Caffè americano

Caffè americano

Il caffè è una bevanda che viene ottenuta mediante la macinazione di chicchi appartenenti alla medesima pianta. Ha alle sue spalle una storia ed una tradizione senza pari: gustoso, rotondo, aromatico, benefico, il caffè, conserva nella sua stessa concettualizzazione una polisemia di significati. Il caffè è gusto, è risveglio, è profumo, è pausa, è piacere. Le numerose virtù di suddetta bevanda, hanno favorito una diffusione sempre più ampia. Il caffè, possiede numerose proprietà benefiche: allevia l’emicrania, stimola la concentrazione, mantiene alto il livello attentivo, contrasta l’attacco dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare. Il caffè, è inoltre considerato un potente riduttore delle malattie cardiovascolari, favorisce lo scioglimento dei grassi ed è inoltre un vasodilatatore, per cui, viene largamente utilizzato per contrastare diversi inestetismi della pelle. E’ particolarmente indicato a fine pasto, poiché facilita l’aumento della salivazione, favorendo conseguentemente la digestione.
caffè americano

La Borrachera: Breve Etnografia Sull’uso E Abuso Di Alcool Nella Città Di Sicuani E Nella Provincia Di Canchis, Perù

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,82€
(Risparmi 0,74€)


Proprietà stimolati caffè

caffè La caffeina, contenuta nel caffè, è un potente stimolatore del sistema nervoso: favorisce la concentrazione combattendo la stanchezza, la fatica e il sonno. Il caffè è un concentrato di energia, una sana abitudine, un momento di pausa, un piacere breve, ma estremamente intenso. Il caffè classico, viene generalmente servito in una tazzina di porcellana, e può essere bevuto in qualsiasi momento della giornata. Le diverse declinazioni del caffè, costituiscono risposte ad esigenze gustative di un’utenza sempre più esigente, di tradizioni a lungo perfezionate, di abitudini sempre più consolidate. Il caffè, diventa ristretto, macchiato, lungo, americano, cappuccino, schiumato, alla nocciola, caldo, freddo. Insieme al classico espresso, il caffè di moda è quello americano o anglosassone. Trattasi di un similare dell’espresso, servito in tazze alte, con un sapore più leggero e meno temprato e intenso.

    Tè verde biologico Sencha

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


    Caffè americano preparazione

    A colazione Per preparare un buon caffè americano, è importante utilizzare una miscela gustosa, ben tostata, aromatizzata, inebriante. E’ preferibile scegliere una tostatura cento per cento arabica, che dia al caffè americano il giusto aroma e la corposità tenue, tipica di questa particolare bevanda. Per ottenere un buon caffè americano, è preferibile utilizzare una miscela che proveniente da una tostatura chiara dei chicchi, che inoltre dovrebbero essere scelti tra i più grossi di dimensione, per garantire una corposità e un aroma ricco e intenso. L’acqua del caffè americano va portata a sessanta gradi centigradi circa. Fino a qualche anno fa, il caffè americano veniva soppiantato dall’intensità dell’espresso, dalla genuinità del caffè d’orzo, dalla dolcezza del macchiato, dal gusto gentile del cappuccino. Il taglio prettamente americano del caffè lungo, trovava poco spazio nelle abitudini e nei gusti di un’utenza che apostrofava il caffè classico come unico, ristretto, aromatico, invitante, non sostituibile. Nella scala delle preferenze, il caffè americano restava collocato all’ultimo gradino della classifica; negli ultimi tempi, le abitudini sempre più filoamericane, lo stile di vita, e la curiosità, hanno ribaltato le abitudini consumistiche. Il caffè americano, viene preferito a colazione, associato a succhi d’arancia, latte e cereali. Il caffè lungo diventa un momento di lungo piacere, un dolce risveglio, la calda tenerezza mattutina che delizia le papille gustative, che inebria i sensi.


    Macchine per caffè

    caffè americano Per preparare un buon caffè americano esistono diverse metodologie, tutte pratiche e assolutamente comode. La soluzione maggiormente gettonata, prevede l’utilizzo della macchina da caffè elettronica, ideata appositamente per la preparazione del caffè americano. Una volta posizionata la macchina, bisognerà inserire nel contenitore apposito circa centoventi millilitri d’acqua (è questo il quantitativo minimo per una sola tazza di caffè americano). Il quantitativo d’acqua, tende quindi a variare a seconda del quantitativo delle tazze. All’interno dell’apposito filtro, andrà invece inserito il caffè; in questo caso il quantitativo, è pari ad un cucchiaio per ogni tazza. Terminata la fase di preparazione, la macchina andrà programmata in relazione all’orario, o andrà avviata immediatamente: in un tempo pari a circa dieci minuti (al massimo), la caraffa riposta al di sotto del beccuccio, inizierà a riempirsi, e solo quando sarà completamente piena, la macchina potrà essere spenta e quindi ripulita completamente con gli appositi trattamenti. Il caffè, sarà immediatamente pronto per essere servito; quando non viene consumato del tutto, può essere conservato e riutilizzato in un secondo momento, riscaldandolo sull’apposita piastra presente all’interno della macchina stessa, o all’interno di un fornetto a microonde. La scelta del caffè, è assolutamente personale: il caffè americano, può essere preparato anche con il caffè macinato che si utilizza per preparare l’espresso. In alternativa alla macchina apposita per il caffè americano, è possibile utilizzare una sorta di brick, all’interno del quale andrà miscelato il caffè con l’acqua. Il caffè americano è pratico , buono, gustoso, l’ideale per una colazione sana.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO