solarium

Abbronzatura e bellezza

Nel campo dell'estetica non bisogna trascurare sicuramente l'abbronzatura. Avere una pelle un pò più scura inevitabilmente ci rende più belli e piacenti, questo perché di solito il pallore della pelle tende a causare effetti depressivi non indifferenti. Con ciò non significa che chi ha una carnagione chiara sia depresso, ma semplicemente che tenderà a piacersi di meno perché una pelle fin troppo pallida inevitabilmente non riesce ad esprimere vivacità e soprattutto colore. L'aspetto emotivo dato dall'abbronzatura non bisogna trascurarlo. Una persona abbronzata si sentirà meglio con sé stessa, non è un caso ad esempio che molte donne con la carnagione un pò più scura tenderanno a truccarsi di meno. Cipria, fondotinta, phard sono tutti prodotti cosmetici che hanno il compito di rendere il volto un pò più scuro di una donna, in questo modo sembrerà più bella. Grazie però all'abbronzatura si eviterà, soprattutto in estate, di utilizzare tali prodotti.

abbronzatura

Solarium TOPAZ 10/1 V orientabile su rotelle

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1599€


I solarium

solariumCosa accade però quando ci si vuole abbronzare anche in inverno? Ecco che i centri estetici hanno dato vita ai vari solarium. Le classiche lampade abbronzanti garantiscono una pelle scura ottenuta in modo artificiale. Sono moltissimi i giovani che si recano nei vari solarium per questo tipo di abbronzatura, anche se molte volte si esagera. La carnagione scura ottenuta grazie ai solarium è principalmente finta, si nota una certa differenza con quella acquisita grazie a raggi del sole. Il colore innanzitutto tenderà ad essere più scuro, ma l'effetto naturale non sarà per niente evidente. Sono ormai sempre più poche le persone che non si sono mai concesse una lampada abbronzante, questa è una moda che difficilmente passerà, proprio perché il culto dell'abbronzatura ha nuemrosi seguaci. C'è però il rischio che tale passione per i solarium possa trasformarmi in una vera e propria dipendenza.

  • abbronzarsi Una pelle dorata e più scura dopo l’esposizione a raggi UV , che tutti conosciamo come abbronzatura, è il risultato di un processo che avviene all’interno del nostro corpo. Le cellule dell’epidermide...
  • crema autoabbronzante Quando inizia a stancarci il colore pallido delle parti del nostro corpo messe in vista con l’arrivo delle giornate calde, per mantenere un colorito dorato o solo per sentirci bene con noi stessi osse...
  • abbronzarsi Avere una pelle abbronzata e allo stesso tempo sana non è facile poiché l’effetto dei raggi UV sulla nostra pelle può portare a delle conseguenze negative se non ci si protegge bene. Innanzitutto biso...
  • mettere gli bronze gel Per avere la pelle bronzea tutto l’anno o quando arriva la bella stagione e non possiamo ancora concederci giornate al sole possiamo usufruire di validi alleati, ossia di prodotti che applicati sulle ...

Alfaparf Solarium Sun Good 15 UVA 30ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5€


La tanoressia

Esiste una patologia certificata dai vari studi di medicina che evidenza questa assoluta voglia di abbronzarsi a tutti i costi. Si tratta della tanoressia, vera e propria dipendenza dai raggi UV che sta prendendo sempre più piede sorpattutto tra i giovanissimi. Qui c'è la non accettazione del colorito della propria pelle e scatta quel meccanismo di dipendenza difficile poi da superare. In questo caso deve intervenire lo psicologo per aiutare i tanoressici. Ci si chiede se l'abbronzatura dei solarium sia più dannosa di quella naturale. In realtà i raggi del sole sono di due tipi UVA e UVB, questi ultimi sono quelli più dannosi che poi provocano alla pelle scottature, con gonfiore e conseguente dolore. Gli UVA sono lo stesso dannosi, anche se tali danni non sono visibili, avvengono più internamente alla pelle. Questo è uno dei motivi per cui l'eposizione prolungata al sole provoca tumori della pelle. Per prevenire tale situazione è necessario proteggersi con delle apposite creme solari che si trovano in commercio, ma ovviamente l'attenzione deve essere totale, non si deve insomma pensare che applicata una sola volta sul corpo il suo effetto di protezione possa durare per tutto il giorno. Diventa necessario riuscire ad applicarla, soprattutto se si è sulla spiaggia, almeno ogni due ore.


Abbronzatura artificiale meno dannosa di quella naturale

L'abbronzatura artificiale, quella conquistata attraverso i solarium, non è così dannosa come invece alcuni studi in passato hanno voluto far credere. Generalmente le varie docce o lettini abbronzanti riproducono i raggi UV, ma non sono dannosi come si è sempre creduto. Molti medici addirittura consigliano tale abbronzatura artificiale. Non tutti sanno che i raggi ultravioletti sono importanti per la salute delle nostra ossa, essi contengono grandi quantità di vitamina D e di solito durante la normale alimentazione non si riesce più di tanto ad assimilare tale vitamina. Questa è fondamentale per manentere le ossa sempre forti, la vitamina D dà il giusto apporto di calcio al nostro sistema scheletrico e si prevengono in questo modo le principali malattie legate proprio alle ossa. Ecco che allora l'abbronzatura nei solarium acquista una notevole importanza. E' anche vero però che con l'esposizione frequente ai raggi ultravioletti si ha un rapido invecchiamento della pelle e una maggiore possibilità di avere un cancro alla pelle. La protezione deve essere quindi il principale fattore di sicurezza nel campo dell'abbronzatura che essa sia artificiale o naturale.


Regole da rispettare nei solarium

Ci sono però delle regole da rispettare per chi decide di abbronzarsi nei vari solarium, dei consigli utili al fine di evitare qualsiasi tipo di problema alla propria salute. Il primo punto è avere i 18 anni di età; bisogna poi far passare minimo 48 ore tra una seduta e l'altra; è meglio concedersi durante l'anno al massimo 5 o 6 sedute di abbronzatura nei solarium; è importante non avere alcuna traccia di cosmetico durante tale seduta; meglio evitare di recarsi in un solarium quando si fa uso di farmaci, questi possono favorire la formazione di macchie sulla pelle; se si ha problemi di acne o di qualsiasi tipo di malattia della pelle è assolutamente sconsigliato farsi le lampade; proteggere la propria pelle con la crema solare; è sempre meglio applicare un doposole dopo qualsiasi seduta; chi ha una pelle molto chiara non può sottoporsi ad alcuna seduta di lampada abbronzante.




COMMENTI SULL' ARTICOLO