Alimentazione biologica

Il meraviglioso mondo dell'alimentazione biologica

Il cibo biologico è diventato davvero popolare; eppure, è sempre più difficile orientarsi tra le innumerevoli etichette biologiche e fidarsi della loro autenticità. Il cibo biologico e l'alimentazione biologica fanno davvero bene alla nostra mente e al nostro corpo rispetto al cibo tradizionale ricco di pesticidi e responsabile dell'insorgenza di malattie come il cancro.Che cos'è l'alimentazione biologica? Il termine biologico si riferisce alle modalità con cui vengono allevati gli animali e a come il prodotto agricolo viene coltivato a partire dal seme. E' importante che i semi biologici vengano coltivati senza l'uso di pesticidi sintetici, senza essere modificati geneticamente e senza l'uso di fertilizzanti a base di petrolio. Così come gli animali allevati per la produzione di carne, uova o prodotti alimentari devono essere alimentati correttamente senza l'uso di ormoni della crescita o di antibiotici.
L'alimentazione biologica prevede l'uso di cibo coltivato in modalità bio

Smettiamoci a dieta. Le 5 leggi biologiche e l'alimentazione nell'enneagrammale 5 leggi biologiche e l'alimentazione nell'enneagramma

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,39€
(Risparmi 11,61€)


Quali sono i benefici dell'alimentazione biologica?

L'alimentazione biologica usa cibo coltivato in fattorie dove si rispettano l'ambiente, gli animali e l'uomo Il modo in cui i prodotti vegetali che mangiamo sono ottenuti e coltivati può avere un grande impatto sulla nostra salute mentale ed emozionale così come su quella ambientale. L'agricoltura biologica, non avvalendosi di preservanti e di conservanti, fornisce alimenti freschi, prodotti che vengono immediatamente immessi sul mercato. Sono ormai famosi e molto diffusi i cosiddetti prodotti a Km zero, prodotti alimentari coltivati in fattorie vicine a dove abitiamo.Oltre alla freschezza, tali prodotti garantiscono la presenza di nutrienti salutari come le molecole antiossidanti carenti nella agricoltura tradizionale. I prodotti organici biologici, inoltre, non hanno pesticidi come fungicidi, erbicidi e insetticidi che sono molto usati nell'agricoltura convenzionale e i cui residui rimangono sul cibo che mangiamo. Oltre ad essere tossici, questi generano allergie. Ad esempio, le persone che hanno allergie ai metalli pesanti trovano benessere nel mangiare alimenti esclusivamente biologici.

    La Zona italiana

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,26€
    (Risparmi 1,64€)


    L'alimentazione biologica. Tutto senza pesticidi

    L'alimentazione bio prevede l'uso di alimenti coltivati senza pesticidi, antibiotici o insetticidi. Le colture biologiche sono le più salutari per l'ambiente. Una coltura biologica non si basa su colture intensive ma anzi sui ritmi naturali della terra. In tal modo richiede e consuma meno acqua, riduce il consumo dei nutrienti dei terreni mantenendone la fertilità. Inoltre utilizza meno energia producendo meno contaminazione ed inquinamento. La coltivazione senza pesticidi è anche migliore per gli animali, gli uccelli e per le persone che vivono vicine alle ditte produttrici. Gli animali allevati in maniera biologica non ricevono antibiotici,ormoni della crescita e sono nutriti con cibo non di origine animale. Gli animali vivendo in ambienti più spaziosi e più ampi, possono dunque muoversi di più migliorando la loro salute e il loro benessere. La carne ed il latte bio sono più ricchi in nutrienti; la percentuale di acidi omega 3 presenti nella carne bio e nel latte bio è superiore del 50% rispetto a quella contenuta nelle versioni non-bio di questi due alimenti. L'agricoltura bio produce soltanto alimenti che sono non geneticamente modificati.


    Alimentazione biologica: Quali sono i possibili rischi dei pesticidi?

    I pesticidi presenti sui prodotti della terra sono dannosissimi per la nostra salute. Alcuni studi hanno dimostrato che l'uso di pesticidi anche a basse dosi può incrementare il rischio di sviluppare alcuni cancri come la leucemia, il linfoma, i tumori cerebrali, il tumore al seno ed alla prostata. I bambini sono più vulnerabili all'esposizione dei pesticidi perché il loro sistema immunitario, i loro corpi ed i loro cervelli si stanno ancora sviluppando. L'esposizione in qualsiasi momento può causare ritardi nello sviluppo, disordini comportamentali, autismo, un sistema immunitario non perfetto o disfunzioni motorie. Anche le donne in gravidanza sono più vulnerabili. Inoltre i pesticidi possono passare dalla madre al figlio attraverso la placenta e anche attraverso il latte. L'uso indiscriminato di pesticidi è dannoso anche per l'ambiente. Ha portato allo sviluppo di vermi e parassiti ormai resistenti alle basse dosi di pesticida e che possono essere oramai soltanto uccisi con dosi estremamente elevate e tossiche di medicinali.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO