri, diventa a questo punto importante riuscire a limitarne la consumazione. I vari dolciumi, merendine, bibite e così via sono una vera fonte di alimentazione per la carie. Non bisogna inoltre tralasciare nemmeno gli zuccheri contenuti nei carboidrati, anche questi sono dannosi per i nostri denti. La carie quindi è dietro l'angolo, ma attraverso la prevenzione si può evitare che la situazione degeneri. Principalmente le persone più soggette a carie sono i bambini e i ragazzi nel periodo adolescenziale. La spiegazione è più che semplice visto che solitamente in quest'età si tende a mangiare maggiormente prodotti contenenti zuccheri, il pericolo maggiore deriva soprattutto dalle caramelle e da quegli alimenti che si attaccano tra i denti come il caramello. E' bene quindi far capire ai più piccoli il rischio che corrono mangiando quotidianamente tali prodotti zuccherati e soprattutto non praticando una corretta igiene orale.


la carie: L igiene orale

Il segreto ovviamente sta nel limitare l'uso di questi zuccheri, non c'è la necessità di vietarli, ma è fondamentale che dopo ogni prodotto zuccherato ingerito ci si lavi subito i denti. Se proprio non si resiste agli zuccheri si può optare per quelli non cariogeni come il fruttosio o i polialcoli. Per evitare quindi che i denti siano attaccati dalla carie è necessario innanzitutto seguire un'alimentazione che sia alquanto bilanciata, sana e che sia ricca di vitamine e minerali in grado di mantenere i vostri denti sempre sani ed in forma. Spazio soprattutto agli alimenti ricchi di calcio, magnesio, fluoro e fosforo, in questo modo non avrete sicuramente alcun problema. Come sempre attraverso una corretta alimentazione non si rischierà di compromettere la propria salute, ma attenzione all'igiene orale. Lavare i denti dopo ogni pasto è fondamentale, se non potete farlo masticate un bel chewingum, ovviamente senza zucchero. In questo caso la salivazione sarà riattivata ed essa contiene sostanze antibatteriche e garantisce il riequilibrio del ph naturale. Solitamente ci si accorge di avere una carie dal cattivo odore emesso dalla vostra bocca, la classica alitosi, dalla sensibilità al caldo e al freddo, dal dolore al dente, dolore durante la masticazione, gonfiore della zona interessata. Arrivati a questo punto solo il dentista potrà aiutarvi eliminando la carie e invitandovi a migliorare la vostra igiene orale. L'utilizzo del filo interdentale diventa una pratica indispensabile per evitare il ristagno dei residui di cibo tra i denti.



COMMENTI SULL' ARTICOLO