Alimentazione vegetariana

Alimentazione vegetariata

A cosa va incontro chi decide di mangiare in modo vegetariano? Chi sceglie un regime alimentare vegetariano, si ciberà inevitabilmente di vegetali, latticini e uova, escludendo dalla dieta tutti i tipi di carne (carne rossa, pollame e pesce). Essere vegetariano è uno stile di vita. Il termine vegetarianismo abbraccia molteplici diete vegetariane. In linea di massima, le diete vegetariane sono molto simili tra loro. Nei casi estremi, escludono dalla dieta anche i prodotti che derivano direttamente dagli animali. Esistono diete fanno eccezione della carne e dei suoi prodotti, diete che escludono anche gli alimenti marini, diete che fanno a meno del latte e dei suoi derivati. La principale fonte energetica delle diete vegetariane sono i carboidrati. I carboidrati forniscono energia all'istante, quindi un'individuo si sentirà in forza subito dopo mangiato. E' questa la principale differenza con gli alimenti contenenti grassi. Quest'ultimi, depositandosi e trasformandosi in glicogeno, offrono energia quando l'organismo n'è carente. Basta un solo pasto fatto per bene e si può stare tranquilli tutto i giorno. Gli individui che seguono diete di questo genere, avranno nel corso del tempo, carenze nutrizionali che determinano squilibri nell'organismo. Non possiamo dire che le dire che le diete vegetariane sono equilibrate. Esse sono l'esatto opposto di regimi alimentari in cui è eccessivo uso della carne e dei suoi derivati. Le diete ipercaloriche solitamente hanno un'elevato contenuto di grassi. I grassi si depositano nei grossi vasi, causando ipertensione e altre malattie. La più comune malattia è l'obesità.
vegetali

Alimentazione vegetariana e vegana per sportivi. Salute, benessere e performance

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,75€
(Risparmi 2,25€)


I vantaggi delle diete vegetariane

alimentazione vegetariana I motivi per il quale si sceglie un regime alimentare vegetariano sono molto vari, partendo da quelli salutistici, etici, eco-ambientalisti, fino ad arrivare a quelli sociali. Volendo fare un resoconto, la religione rappresenta uno dei principali motivi. Esistono alcune religioni che vietano l'uso della carne, considerata come un qualcosa di sacro e quindi è oggetto di venerazione. Altre religioni, molto austere, impongono il digiuno per circa un mese, durante il quale è possibile cibarsi sono di pane e acqua. I vantaggi della dieta vegetariana sono molteplici. In primis, gli effetti positivi si riscontrano sull'apparato cardio-circolatorio, sullo stile e la durata della vita, sulla diminuzione dei valori pressori. Sono state divulgate e rese note delle linee guida, le quali spiegano molto minuziosamente come salvaguardare la propria salute. Le linee guida illustrano di come siano importarti le fibre in una diete vegetariana per prevenire patologie intestinali. Le fibre possono essere assunte in qualsiasi stadio che l'individuo si trovi, ovvero possono essere assunte da bambini, adulti e anziani. Esse favoriscono la motilità intestinali, cioè fanno si che il cibo venga correttamente assimilato e smaltito.

  • alanina Il nostro organismo per poter vivere senza incappare in qualche particolare problema di salute deve ovviamente affidarsi ad un'alimentazione che sia quanto più sana possibile. E' quindi fondamentale c...
  • carne e proteine La dieta Dukan prende il nome dal suo ideatore, il dottor Pierre Dukan, un nutrizionista francese che da più di trent’anni ha ricercato il modo giusto per fare in modo di perdere peso e restare in f...
  • catene aminoacidi bcaa I bcaa, il cui nome completo è Branched-chain amino acid ossia Aminoacidi a catena ramificata, sono aminoacidi essenziali per il nostro organismo. Gli aminoacidi essenziali sono i componenti delle...
  • proteine L'organismo umano non può vivere senza il giusto apporto di proteine. Non bisogna assolutamente sottovalutare il ruolo che questo tipo di sostanza svolge nel corpo umano, basta pensare che tutte le ce...

