Come strappare i jeans

Come strappare i jeans con una lima per unghie

Il come strappare i jeans influirà sicuramente sull'effetto del buco. Se si vuole un effetto consumato, molto naturale, si può scegliere di usare una lima per unghie o in mancanza della carta smerigliata a granatura spessa. Il processo è rapido e il risultato è garantito. Indipendentemente dalla tecnica usata, è necessario provare i pantaloni e con un gesso da sarta o un pennarello lavabile segnare il punto preciso in cui si vogliono i buchi. A questo punto sfilare i pantaloni e riempirli con dei fogli di giornale. Non risparmiare con l'imbottitura, si deve riprodurre la gamba umana. Lo scopo di questa operazione è avere uno spessore per il taglio ed evitare di incidere anche la parte di stoffa posteriore. Con la lima per le unghie o la carta smerigliata si può procedere a consumare la parte del jeans segnata. Per un effetto consumato leggero è necessario fermarsi quando iniziano a comparire i fili bianchi, per i buchi a vista sarà necessario lavorare ancora un po'.
Strappare i jeans completamente sul davanti

Brother X14S, Macchina Elettrica da Cucire, 16 Funzioni di Cucito, Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 108,99€


Come strappare i jeans con un coltello seghettato

Strappi ai jeans sfilati Se si vuole riprodurre il taglio perfetto dei jeans di una nota griffe allora la scelta su come tagliare i jeans non può non ricadere sull'utilizzo di un coltello seghettato. Si può scegliere quelli adatti a tagliare la crosta del pane, spessa e dura, o per affettare i salumi. Prima di procedere assicurarsi di aver messo del cartone tra il davanti e il dietro del pantalone, il rischio che il taglio trapassi i due lembi è molto alto. Il taglio può essere eseguito orizzontalmente, ma anche verticalmente, è possibile creare un quadrato che poi si andrà a sfilacciare e a bucherellare ulteriormente. L'effetto è sfrangiato e molto realistico, possono essere lasciati i fili bianchi più resistenti, uniti, creando un vero effetto consumato. Per dare un effetto consumato a tutto il pantalone si può decidere di effettuare qualche lavaggio in lavatrice con qualche goccia di candeggina.

    Fdit nero tela cerata Tool grembiuli, resistente impermeabile grembiule grembiule da officina multifunzione, con tasche comode e bretelle per cucina giardino lavoro uniforme

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,99€


    Come strappare i jeans con una pietra

    Come indossare dei jeans strappati A livello industriale i buchi sono fatti utilizzando pietre porose e non spigolose, che sfregando le une con le altre consumano il tessuto. I buchi in questo caso non sono simmetrici, anzi sono molto casuali e anche di intensità differente. Anche a casa è possibile adottare questa tecnica nella valutazione su come tagliare i jeans preferiti. Nella realizzazione di questo progetto è necessario avere un paio di jeans vecchi, delle pietre argillose disponibili nei negozi di giardinaggio e dello spago di iuta. Individuare la zona dove si desidera consumare il pantalone, creare un piccolo sacchetto, infilare le pietre e chiudere in maniera ermetica con lo spago. A questo punto si può procedere a lavare in lavatrice. Il segreto per buchi perfetti è non riempire la lavatrice, ma lasciare lo spazio al pantalone di essere ben centrifugato.


    Come strappare i jeans in lavatrice

    Segnare dove effettuare gli strappi Se non si hanno le idee chiare su come strappare i jeans, si può decidere di lasciare tutto al caso. Realizzare pantaloni dall'effetto consumato è molto facile e non servono speciali abilità. Per realizzare questo progetto sono necessari una federa con zip, è ottima quella dei cuscini, ma si può utilizzare anche un sacchetto per il bucato. L'importante è che ci sia una chiusura ermetica, poiché potrebbero uscire pezzi di stoffa o di sassi che finirebbero nella lavatrice, rovinandola. Nel sacchetto infilare jeans e pietre, chiudere tutto e procedere con il lavaggio almeno a 60 Gradi con centrifuga. Nella vaschetta del prelavaggio aggiungere 50 grammi di candeggina, questa avrà lo scopo di aggredire ulteriormente le fibre per un effetto unico e molto trendy. Con questa tecnica non si può decidere dove avere i buchi, compariranno in maniera sparsa.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO