Ernia cervicale sintomi

Ernia cervicale: cos'è e come riconoscerla

La regione cervicale della spina dorsale è costituita da sette vertebre articolate tra di loro a creare la struttura di sostegno e movimento di testa e collo. Si parla di ernia cervicale quando il nucleo polposo posto tra due facce intervertebrali, fuoriesce dal canale vertebrale creando una indiretta pressione su radici nervose e midollo spinale.Tra le principali cause che si ritrovano alla base dell'ernia cervicale, vi sono: i traumi accidentali, l'invecchiamento, l'incurvamento senile o patologico della spina dorsale, carichi eccessivi ed inclinazione della direzione delle vertebre.Ma la causa che resta sempre la più frequente è lo schiacciamento dei singoli elementi che compongono il rachide, con la compromissione delle pareti fibrose del disco, che cedono sotto la spinta pressoria, protendendo verso l'esterno.
dolore cervicale

Trattamento Acufene - Laser Auricolare Professionale per Utilizzo Domestico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 349,95€


Sintomi dell'ernia cervicale

ernia cervicale I sintomi dell'ernia cervicale possono spaziare a seconda della gravità dell'ernia stessa, della perseveranza della causa scatenante e della compromissione di eventuali nervi o addirittura del midollo spinale. Infatti, i sintomi dell'ernia cervicale non si limitano all'infiammazione, alla rigidità e al dolore della regione della nuca e del collo, ma possono estendersi anche a braccia, spalle e lombi, innescando di riflesso altri processi patologici. Il dolore tende ad irradiarsi dal collo verso il braccio, che può presentarsi intorpidito per lo schiacciamento dei vasi nervosi che lo innervano. Oltre a formicolio, indolenzimento ed emicranie, i sintomi dell'ernia cervicale possono anche toccare il midollo spinale, comportando una vera e propria mielopatia con: nausea, vertigini, difficoltà di movimento e rigidità del collo e delle braccia.

  • cervicale Sempre più persone, anche abbastanza giovani, soffrono di dolori alla cervicale, un fastidio che provoca frequenti mal di testa, dolore lombare e vertigini. La cervicale è composta da sette vertebre s...
  • Dolori muscolari e articolari E' possibile ritrovarsi molto spesso con dolori muscolari e qui le cause sono davvero molteplici. Il problema principale però è dato dalla mancanza di attività fisica, questa aiuta a migliorare notevo...
  • Schiena Il mal di schiena è una patologia che in Italia colpisce più di quindici milioni di persone: almeno una volta nella propria vita chiunque è stato affetto da questo disturbo. A dire il vero, con il ter...
  • Testa e collo I dolori a testa e collo sono causati da problemi che colpiscono il cosiddetto tratto cervicale. Quest'ultimo non è altro che la parte più mobile della colonna vertebrale ed in un certo senso anche la...

Herpes zoster e nevralgia post-erpetica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,55€
(Risparmi 3,45€)


Trattamento dell'ernia cervicale

Sintomo dell'ernia cervicale La diagnosi della patologia si emette sia attraverso la valutazione clinica dei sintomi dell'ernia cervicale, sia attraverso indagini diagnostiche come le radiografie e le mielografie, con o senza mezzo di contrasto. Anche TAC, RMN, elettromiografia e discografia sono utili a diagnosticarla.Il trattamento dell'ernia può essere di due tipi, conservativo o chirurgico, a seconda della gravità dello stato di erniazione.Si effettua un trattamento conservativo con sedute fisioterapiche in associazione ad una terapia farmacologica con antinfiammatori, miorilassanti e collare cervicale, se le ernie sono lievi; si effettua invece una terapia chirurgica, che prevede una discectomia anteriore e posteriore, se l'ernia risulta essere particolarmente grave e minaccia l'integrità del midollo spinale. Sarà il medico, dopo le opportune valutazioni, a consigliare l'uno o l'altro.


Ernia cervicale sintomi: Come prevenire l'ernia cervicale

Vertebre cervicali Prevenire l'ernia cervicale è piuttosto complicato perché va considerato che, molto frequentemente, è l'esito di traumi accidentali, per questo sarebbe più opportuno parlare di controllo dei sintomi dell'ernia cervicale.Evitare i carichi eccessivi che vanno a gravare sulla spina dorsale può essere un ottimo punto di partenza per ridurre, quanto meno, la possibilità di innescare il processo patologico, ma quando l'ernia ormai è presente ed esacerbata, l'unica potenziale arma a proprio favore è quello di non sovraccaricare ulteriormente la schiena e di ridurre i sintomi ad essa correlati.I massaggi di fisioterapia si sono rivelati efficaci se le ernie sono contenute e non minacciano il midollo spinale; attraverso tali sedute il paziente giova notevolmente sul piano algico ed infiammatorio, alleviando anche la rigidità di collo e braccia.



COMMENTI SULL' ARTICOLO