lussazioni

Lussazioni cause

Lo scheletro umano, è composto da moltissime ossa, circa duecento, che vanno a comporre le articolazioni che possono essere fisse, mobili e semimobili. Ogni articolazione, poi, è completamente circondata da muscoli e legamenti, che sono tutelati dalla presenza dei muscoli. Accade che a seguito di un trauma, o anche di un urto, le ossa, possono subire delle lesioni, più o meno gravi. La lussazione, anche apostrofata come slogatura, è un trauma osseo, che tende a determinare la distanza tra diversi capi di un’articolazione; solitamente queste infatti, sono in rapporto tra loro e collaborano per dare vita al movimento. Quando si verifica una lussazione, avviene un vero e proprio slittamento tra le capsule dei legamenti che favoriscono la stabilizzazione dell’articolazione. Questo spostamento dei capi articolari, molto spesso, viene accompagnato da una lesione o rottura del tessuto cartilagineo. Quando viene coinvolta la cartilagine, accade che la situazione, tende a degenerare, perché se la lesione è solo di tipo articolare, il problema può essere considerato risolvibile, mentre se è anche di tipo nervoso, si tende a perdere la sensibilità, per cui la lussazione è in principio maggiormente dolorosa, ed in seguito traumatica. Le lussazioni vengono apostrofate come complete ed incomplete: Nel primo caso, o capi ossei che sono interessati dalla lussazione, tendono a separarsi completamente, ed in questo specifico caso, la lussazione è maggiormente dolorosa, e la fase di degenza, è più lunga e traumatica. Nel secondo caso, la lussazione può essere definita come parziale, in quanto, accade che anche se in parte separati, i due capi ossei, mantengono un punto di contatto. In questo specifico caso, tra le due articolazioni interessate avviene una sorta di slittamento. Per ovviare al trauma, è necessario l’intervento medico: i due capi ossei andranno riposizionati nuovamente nella loro posizione iniziale con una manovra; solo nei casi più gravi, sarà necessario intervenire con una manovra chirurgica. Se i due capi dell’articolazione, tendono a sistemarsi nuovamente e da soli, il trauma viene apostrofato come distorsione articolare. La lussazione è un trauma che può interessare tutte le ossa presenti nello scheletro, ma con maggiore frequenza, tendono a colpire le spalla, il gomito, o anche il ginocchio, in particolare la rotula. Solitamente la lussazione, si manifesta a causa di un urto molto forte, dunque di un trauma, o anche di un movimento esagerato, che tende a superare il limite delle possibilità consentite da quella specifica articolazione. Da quanto sottolineato sopra, è chiaro che la lussazione è un trauma comune, che colpisce le articolazioni mobili e dunque, in particolare le articolazioni di coloro che praticando sport che richiedono movimenti ampi o contatti continui, sono maggiormente esposti a questa tipologia di traumi. La lussazione è facilmente riconoscibile per una serie di sintomi che si manifestano uno dopo l’altro: la zona interessata presenta dolori alla palpazione, è ricca di ecchimosi, gonfia e soprattutto impossibile da muovere.
lussazione

COPPIA POLSINI FASCE ORTOPEDICHE SPORT (tennis, sci, canoa) TRAUMI LUSSAZIONI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,6€


Come curare le lussazioni

radiografia Quando si verificano eventi del genere, solitamente ci si trova di fronte ad una lussazione dell’articolazione. Per stilare una diagnosi, il medico, richiederà una risonanza magnetica della zona e anche una radiografia, che consenta di mostrare cosa è avvenuto a seguito del trauma, quanto è grave la lussazione e soprattutto se sono presenti fratture, rotture, lesioni che siano ossee o cartilaginee. Una volta analizzata la radiografia, il medico, dovrà intervenire riposizionando la spalla, o l’articolazione in questione. Succede a questa fase, la fase della terapia. Quando sarà terminata la manovra, che andrà assolutamente eseguita in anestesia locale per evitare dolore, il paziente dovrà stare a riposo, ed iniziare una cura di antinfiammatori e antidolorifici, che dovranno essere specificatamente somministrati dal medico curante, dunque dall’ortopedico, in questo caso. Quando si ha una lussazione, è molto importante intervenire immediatamente, tra le ventiquattro e le quarantotto ore, prima che inizino i fenomeni cicatriziali, che renderebbero in seguito impossibile la manovra. E’ molto importante applicare del ghiaccio sulla zona interessata, subito dopo il trauma; il paziente non va toccato assolutamente, ma va immobilizzato fino a quando non verrà controllato dal medico. La lussazione, dopo la manovra medica, andrà curata con una specifica terapia riabilitativa, che consenta al paziente di riprendere movimento con tranquillità, impendendo anche una nuova lussazione. Non esiste una via preventiva che impedisca traumi come questo, è semplicemente necessario rafforzare la massa muscolare al fine di riuscire a potenziare la zona interessata. Le ossa, sono importantissime, ma anche molto delicate: una cura a base di calcio, può aiutare a rafforzare i tessuti, e a migliorare la qualità dei movimenti e soprattutto a prevenire anche numerosi traumi come lussazioni fratture e distorsioni.

    OBER Medical-Fascia di supporto per spalla per Orthosis Hemiplegia lussazioni, sublussazioni, tempi di recupero, per peso, meno di Pounds 72574,72 (160 g)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,97€




    COMMENTI SULL' ARTICOLO