Trattamenti estetici gravidanza da evitare

Trattamenti estetici gravidanza

naturalmente alla loro gioia e poi ai cambiamenti ormonali che rendono luminosa la pelle e più fluenti i capelli.

È però vero che spesso si è tentate di lasciare da parte i trattamenti estetici per tutti i nove mesi innanzitutto per paura che possano essere dannosi per il feto e, in secondo luogo, per il timore di reazioni avverse, fastidiose e difficili da contrastare efficacemente.

Tutta questa cautela, in realtà, non è necessaria. Possiamo dedicarci al nostro viso e corpo con tranquillità, a casa o in istituto. Le procedure da evitare sono davvero poche e difficilmente incorreremo in problemi, specialmente se ci affidiamo a mani esperte, informando sempre preventivamente della nostra condizione.

trattamenti estetici gravidanza

Baby Angels Wall Art Orologio da parete Dormire Neonati Vinile Orologio da parete Cameretta Decorativa Perdita di gemelli Orologio da parete Aborto spontaneo Regalo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,32€


Tintura per capelli

tintura capelli gravidanza Un tempo si consigliava di evitare di tingerli per tutta la durata della gestazione: i prodotti utilizzati erano molto aggressivi e venivano assorbiti dalla cute, oltre ad esserci pericolo di inalazione di vapori tossici. Oggi questi timori sono da ridimensionare sensibilmente. In linea generale si raccomanda di evitare di trattare i capelli con prodotti “aggressivi” (contenenti ammoniaca o perossido di idrogeno) solo nel primo trimestre. In questo periodo si può invece ricorrere a riflessanti naturali, altrettanto efficaci. In seguito si può ritornare alla solita routine, ma con qualche accorgimento. Chiediamo alla parrucchiera di evitare che il preparato entri direttamente a contatto con la cute; inoltre effettuiamo il trattamento in una zona molto ben aerata per evitare di respirare emanazioni tossiche.

  • gravidanza Durante la gravidanza dovremmo essere felici ed appagate, ma la realtà non è sempre così rosea! Naturalmente il pensiero del piccolo che cresce in noi ci dà grandi prospettive e speranze, ma anche ans...

Portaconfetti polistirolo personalizzabile nome scritta personalizzata contenitore caramelle cioccolatini (3-7 lettere)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,8€


Lampade abbronzanti

lampade in gravidanza A tutte piace avere la pelle di un bel colore dorato…. lettini e lampade sono però uno dei trattamenti più rischiosi in assoluto. Prima di tutto l’esposizione ad un’alta concentrazione di raggi UV è già di per sé rischiosa in condizioni normali: è dimostrato che chi si sottopone regolarmente a queste sedute ha una più alta probabilità di sviluppo di melanomi. Durante la gravidanza, poi, la pelle è ancora più sensibile, perché stimolata da ormoni diversi, e quindi si può andare facilmente incontro a queste reazioni nocive. Non dimentichiamo poi che, proprio per l’azione degli ormoni, la melanina viene prodotta in maggior quantità: esponendosi alla luce emessa dalle lampade non è raro lo sviluppo del cloasma gravidico, cioè macchie scure molto evidenti, soprattutto sul volto, difficili poi da eliminare.


Terme e sauna

terme in gravidanza Le terme sono sinonimo di relax e benessere; durante la gravidanza non è raro che l’allegria sia accompagnata da sensazioni di ansia e da malesseri fisici, piccoli o grandi. Si vorrebbe quindi poter ricorrere a queste oasi per staccarsi completamente dalla routine quotidiana concendendosi qualche coccola. Bisogna però essere prudenti perché non tutti i trattamenti sono consigliabili.

Dobbiamo andare caute soprattutto quando ci esponiamo ad alte temperature: i bagni caldi prolungati durante il primo trimestre sono correlati a malformazioni del feto.

Esporsi all’improvviso, o per un lungo periodo, ad alte temperature può poi comportare svenimenti dovuti ad un calo della pressione arteriosa.

In definitiva evitiamo vasche calde per molto tempo, sauna e bagno turco, oltre a violenti sbalzi termici.


Peeling

peeling viso gravidanza La pelle del viso, durante la gravidanza, è di solito molto luminosa perché gli ormoni stimolano maggiormente il rinnovo cellulare. Alle volte però si vorrebbe continuare con la propria routine, specialmente per quanto riguarda il peeling. Il trattamento non è sconsigliato in toto: si può ricorrere apparecchi meccanici o a creme contenenti microgranuli; accertiamoci sempre però che l’azione sia dolce per evitare l’insorgere di brufoletti.

Da evitare totalmente è invece il ricorso a ritrovati più aggressivi, in particolare a base di acido glicolico, acido piruvico, acido mandelico e acido salicilico. Queste sostanze possono essere assorbite dalla pelle, entrando in circolo, e andare a danneggiare il feto. Inoltre in seguito la pelle risulterà sensibilizzata e si “macchierà” più facilmente.


Trattamenti estetici gravidanza da evitare: Manicure e pedicure gravidanza

pedicure gravidanza Avere le mani in ordine è importante soprattutto per quelle che lavorano a stretto contatto con il pubblico. Naturalmente l’essere in gravidanza non ci esenta dall’apparire curate! L’importante è prestare attenzione alla composizione degli smalti: evitiamo quelli contenenti toluene e formaldeide che, rimanendo a contatto con la pelle, possono essere assorbiti e entrare in circolo.

Evitiamo poi, almeno per i primi tre mesi, di effettuare ricostruzioni con gel: oltre al rischio di assorbire sostanze sospette si rischia poi di inalare per un lungo periodo dei solventi, potenzialmente dannosi per il feto.

Attenzione anche alle piccole ferite accidentali: in gravidanza il rischio di infezione è particolarmente alto ed è sempre meglio evitare, per quanto possibile, di ricorrere ad antibiotici.



COMMENTI SULL' ARTICOLO