Gambe gonfie cause

Sintomi delle gambe gonfie

La ritenzione idrica è un accumulo di liquidi su pancia, fianchi, gambe e piedi. Può condizionare le scelte quotidiane e rivelarsi anche molto dolorosa. In particolare, il ristagno negli arti inferiori comporta gambe gonfie, formicolio, pesantezza, indolenzimento. La sindrome può interessare indistintamente sia gli uomini che le donne, anche se riscontra maggiore frequenza tra queste ultime, più esposte ai danni di calzature scomode e professioni sedentarie. La patologia si manifesta con crampi, dolori sulla superficie venosa, la necessità di camminare per attenuare il fastidio. L'intensità varia e talvolta può comportare serie ripercussioni in ambito socio-lavorativo. Le sensazioni di gambe gonfie, pizzicore, tensione e stanchezza ai polpacci ed alle caviglie si evolvono durante il corso della giornata, peggiorando nelle ore serali e notturne.
Gambe gonfie

Traumnacht Sogno Notte vene Cuscino, Cotone, Bianco, 40 x 68 x 16.5 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,69€


Cause gambe gonfie

Gambe gonfie cause Le cause delle gambe gonfie si riconducono a diversi fattori. Oltre alla ritenzione idrica, intervengono anche l'insufficienza venosa cronica, i traumi, la periartrite, gli scompensi cardiaci, la gotta e le varici. Benché il disturbo sia benigno, può notevolmente compromettere la vita quotidiana. Le gambe gonfie si manifestano per cause ereditarie, ormonali, di peso e stile di vita. In particolare, un lavoro sedentario, la mancanza di attività sportiva, una posizione scorretta possono compromettere la salute degli arti inferiori. Nelle donne il fastidio si accentua durante la pubertà, il periodo premestruale, la gravidanza o la menopausa. Influiscono anche i trattamenti ormonali come la pillola anticoncezionale e quelli specifici per la menopausa. Il tabagismo interferisce con la circolazione sanguigna e pertanto, accentua il fastidio.

  • Infiammazione muscoli gambe Il dolore alle gambe può interessare diverse parti: può coinvolgere gli arti inferiori, le ginocchia, persino i piedi e le caviglie. Questi dolori muscolare alle gambe possono essere associati a cause...

Bionike Defence Body Gel Gambe - 100 ml.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6,9€
(Risparmi 7,05€)


Prevenire il gonfiore

Gambe Per prevenire le gambe gonfie e pesanti, indossare abiti comodi e non costrittivi (jeans, calzini, stivali). Potrebbero facilmente provocare l'effetto laccio emostatico ed accentuare il problema. Optare per calzature dal tacco non eccessivamente alto o basso. Acquisire una posizione corretta da seduti, evitando di incrociare le gambe per lunghi periodi. Ridurre sensibilmente le esposizioni dirette al sole, le saune, i bagni troppo caldi, la ceretta a caldo. Il calore, accentua il dolore e la pesantezza agli arti inferiori. Per prevenire le gambe gonfie effettuare quotidianamente delle passeggiate da 30 minuti circa, a passo moderato. Praticare della ginnastica dolce o dello sport, come il nuoto, per favorire il ritorno venoso efficace. Invece, lo squash oppure il tennis intensivo possono produrre effetti collaterali.


Gambe gonfie cause: Cure e rimedi naturali

Controlli Per risolvere il problema delle gambe gonfie, individuarne innanzitutto le cause. In molti casi, infatti, basta semplicemente modificare il proprio stile di vita ed introdurre alcuni semplici accorgimenti alimentari. Si può ricorrere eventualmente alle calze elastiche oppure ai trattamenti di linfodrenaggio e tecarterapia. Per casi meno gravi, si potranno effettuare pediluvi in acqua salata; oppure, stendersi pochi minuti sul letto o il divano con qualche cuscino sotto gli arti doloranti. Potrebbe tornare utile la fitoterapia, con i preparati a base di biancospino, ippocastano, centella asiatica, vite rossa, ruscus e cumarina per la tonicità venosa. Ottime le creme e le soluzioni a base di mentolo ed eucalipto, da applicare sulle gambe gonfie e doloranti, per un'immediata sensazione di freschezza e benessere. I casi più gravi, vanno trattati con specifici farmaci per le vene. Pertanto, consultare un flebologo di fiducia.



COMMENTI SULL' ARTICOLO