Alimentazione vegetariana. Teoria e pratica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,48€
(Risparmi 2,02€)


Una dieta salutare

dieta vegetariana La dieta vegetariana, se correttamente bilanciata in tutti i suoi nutrienti, è molto salutare, anche durante la gravidanza e l'allattamento. Se l’assunzione di cibi vegetali è variegata ed appropriata al fabbisogno energetico individuale, le proteine di origine vegetale soddisfano il fabbisogno proteico giornaliero. C'è una distinzione tra proteine di origine vegetale e di origine animale. Quest'ultime non sono salutari come le prime, e nonostante ciò, i paesi occidentali ne consumano quasi il doppio. Il dato rilevato sembra spiegare perchè ci siano un'elevata incidenza di tumori sopratutto nel mondo occidentale. Sembra che ci sia una relazione tra diete iperproteiche ed alcuni tipi di tumore. Si tratta di studi che ancora non hanno avuto un'approvazione globale. Anche per quanto riguarda i grassi, quelli animali sono molto più dannosi dei grassi vegetali. La loro nocività è legata alla presenza di acidi grassi e colesterolo, i nemici numero uno degli obesi e per chi soffre di ipertensione. Ancora una volta, le linee guida propongono diete con proteine di origine animale e grassi di origine vegetale, come gli oli vegetali. Si cerca di contrastare il cibo spazzatura con la diffusione e la propaganda di alimenti di origine naturale, tipici delle diete vegetariane equilibrate. In questo modo il diabete e le cardiopatie sono tenute sotto controllo. Fumo, alcool e caffè contribuiscono a danneggiare il nostro stato di salute e pertanto vanno messi da parte. La società attuale è sedentaria e pigra e se non si ricorre a provvedimenti immediati, i nostri figli ne subiranno le conseguenze, che saranno amare e irreversibili.


Come si diventa vegetariani?

Il passaggio ad una dieta vegetariana è più semplice di quel che si pensa. La prima cosa da fare è informasi a proposito delle ricette che un vegetariano può ricorrere. La dieta mediterranea è caratterizzata da alcuni piatti che ritroviamo anche nella dieta vegetariana. Quindi alcuni piatti possono già essere considerati vegetariani involontariamente. Non c'è bisogno di andare alla ricerca di nessun piatto: infatti, si può cominciare dalle verdure, il minestrone e il riso. Le verdure che devono essere assunte sono quelle a vapore, cioè quelle che vengono cucinate in modo naturale. Il minestrone è uno dei piatti cardini della dieta vegetariana, unitamente ai legumi. E' normale che se queste prelibatezze vengono condite con la carne, non sono più piatti vegetariani. Volendo fare un' esempio, molto spesso accade che il sugo viene condito con il lardo di carne, per renderlo più appetitoso. E' normale che se si volesse seguire una dieta vegetariana, questo dovrebbe essere assolutamente evitato. Non si deve stravolgere completamente il proprio modo di mangiare, ma bisogna essere cauti e assaporare un pò per volta tutti gli alimenti. Si scopriranno in questo modo piatti mai degustati e che a poco a poco diventeranno piacevoli anche al palato. Quindi la prima cosa da fare per passare ad una dieta vegetariana è individuare e cominciare ad impiegare alcuni piatti vegetariani nella propria dieta; quest'ultimi saranno consumati più assiduamente. Il bello della cucina è la sperimentazione per cui, armati di un buon libro di ricette, possiamo far volare la nostra fantasia.


Alimentazione vegetariana: La piramide vegetariana

piramide vegana Anzicchè della piramide alimentare tradizionale, esiste anche la piramide alimentare vegetariana, nella quale sono racchiusi tutti gli alimenti che un vegetariano può assumere. Alla base vengono posti gli alimenti che possono essere assunti con maggiore frequenza e al primo posto vi sono i cereali. Si possono consumare al giorno circa sei porzioni, perchè è stato dimostrato che non svolgono nessun effetto dannoso sull'organismo. I cerali possono essere mangiati da soli oppure abbinati ad altri alimenti, come il pane e il latte di riso. I cerali sono molto salutari e sono ricchi di fibre. Le fibre facilitano la peristalsi intestinale, quindi aiutano l'organismo a svuotarsi. A seguire, seguono cibi ricchi di proteine, come i legumi e tutto il genere della frutta secca. Anche le proteine sono delle sostanze fondamentali per lo sviluppo dell'organismo, per cui sono necessarie circa cinque porzioni al giorno.



COMMENTI SULL' ARTICOLO