Lacca

Lacca

I capelli sono meravigliosi nel loro naturale fluire, morbido e setoso. La loro corposità, si manifesta nel vederli cascare in un aplomb delicato e sinuoso. I capelli lasciati liberi di esprimersi, comunicano tutta la loro naturalezza, la loro essenza, la loro meravigliosa luminosità. La scelta di raccoglierli, proviene dall’esigenza di creare con gli stessi forme e geometrie diverse, che si intonino e si sintonizzino con il tempo, la moda, il carattere. I capelli, costituiscono un pezzo importante dell’enorme puzzle dell’immagine: contribuiscono a determinare i contorni del viso, ad esaltare i punti di forza di quest’ultimo, donano luce, fascino bellezza, marcano il tempo, esaltano lo stile. I capelli raccolti, vanno fissati, affinchè mantengano la tenuta. Diversi sono i prodotti e le tecniche utilizzate per raggiungere suddetto fine. La lacca, è il tocco finale, la firma artistica, lo strumento che favorisce una tenuta della piega. Il prodotto nasce negli anni sessanta, e sposa l’esigenza di garantire un fissaggio ottimale per le cotonature allora in voga. I capelli venivano raccolti e volumizzati in acconciature estrose e particolari. Le prime tipologie di lacca, possedevano una consistenza estremamente pesante: applicate sui capelli, garantivano un fissaggio ottimale e di lunga durata, ma con effetti controproducenti. La lacca, tendeva ad appesantire le fibre del capello, opacizzandolo e sfibrandolo notevolmente. Il prodotto, conteneva inoltre un’enorme quantità di gas, assolutamente nocivi per l’ambiente, per cui, si decise di studiare la metodologia migliore per evitare di creare danni al capello e all’ambiente. In sostituzione della lacca classica furono proposte lacche più leggere e meno dannose. Attualmente le lacche presentano un vastissimo ventaglio di versioni: si adattano a diverse tipologie di capelli, favoriscono un meraviglioso fissaggio, senza appesantire o irrigidire la chioma. Le nuove lacche, sono pensate per una lunga tenuta, ma allo stesso tempo non danneggiano il cuoio capelluto, non spengono la colorazione, non opacizzano la lucentezza, e vanno via con un colpo di spazzola. La lacca, va utilizzata per il fissaggio delle acconciature, dunque, solo alla fine della piega, sui capelli perfettamente pettinati ed asciutti.
lacca per capelli

Tigi Bed Hard Head Lacca per Capelli Extra Forte - 385 Mill

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,36€
(Risparmi 7,14€)


Lacca ecologica

come usarla Il prodotto va spruzzato sui capelli ad una distanza di venti centimetri su tutta la chioma; i capelli ricci, sono maggiormente elastici e maggiormente inclini ad una buona tenuta, per cui, sarà necessario effettuare una sola spruzzata continua su tutto il capo, senza alcuna differenza tra capelli sciolti e raccolti. Se la lacca viene invece applicata sui capelli ricci raccolti o sui capelli lisci cotonati, sarà necessario applicare il prodotto su ogni ciocca o in punti specifici del capo, ove è richiesto un maggiore fissaggio. I capelli lisci infatti, sono più fluidi e scivolosi, per cui risultano essere meno durevoli una volta fonati, raccolti o cotonati. La lacca contiene agenti irritanti per gli occhi: durante l’applicazione, è bene chiuderli per evitare bruciori ed arrossamenti. Se il prodotto dovesse erroneamente entrare a contatto con essi, è importante sciacquare il viso abbondantemente con acqua, e rivolgersi ad un medico nel caso in cui il bruciore tenda a persistere. La lacca, viene usata principalmente nei saloni di bellezza, per acconciature particolari, per garantire una durata anche ai capelli più sottili e fini. Con il passare del tempo l’uso del prodotto si è diffuso ampiamente. Insieme al gel e alla schiuma, è uno dei prodotti per capelli maggiormente gettonato. La lacca classica, è ormai stata surclassata da un nuovo tipo di lacca, quella ecologica. Quest’ultima, contiene pochissimi gas e fissanti, assolutamente dannosi per i capelli. Queste sostanze sono state sostituite da specifiche proteine che garantiscono il medesimo effetto, nutrendo e rafforzando il cuoio capelluto in profondità. Suddette lacche, hanno inoltre profumazioni molto dolci e gradevoli, a differenza delle classiche, che tendevano non solo ad appiccicare i capelli, ma li rendevano pesanti e impregnati di un odore acre e forte. Se si utilizza una lacca ecologica, è comunque indispensabile lavare i capelli, poiché la lacca tende a depositarsi anche sulla cute, per cui è probabile che generi pruriti, in ogni caso. Le lacche, sono ritrovabili in diversi punti vendita dedicati alla cura della persona. Il prezzo è abbordabile: in genere i prezzi oscillano tra i tre e i dieci euro. Le lacche più costose, sono quelle professionali, utilizzate solo dai parrucchieri. Le lacche, sono un prodotto molto gettonato, ma che in ogni caso, va utilizzato solo in casi specifici e se necessario. Per quanto non sia da considerarsi aggressiva, usata quotidianamente, può causare danni al cuoio capelluto. I capelli sono estremamente delicati, ed esposti continuamente a stress ed agenti inquinanti. Per questa ragione vanno tutelati con prodotti per lavaggi idonei e delicati, che ne tutelino la struttura, senza provocarne aggressione.

  • Esempio di filo interdentale Il filo interdentale è un sottile filo di nylon o di seta, cerato oppure non, che viene usato per asportare la placca batterica e le particelle di cibo tra un dente e l'altro e intorno al margine dell...
  • Curare placca dentale La placca dentale è una patina ruvida e appiccicosa che si forma sulla superficie dei denti e che contribuisce alla formazione delle patologie orali. Questa pellicola adesiva è formata da saliva, batt...

Splend'Or - Lacca, ecofix ,

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1,85€




COMMENTI SULL' ARTICOLO