Vertigini da cervicale

Cervicale infiammata: cause e sintomi

Molte persone soffrono anche quotidianamente di cervicalgia, ossia di dolore localizzato alla parte posteriore del collo. Le cause di tale infiammazione non sono sempre chiare: a volte il dolore è scatenato da un colpo di freddo, oppure da una postura errata, da un movimento brusco del collo, da una posizione scorretta durante il sonno. A volte a monte del problema c'è un difetto congenito, ad esempio alle arcate dentarie o a un altro punto della colonna vertebrale, che può ripercuotersi su tutta la morfologia ossea e muscolare circostante coinvolgendo, appunto, la cervicale. Esistono, inoltre, malattie reumatiche che, tra le altre cose, provocano l'infiammazione della cervicale. I sintomi più comuni, oltre alle vertigini, sono: dolore alla cervicale, formicolio, mal di testa, nausea, tintinnio e tutte le forme più importanti collegate allo sbandamento e alla mancanza di equilibrio e di coordinazione muscolare.
Uomo con cervicalgia

GUANCIALE CERVICALE VIAGGIO CUSCINOLO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 55€


Curare la cervicalgia

Esercizio per la cervicale La prevenzione all'infiammazione cervicale prevede il riparo dal freddo, una buona postura, materasso e cuscini di buona qualità e attività fisica ben eseguita. La vita sedentaria contribuisce allo sviluppo di tale patologia, perciò è bene seguire uno stile di vita attivo. Traumi e movimenti bruschi vanno ovviamente evitati. I soggetti che hanno già accusato tale disturbo dovrebbero prestare particolare attenzione ai colpi d'aria, proteggendosi con sciarpe o indumenti a collo alto. La fisioterapia, invece, può curare la cervicalgia, ma non durante la manifestazione acuta del problema. In questo caso è bene seguire una terapia farmacologica antinfiammatoria e antidolorifica. Nel caso in cui le cause della cervicalgia siano più complesse, è necessario agire a monte e trattare la causa scatenante. Se si tratta di ernia, infatti, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per risolvere definitivamente il problema.

  • infiammazione cervicale La cervicalgia, meglio nota come cervicale, indica un dolore al collo che può estendersi alla base posteriore del cranio e ha una durata temporale variabile, a seconda dei casi. Si tratta di un distur...
  • Localizzazione della cervicalgia La cervicalgia può essere definita come una patologia a carico della zona cervicale, caratterizzata da un dolore cronico che può estendersi al collo, alla testa e nei casi più gravi agli arti superior...
  • Uomo con torcicollo Capita a tutti, almeno una volta nella vita. Ci si sveglia con il collo indolenzito e ci si accorge che non è possibile muoverlo. Allora si naviga sul web alla ricerca delle possibili cause o si indag...
  • dolore cervicale La regione cervicale della spina dorsale è costituita da sette vertebre articolate tra di loro a creare la struttura di sostegno e movimento di testa e collo. Si parla di ernia cervicale quando il nuc...

Vibrazione Occhi massaggio Pressione dell'aria Massaggiatore di occhi Con riscaldamento a infrarossi molto lontani Magnetico elettrico Occhiali da massaggio agli

Prezzo: in offerta su Amazon a: 78€


Vertigini da cervicale

Trattamento alla cervicale Nel caso in cui le infezioni cervicali siano ricorrenti, esistono diversi metodi per alleviare il disturbo causato dalle vertigini da cervicale. Degli esercizi volti a mobilitare e scogliere il collo sono il rimedio più immediato per alleviare i sintomi, comprese le vertigini da cervicale. È possibile svolgere tali esercizi anche durante le pause dal lavoro, rimanendo seduti alla scrivania. Gli esercizi prevedono la flessione avanti e dietro, poi a destra e sinistra del collo. Tale pratica va eseguita lentamente e può essere utile aiutarsi con la mano per spingere delicatamente la testa. Anche le rotazioni della testa aiutano ad alleviare le vertigini da cervicale. Per un trattamento più efficace che duri nel tempo e prevenga la comparsa delle vertigini è bene, però, rivolgersi ad un professionista, ad esempio un fisioterapista che guidi il paziente negli esercizi e attui manipolazioni al collo mirate a risolvere il problema. I farmaci sono un altro rimedio immediato, ma non risolutivo, al problema. A volte è sufficiente la somministrazione di un'unica dose di antinfiammatorio o antidolorifico per far scomparire dolore e vertigini da torcicollo.


Diagnosi differenziale cervicale

Anatomia cervicale A volte quelle che possono sembrare vertigini da cervicale, in realtà sono causate da patologie ben diverse. Esistono moltissime malattie che tra i sintomi principali annoverano le vertigini. La concentrazione di zuccheri e colesterolo nel sangue, infatti, può influire sul senso di equilibrio e causare vertigini e stanchezza. Diabete, ipercolesterolemia, aterosclerosi, ipoglicemia e disturbi simili causano vertigini. Anche la carenza di ferro può causare capogiri. Esistono, inoltre, dei farmaci e delle sostanze che diminuiscono l'apporto di sangue al cervello e causano vertigini; caffeina e nicotina sono le più diffuse. Notoriamente i disturbi all'orecchio interno causano vertigini, come la labirintite, per esempio. Tutte le affezioni del sistema nervoso centrale possono causare vertigini, come tumori, sclerosi, neuro-sifilide, ecc. Si tratta, però, di eventualità rare che in caso di dubbio il medico è in grado di escludere con appositi esami.




COMMENTI SULL' ARTICOLO