Dente del giudizio gonfiore

Dente del giudizio gonfiore e infiammazione, le cause

I denti del giudizio sono gli ultimi molari in ordine di "arrivo", ovvero i terzi molari di entrambe le arcate. Come tutti sappiamo, vengono definiti "del giudizio" perché compaiono tardivamente, orientativamente dopo i 15 anni, età nella quale si presume si cominci a mettere giudizio, appunto. Purtroppo, per la loro posizione "scomoda" in fondo all'arcata, i denti del giudizio spesso non trovano lo spazio per fuoriuscire, e finiscono per rimanere intrappolati nella gengiva, oppure per emergere in posizioni scorrette. La collocazione dei denti del giudizio così in fondo alle arcate, inoltre, fa sì che la loro igiene sia sovente meno accurata di quella degli altri denti più facilmente raggiungibili dallo spazzolino. Spesso, quindi, i denti del giudizio, nonostante siano gli ultimi a comparire in bocca, sono anche i primi a cariarsi. L'insieme dei fattori sopracitati o anche solamente uno di essi possono condurre a fenomeni spiacevoli quali il dente del giudizio gonfiore, il gonfiore della gengiva e la sua infiammazione, con conseguente dolore.
Il gonfiore al dente del giudizio

Polident - Compresse Effervescenti, per Apparecchi Ortodontici Rimovibili dei Bambini - 36 pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 3,42€


Dente del giudizio gonfiore, altri sintomi e complicazioni

Gonfiore e alito cattivo I sintomi tipici del dente del giudizio sono diversi: citiamo per primo il dolore, che scompare solamente dopo aver assunto antiinfiammatori o antidolorifici. Il dolore può essere molto intenso e fastidioso, e può coinvolgere anche il viso, la mascella e la tempia. Accade talvolta che il dolore vada di pari passo con il dente del giudizio gonfiore, e che questo si possa vedere chiaramente anche sul viso del paziente. In tal caso è altamente probabile che in corrispondenza della radice del dente, dentro la gengiva, si sia formato del pus. Solo un antibiotico, prescritto naturalmente da un dentista, potrà combattere l'infezione e ridurre il gonfiore. Un altro sintomo del dente del giudizio infiammato e dolorante può essere l'alito cattivo. Laddove vi è pus ed infezione, o laddove non si riesca a praticare un'igiene orale corretta, spesso si sviluppa una sgradevole alitosi. Nei casi più gravi di dente del giudizio gonfiore e infezione possono portare anche a febbre ed infiammazione dei linfonodi. Ed è in quei casi che è bene non aspettare ancora, e farsi vedere quanto prima da un dentista.

  • sorriso denti Il sorriso è la più bella espressione del volto umano. La si ottiene alzando leggermente gli angoli della bocca, inarcando le labbra e coinvolgendo anche gli occhi. La carica espressiva e comunicativa...
  • colluttorio diluito La parola colluttorio deriva dalla parola latina colluttus, participio passato di “colluere”, che significa lavare, sciacquare. E’ un liquido destinato a pulire la bocca, e ad effettuare tutta una ser...
  • sbiancamento Avere denti bianchi e sani è la prima regola per un sorriso bello e brillante. Il sorriso è uno strumento di comunicazione, una metodologia di seduzione, un dispositivo di bellezza. Per un sorriso abb...
  • denti Una delle parti del corpo che subito risalta agli occhi è il sorriso. I denti belli e splendenti sono sicuramente il miglior biglietto da visita che una donna o un uomo possono avere. Non è rassicuran...

Nocavity Kit per Otturazioni Dentali Provvisorie. Isola da solo la cavità dentale e riduce il dolore in caso di perdita di otturazioni, piccole carie e denti rotti.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,9€


Rimedi utili contro l'infiammazione al dente del giudizio

Farmaci contro il gonfiore Prima di rivolgersi ad un dentista, nei casi più blandi di dente del giudizio gonfiore, si può tentare di mettere in atto alcuni rimedi casalinghi. Fare dei risciacqui con acqua e sale può aiutare a disinfettare in modo naturale la zona interessata, a meno che non vi sia già un grave ascesso in atto. Ancora, applicare una borsa del ghiaccio sulla guancia può aiutare a lenire il dolore e a ridurre l'infiammazione. Volendosi affidare ai rimedi della nonna, si può provare a tamponare il dente con un po' d'olio e limone, emolliente e disinfettante, oppure a fare degli impacchi con una preparazione a base di arnica, opportunamente preparata dal farmacista. Chi voglia invece affidarsi all'omeopatia, dovrà optare per la belladonna, assumendola in granuli a più riprese nell'arco della giornata. Tuttavia, se c'è un'infiammazione grave già in atto, ai rimedi naturali sarà bene affiancare o sostituire - sempre dietro indicazione medica - quelli farmacologici, come il paracetamolo, gli antiinfiammatori o, nei casi peggiori, gli antibiotici.


Quando è necessario ricorrere all'estrazione

Estrazione dente Come già accennato, nei casi più gravi, dove il dente sia rotto, cariato, infiammato o peggio ancora purulento, è molto probabile che il dentista decida di ricorrere all'estrazione. Il dente del giudizio gonfiore è un problema che va risolto molto spesso alla radice, altrimenti il rischio è che si ripresenti periodicamente. Il dentista solitamente prescrive una terapia antibiotica da cominciarsi già prima dell'estrazione, onde evitare spiacevoli complicazioni. Procederà dunque, in fase di intervento, ad un'anestesia locale, ed estrarrà il dente con delle apposite tenaglie. Un'operazione che sicuramente non ha nulla di piacevole ma che, grazie all'anestesia ed alla professionalità del medico, non rappresenta nulla di insormontabile. Il medico potrebbe dover applicare anche un punto o due di sutura, per aiutare la gengiva a rimarginarsi ed evitare il deposito di residui di cibo nel sito dell'intervento. Starà al paziente, poi, aver cura di ingerire solo cibi freschi e liquidi per un giorno o due e di tenere la bocca il più pulita possibile. Dopo pochi giorni, ad ogni modo, il dente del giudizio gonfiore sarà solo un ricordo.




COMMENTI SULL' ARTICOLO