massa grassa

Massa grassa

La massa grassa di un organismo, è la parte considerata adiposa, ovvero grassa. Questa parte del corpo, rappresenta il grasso in eccesso, ed è determinata dal peso. Di contro, la parte non corrispondente al tessuto adiposo, rappresenta la massa naturale del corpo, ovvero quella magra. La massa grassa, è costituita a sua volta da un’insieme di parti che sono apostrofate come: tessuto adiposo bianco, il tessuto adiposo bruno, il grasso interstiziale ed infine i trigliceridi. La massa grassa in sé si struttura in relazione ai cosiddetti lipociti, ma l’aumento di questa, tende invece a cambiare e quindi ad aumentare in relazione alle diete, e dunque ad un’alimentazione maggiormente calorica. Le calorie in eccesso influenzano la crescita dei lipociti stessi, portando ad un aumento notevole della massa grassa e di conseguenza al sovrappeso. La massa grassa, tende a variare in relazione ad una serie di fattori specifici che sono l’età, il sesso, l’altezza. All’aumentare di due di queste variabili (età e altezza), aumenta leggermente anche la massa adiposa. Per comprendere perfettamente che cos’è la massa grassa, è necessario effettuare un breve calcolo, che definisce il concetto di massa corporea. Essa è data dalla divisione del numero corrispondente al peso, per il numero corrispondente all’altezza. Il calcolo è tendenziale e approssimativo: i numeri sono parametri di riferimento, che indicano espressamente la tendenza di un soggetto rispetto ad un altro. A dare una specifica valutazione all’indice di massa corporea, è lo stile di vita del soggetto preso in esame: se si considera un uomo di età media, alto un metro e ottanta, del peso di ottantacinque chili, che conduce uno stile di vita sedentario, ci si troverà di fronte ad un uomo che non eccede nel peso, ma che palesa una tendenza all’accumulo di adipe. Se, di contro, il soggetto preso come riferimento, è un uomo sempre alto un metro e ottanta, che pesa circa ottantacinque chili, sportivo, ci si troverà di fronte ad un soggetto dalla perfetta fisicità. E’ molto importante prendere in esame il peso volumetrico della muscolatura, nel calcolo effettuato e lo stile di vita condotto dal soggetto in questione. I soggetti eccessivamente muscolosi, presenteranno comunque delle anomalie nel peso, poiché il muscolo tende a costituire un ostacolo specifico nel movimento leggiadro e naturale. Il muscolo eccessivamente pompato, costituisce un eccesso ed incide notevolmente sulla massa grassa.
massa grassa

1byone Bilancia Diagnostica Digitale Wireless per IOS e Android, Gestione Peso, Grasso, Liquidi, Massa Muscolare, BMI, BMR, Massa Ossea e Grasso Addominale, Bianca

Prezzo: in offerta su Amazon a: 36,99€
(Risparmi 24€)


massa grassa: Massa grassa in eccesso

sovrappeso Il metodo migliore per misurare la massa grassa, è l’utilizzo di una bilancia impedenzometrica; questo strumento, è abbastanza preciso, ma l’effettuazione del peso, va seguita da un medico specifico, che sia competente nell’ambito trattandosi di strumenti estremamente sensibili. Per regolarizzare la massa grassa, e ridurla, qualora questa sia in eccesso, sarà necessario seguire delle regole che favoriscono il riassorbimento di questa, favorendo il naturale peso forma. E’ importante nutrirsi in modo sano e misurato. Tutto quello che siamo, parte da una corretta alimentazione: i pasti, non devono essere abbondanti e pochi, ma piccoli e numerosi (cinque al massimo al giorno). E’ molto importante non sottoporsi allo stress dei morsi della fame, ma mangiare un frutto, o anche un pasto piccolo e leggero, che aiuti a ripristinare le naturali funzioni dell’organismo, soddisfando il fabbisogno naturale senza aumentare l’adipe, e dunque la massa grassa. L’alimentazione deve seguire una certa linea, e la dieta deve essere ricca di alimenti sani, come frutta e verdure in abbondanza e di proteine e carboidrati in quantità misurate. Il metabolismo, va attivato continuamente con un movimento aerobico, dunque con la pratica di uno sport. Queste due variabili da sole, comportano un aumento della massa magra ed una diminuzione di quella grassa. Oltre a queste regole, è bene, seguire piccoli consigli e suggerimenti, come un’oretta di movimento come la corsa, che corrisponde al lavoro aerobico. E’ importante passeggiare molto a piedi, soprattutto nelle ore del mattino, o anche a sera, per scaricare lo stress e la tensione. Il nuoto è lo sport che andrebbe praticato dai soggetti che eccedono nella massa grassa: esso comporta uno sforzo maggiore da parte dei muscoli (la trazione dell’acqua è maggiore di quella dell’aria). Bisogna mangiare cinque volte al giorno, ma se si ha la sensazione della fame, ed inoltre i carboidrati vanno assunti per rifornire la riserva energetica. Le diete per diminuire l’adipe e la massa grassa, vanno consigliate dal nutrizionista o da un dietologo. I cibi non vanno scelti a caso ma con criteri logico medici. E’ molto importante ricordare che la massa grassa contiene anche acqua, per cui, con la perdita di questa, si tende anche a perdere massa magra, perché l’acqua si lega ad entrambi. Per questioni pratiche, sono stati stabiliti dei numeri fissi, ovviamente approssimativi, che indicano la massa grassa massima da raggiungere per i soggetti di sesso maschile e femminile: circa il venti per cento per gli uomini ed il dodici per cento per le donne.


  • grasso Il nostro corpo è costituito essenzialmente da massa grassa, massa magra e acqua. La massa magra costituisce tutti i tessuti da quello muscolare a quello osseo. Acqua e sali minerali sono una buona ...

Omron HBF-306-UK BF306 Misuratore Massa Adiposa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 43,91€
(Risparmi 25,09€)



COMMENTI SULL' ARTICOLO