Dieta iposodica

Dieta iposodica

La dieta iposodica comprende un'alimentazione povera di sodio che è un minerale che si trova in eccesso soprattutto nella tradizionale dieta occidentale. Solitamente si ha un eccesso nell'organismo dovuto ad uno stile di vita sbagliato. Quasi rara è invece la sua carenza. In entrambi i casi può comportare degli squilibri sul corretto funzionamento del corpo. È proprio un'abbondante presenza di sodio a comportare un'ipertensione arteriosa. Questa dieta prevede l'eliminazione del sodio, più comunemente detto sale da cucina, e la riduzione di tutti quegli alimenti che lo contengono, che spesso sono dei preparati industriali. La riduzione del sodio comporta numerosi benefici soprattutto a livello cardiovascolare e renale. Infatti il cuore funziona meglio, come anche i reni che non vengono così affaticati.
Sale che è sconsigliato per la dieta iposodica

Nutrition & Sante' Italia Novosal Iodato - 340 g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,12€
(Risparmi 0,78€)


Efficacia della dieta iposodica

L'efficacia della dieta iposodica deriva da una corretta alimentazione che va comunque seguita da un nutrizionista, molto competente ed in grado di creare un quadro completo da seguire. Tale tipo di abitudine alimentare a lungo andare può ridurre notevolmente la pressione arteriosa, sempre che non si tratti di patologie gravi per le quali modificare la propria alimentazione non risulti sufficiente. Le cause dell'ipertensione sono varie come: sovrappeso, forte stress, assunzione di cibi contenenti sale. Anche lo stile di vita incide sulle abitudini alimentari: infatti per essere più veloci, si tende a preferire quei cibi confezionati che contengono molto più sale rispetto a quelli che sono più freschi. Quindi è consigliabile avere più pazienza nel prepararli per avere dei miglioramenti dal punto di vista fisico. Una dose di sodio giusta per l'organismo fa sì che anche i reni funzionino meglio e senza che vengano affaticati.

  • addominali uomo Oggigiorno la moda impone una fisicità asciutta, tonica, longilinea e soda. Molte persone con problemi di obesità e di adipe in eccesso seguono ritmi di diete frenetici e praticano numerosissimi sport...
  • appetito Uno dei fattori principali affinché una dieta sia corretta è quello di tenere a bada l'appetito. Il senso costante di fame inevitabilmente provocherà sempre più in noi la voglia di mangiare ed abbuffa...
  • dimagrire Molti uomini e donne, in modo particolare soprattutto il gentile sesso, sono afflitti dal problema del dimagrimento. Quando si avvicina l'estate e c'è la prova costume incombente, ecco che tutti ricor...
  • dieta Per la maggior parte delle persone diventa un vero problema riuscire a perdere un pò di peso. Si inizia ad avere però una maggiore voglia di dieta con l'arrivo dell'estate, questo perché principalment...

Valfrutta - Borlotti, Cotti A Vapore - pacco da 3x150g (450g)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,1€


Cosa mangiare con la dieta iposodica

dieta iposodica Seguire una dieta iposodica comporta anche iniziare ad abituarsi a delle regole alimentari che non riguardano soltanto l'apporto di sodio ma che comunque sono funzionali ad esso. Innanzitutto è necessario consumare almeno cinque pasti al giorno, le cui porzioni devono essere ridotte in caso di obesità. Cercare di ridurre gli alimenti a lunga conservazione che in genere sono molto ricchi di questo minerale che invece può comunque essere apportato attraverso la verdura o degli integratori. Si tratta di alimenti che non devono essere completamente eliminati soprattutto se piacciono, sarà necessario sostituirli con quelli più freschi, composti con elementi più genuini. Anche la carne contiene sodio, mentre il pesce ne è povero e contiene anche omega3. E' necessario, inoltre, cercare di fare attività sportiva in maniera quotidiana ed eliminare quelle abitudini che comportano stress.


Consigli

I consigli per la dieta iposodica sono vari, soprattutto all'inzio, poiché diventa estremamente difficile cambiare il proprio stile di vita, soprattutto alimentare. Per prima cosa diventa indispensabile eliminare dalla propria cucina tutti quei cibi che hanno un contenuto di sodio eccessivo e che potrebbero compromettere il buon andamento della dieta. Questo perché avendoli a portata di mano si potrebbe facilmente cadere in tentazione. Se la dieta è troppo carente di sodio sarebbe preferibile assumere degli integratori facendosi consigliare dal nutrizionista o dal proprio medico di fiducia. Eliminare completamente i cibi preparati, sostituire i formaggi a lunga conservazione con yogurt, limitare l'apporto di alcool e di caffè. Inoltre diventa indispensabile leggere le etichette con gli ingredienti quando si va ad acquistare dei prodotti nuovi in modo da verificare la quantità di sodio realmente contenuta.




COMMENTI SULL' ARTICOLO