Tartaro

Che cos'è il tartaro e come si forma sui denti

Il tartaro è un deposito duro, simile a una crosta, che si sedimenta nel corso del tempo sulle corone e sui colletti dei denti. La sua formazione è graduale e avviene quando i sali minerali contenuti nella saliva si depositano sulla placca dentale preesistente. Questi minerali rappresentano circa il 70% del tartaro e in particolare si tratta di calcio e fosforo; il resto dei sedimenti è costituito da materiale organico e batteri. In genere questi depositi interessano la superficie interna degli incisivi inferiori e quella esterna dei molari superiori: sono le zone vicine allo sbocco dei dotti delle ghiandole salivari e quindi quelle dove c'è una maggiore quantità di saliva. Detti anche calcoli, i sedimenti hanno una grande forza d'adesione, quindi non possono essere rimossi con lo spazzolino, ma con l'intervento di un igienista dentale. In genere hanno un colorito giallognolo, anche se sono presenti diverse variazioni di colore, provocate dalle sostanze con cui entrano in contatto, ad esempio il fumo di sigaretta.
Formazione tartaro

ElleSye Kit Igiene Dentale 5PZ Strumenti Dentisti Ablatore Dentistico in Acciaio Inox per Cura Orale Domestico Rimozione Tartaro, Placa, Residui Cibo, Batteri

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€
(Risparmi 6€)


Quali sono i tipi di tartaro esistenti

Tartaro bocca Esistono due tipologie diverse di tartaro: entrambe le forme si caratterizzano per essere dure e difficili da asportare, tuttavia presentano particolarità differenti. Ad esempio il tartaro sopragengivale si forma sulla corona dei denti sopra il margine gengivale ed è di colore bianco oppure giallo. Soltanto se si macchia, assume una colorazione differente. Il tartaro sottogengivale, invece, si forma al di sotto del margine gengivale ed è distribuito in maniera più uniforme su tutti i denti. Si caratterizza per assumere una colorazione marrone oppure nera; questo fatto è causato in parte dai prodotti di scissione del sangue proveniente dalle gengive infiammate. Questa tipologia può essere osservata scostando delicatamente la gengiva dal dente oppure è visibile attraverso la gengiva sotto forma di una zona scura.

  • cura dei denti Il sorriso è la parte del corpo che generalmente spicca maggiormente, insomma quando parliamo con qualcuno è soprattutto la bocca a risaltare principalmente agli occhi. Proprio per questo è sempre nec...
  • alito pesante Uno dei problemi più comuni tra le persone è sicuramente avere l'alito pessante. E' un disturbo che si può verificare anche in modo sporadico, ma almeno tutti nella vita hanno avuto a che fare con l'a...
  • salute della bocca Avere una bocca sempre ben curata e pulita può migliorare non solo l'aspetto di una persona, ma anche la propria salute. Ci si preoccupa solitamente di apparire belli quanto più possibile, curando asp...
  • bellezza dei denti La bellezza passa strettamente anche dal proprio sorriso. I denti sono il primo biglietto da visita che si ha durante qualsiasi rapporto di consocenza. Proprio per questo è indispensabile riuscire ad ...

Anself Dental tartaro Raschiatore e Remover Kit in acciaio inox del dente Raschiatore Set

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6,99€


Quali sono gli effetti del tartaro e la terapia

Tartaro dentale Proprio per il fatto di essere poroso, il tartaro non può essere mantenuto pulito e si ricopre continuamente di placca. Di conseguenza si provoca un effetto irritante nei confronti delle gengive a causa delle tossine combinate della placca e del tartaro: il risultato è l'infiammazione e la distruzione progressiva delle gengive e delle strutture di sostegno dei denti. In particolare bisogna prestare molta attenzione alla forma che si annida all'interno delle tasche parodontali. Infatti è correlato all'insorgere di patologie dentali e gengivali, la più pericolosa delle quali è la paradontite. Per questo motivo è molto importante per la salute del cavo orale sottoporsi a interventi specifici per asportare completamente il tartaro a intervalli regolari di tempo. Quest'operazione può essere svolta da un dentista, da un odontoiatra oppure da un igienista dentale.


Tartaro: Perchè sono importanti igiene dentale e prevenzione

Denti tartaro Per combattere la formazione del tartaro risultano molto importanti alcuni accorgimenti, in particolar modo una corretta igiene dentale da effettuare in maniera regolare e continuata nel corso del tempo. La prevenzione riveste quindi un ruolo fondamentale e non deve essere tralasciata oppure trascurata. Occorre quindi pulire sempre i denti dopo aver mangiato usando spazzolino, dentifricio e collutorio. Molto efficace è l'impiego del filo interdentale per eliminare i residui difficili da raggiungere. Un'accurata igiene orale, una pulizia eseguita da professionisti e l'eliminazione di zone di ristagno come otturazioni mal rifinite dovrebbero ridurre o rallentare la comparsa del tartaro. Si consiglia inoltre di sottoporsi a periodiche visite di controllo divise l'una dall'altra da un intervallo variabile di 6-12 mesi. Il periodo può essere diverso a seconda della predisposizione individuale.



COMMENTI SULL' ARTICOLO