Colonna vertebrale

Colonna vertebrale: struttura

La colonna vertebrale, anche chiamata rachide o spina dorsale, è costituita da un insieme di elementi ossei chiamati vertebre, disposti longitudinalmente in fila dal cranio fino alla pelvi. Ognuna di esse è a sua volta costituita da un foro, il cosiddetto foro vertebrale, il quale accoglie e protegge, per tutta la sua lunghezza, il midollo spinale. La congiunzione mobile e non fissa delle singole vertebre, permette alla spina dorsale di avere una mobilità flessoria ed estensoria, seppur limitata. L'intera colonna vertebrale può essere suddivisa in sezioni a seconda del tratto corrispondente, così si riconosce: un tratto cervicale (costituita da 7 vertebre), uno toracico (costituita da 12 vertebre), uno lombare (costituita da 5 vertebre) ed uno sacro-coccigeo (costituita da 5 e 4 vertebre, rispettivamente).
Visione della colonna vertebrale

S24.3124 Colonna vertebrale, con tronchi del femore mobili

Prezzo: in offerta su Amazon a: 69,3€


Colonna vertebrale: funzione

colonna vertebrale La principale funzione della colonna vertebrale è quella di fornire sostegno. Essa infatti rappresenta la struttura ossea dalla quale si diramano: gli arti, propulsori del movimento, la gabbia toracica, deputata a proteggere gli organi toraco-addominali e pelvici, il cranio, sede degli organi di senso.

Attraverso le articolazioni di ogni singola vertebra con quella antecedente e quella successiva, la colonna vertebrale consente una varietà di movimenti del busto, sufficienti a rendere agile il corpo. Analogamente le articolazioni con gli arti superiori ed inferiori, permettono al corpo di agire secondo una vastissima gamma di movimenti. Altra funzione fondamentale della spina dorsale è quella di fornire protezione e di accogliere il midollo spinale, sede di ingresso ed uscita di milioni di nervi sensoriali.

    3B Scientific A58/1 Modello di Anatomia Umana Colonna Vertebrale Flessibile Classica

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 90,76€


    Colonna vertebrale: anatomia

    anatomia della colonna vertebrale La colonna vertebrale è composta da 33 strutture ossee, le vertebre, di forma più o meno cilindrica. Ogni coppia adiacente è unita da un'articolazione, chiamata faccetta articolare, che stabilizza la spina dorsale e le consente di muoversi. Tra due di esse vi è poi un disco cartilagineo fibroso, dotato di una porzione centrale gelatinosa chiamata nucleo polposo, che costituisce il disco intervertebrale. Tali dischi hanno l'importante funzione di attutire gli urti ed ammortizzare le strutture durante la corsa e il salto. Le vertebre sono tenute insieme da due legamenti lunghi che le percorrono longitudinalmente e da più legamenti corti posti tra quelle vicine. Su ognuna si inseriscono poi gruppi di fasci muscolari che controllano il movimento del rachide in toto, contribuendo a sostenerlo.


    Colonna vertebrale: patologie più frequenti

    colonna vertebrale Come qualsiasi altra struttura del corpo, la colonna vertebrale non è immune a traumi ed incidenti. Le problematiche più frequentemente riscontrate hanno a che fare con degenerazioni osteo-artrosiche o con traumi specifici.

    Frequente è l'artrosi vertebrale, fenomeno in cui la colonna va incontro a episodi osteo-artritici: i dischi intervertebrali si schiacciano tra due vertebre, diventando rigidi e perdendo la loro capacità di ammortizzazione. La conseguenza più immediata è la difficoltà di movimento e il dolore acuto. Frequenti sono anche le ernie discali in cui i dischi intervertebrali protendono dalla colonna creando disagi algici e funzionali. Non vanno poi dimenticate le patologie caratterizzate da una deviazione della colonna, quali scoliosi, lordosi e cifosi, spesso provocate da fattori congeniti o da gravi carenze nutrizionali.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO