Gonfiore dente del giudizio

Che cosa sono i denti del giudizio

I denti del giudizio, o terzi molari, vengono così chiamati perché sono assenti dalle arcate dentarie infantili e affiorano, invece, tra i 18 e i 25 anni. Tali denti sono 4 e occupano la posizione terminale e più interna di ogni semi-arcata dentaria. I denti del giudizio oggi, a condizioni normali, non hanno nessuna funzione nella masticazione, nè influiscono sull'estetica del sorriso. Si tratta, infatti, di una reminiscenza evolutiva ereditata dagli uomini primitivi, costretti ad alimentarsi di carne cruda e altri alimenti duri. Facendo il proprio esordio quando il resto dell'arcata dentaria si è già sviluppata e ha assunto la sua forma definitiva, questi denti causano spesso problemi di diversa natura. La più comune terapia ai problemi legati ai denti del giudizio è la rimozione chirurgica. Non tutti gli interventi, però, sono dello stesso livello: in alcuni casi si possono provare dolore post-operatorio e gonfiore al dente del giudizio rimosso.
Denti del giudizio

AZMED Borsa del Ghiaccio Sollievo dolore - Impacco Caldo Freddo riutilizzabile cm 22,86 - Colore Blu

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,5€


Problemi al dente del giudizio

Problemi ai denti del giudizio L'esordio tardivo dei denti del giudizio rispetto agli altri può provocare diversi sintomi, a seconda del problema creato. Può darsi, infatti, che i denti del giudizio, spingendo gli altri denti, provochino la riduzione dello spazio interdentale rendendo difficoltosa la corretta igiene orale, ma soprattutto la masticazione. A volte il dente del giudizio non emerge completamente e, per la posizione che occupa da incluso, spinge sulla radice del molare adiacente provocando dolore e infiammazione. I denti del giudizio sono particolarmente esposti a rischio di infezioni, ascessi, carie e altre patologie simili, soprattutto quando inclusi. Non di rado capita che alcuni denti del giudizio non riescano a spuntare fuori dalla gengiva, rimanendo inclusi, appunto, nella mandibola o nella mascella. Tutti questi problemi vengono risolti con l'asportazione chirurgica del dente problematico. Alcuni dentisti consigliano addirittura l'asportazione preventiva.

  • Denti del giudizio Il dente del giudizio è il terzo molare ed è chiamato in questo modo perché, al contrario degli altri denti, spunta in un'età compresa tra 18 e 25 anni. Normalmente dovrebbe fuoriuscire nella posizion...
  • sorriso denti Il sorriso è la più bella espressione del volto umano. La si ottiene alzando leggermente gli angoli della bocca, inarcando le labbra e coinvolgendo anche gli occhi. La carica espressiva e comunicativa...
  • colluttorio diluito La parola colluttorio deriva dalla parola latina colluttus, participio passato di “colluere”, che significa lavare, sciacquare. E’ un liquido destinato a pulire la bocca, e ad effettuare tutta una ser...
  • sbiancamento Avere denti bianchi e sani è la prima regola per un sorriso bello e brillante. Il sorriso è uno strumento di comunicazione, una metodologia di seduzione, un dispositivo di bellezza. Per un sorriso abb...

MeaWhite Pen (modello LUX – 0% Perossido) - Penna sbiancante denti senza perossidi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,9€
(Risparmi 8,1€)


Gonfiore dente del giudizio estrazione

Estrazione del dente del giudizio I sintomi più facili da riconoscere quando è in corso una patologia a carico del dente del giudizio sono dolore e gonfiore dente del giudizio. La difficoltà nella pulizia, lo stress meccanico di vario genere, il trauma che la crescita comporta, provocano una sintomatologia piuttosto fastidiosa e soprattutto dolorosa, che può propagarsi per tutta la mandibola o mascella, rendendo difficoltoso parlare. Uno dei sintomi più evidenti e caratteristici è, infatti, il gonfiore al dente del giudizio, che può essere evidente anche sulla superficie del volto. L'estrazione del dente del giudizio è un'operazione semplice che si svolge in anestesia locale. L'intervento risulta più difficoltoso quando il terzo molare non è emerso completamente o, addirittura, è incluso. La presenza di infezioni rende più complesso il decorso post-operatorio, esponendo il paziente al rischio di ascessi. Solitamente sanguinamento, dolore e gonfiore del dente del giudizio post-operatori sono proporzionali alla difficoltà dell'intervento, ma in assenza di complicazioni si risolvono entro 7 giorni. Lesioni alle radici dei denti circostanti e perdita di sensibilità alla bocca sono conseguenze rare.


Alleviare dolore e gonfiore dente del giudizio

Uomo allevia il gonfiore con il ghiaccio Prima e dopo l'operazione di estrazione del dente del giudizio, il dentista sottopone il paziente a una cura antibiotica per prevenire infezioni post-operatorie. Essendo le patologie a carico dei denti del giudizio molto dolorose, spesso gli antidolorifici prescritti non sono sufficienti per trovare sollievo. Sia per il dolore e il gonfiore al dente del giudizio causati dalle patologie, sia per alleviare i sintomi post-operatori, esistono diversi rimedi. Il ghiaccio ha effetto anestetizzante ed è in grado di ridurre notevolmente il gonfiore al dente del giudizio. Risciacqui con acqua e sale possono rivelarsi utili per prevenire o ridurre l'infiammazione e i sintomi correlati. I farmaci più utilizzati per ridurre dolore e gonfiore, sia prima che dopo l'operazione, sono il paracetamolo e i FANS. Quando l'infiammazione è particolarmente grave il medico può prescrivere cortisone.




COMMENTI SULL' ARTICOLO