addominali bassi

Addominali bassi

L’immagine, è uno strumento di comunicazione molto forte. Il suo valore, è proporzionale alla bellezza della figura, alla perfezione dei pezzi che compongono le parti. La bellezza di un corpo, è il risultato di forme armoniche e sinuose, di curve gentili, di linee dolci, che siano perfettamente proporzionate. Il ventre, è una zona estremamente difficile da trattare: per avere una pancia piatta, è necessario lavorare molto sugli addominali. Il retto addominale, si divide in tre fasce specifiche: alta, bassa ed obliqua. Per raggiungere risultati soddisfacenti, è necessario effettuare un lavoro diversificato, che includa esercizi mirati per ogni specifica fascia. Gli addominali bassi, vengono spesso trascurati, essendo meno visibili: per questa motivazione, si tende a concentrare il lavoro sulla fascia alta e su quella obliqua, trascurando la parte bassa. Per allenare gli addominali, esistono diverse varietà di esercizi: 1) Distesi su un tappetino, appoggiare il capo a terra ed uncinare le ginocchia; la schiena deve aderire perfettamente al pavimento, e le braccia, vanno tenute stese lungo il corpo. Da questa posizione di partenza, sollevarsi leggermente, allungando le braccia in avanti per effettuare la contrazione e ritornare alla posizione iniziale. Durante l’esecuzione dell’esercizio, è necessario tenere ferma la testa, conservando la una perfetta equidistanza tra il mento e lo sterno. La respirazione è lenta e pausata, e va effettuata durante la contrazione stessa. 2) Distesi sul tappetino, porre le mani al di sotto dei glutei, e mantenere il capo in appoggio a terra. Da questa posizione, flettere le ginocchia al petto, e distenderle nuovamente, facendo in modo che i piedi non tocchino il pavimento. I movimenti sono estremamente lenti, e vanno effettuati controllando la respirazione. 3) Semi distesi sul tappetino, appoggiare le mani a terra rivolgendo il palmo all’indietro, formando con le braccia un angolo di quasi novanta gradi; flettere le ginocchia al petto, avvicinando leggermente lo sterno a queste, e allontanarli per recuperare la posizione iniziale. Ripetere l’esercizio diverse volte per tre serie. 4) Semi distesi a terra, con le mani o i gomiti in appoggio, distendere le gambe tenendo i piedi uniti: da questa posizione, sollevare le gambe, facendole oscillare in maniera alternata una dopo l’altra; questo esercizio, consentirà di insistere notevolmente sulla fascia bassa. 5) Gli addominali bassi, possono essere sollecitati anche con esercizi eseguiti a coppie o con l’ausilio di un sostegno: Distesi su un tappetino, con le gambe completamente distese, afferrare con le braccia le caviglie di un compagno, o anche un semplice sostegno, aprendo le braccia a novanta gradi. Da questa posizione, sollevare le gambe , i glutei ed il bacino, spingendo i piedi uniti verso l’alto per poi ritornare lentamente alla posizione iniziale. Per ogni serie, vanno eseguite circa venti ripetizioni. 6) Distesi sul tappetino, portare le mani dietro la testa, uncinando le braccia, le gambe, inizialmente sono distese: da questa posizione, sollevare leggermente le spalle, effettuando intanto con le gambe una sorta di pedalata veloce. Le gambe si alternano insistendo sulla fascia bassa dell’addome. 7) Distesi completamente, con le braccia al di sotto del capo, eseguire l’elevazione di una gamba per volta; la gamba che non viene sollevata resta in appoggio a terra, suddetto esercizio, prende il nome di elevazione per addominali bassi in quattro tempi.
addominali con ball fitness

Body Sculpture, Attrezzo per allenamento addominali

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,11€


addominali bassi: Esercizi

addominali 8) Molti esercizi per addominali, includono tutte e tre le fasce, ovvero, tendono a interessare tutto il retto addominale come per esempio accade per i crunch. L’esercizio viene svolto nel seguente modo: Stesi con la schiena a terra sul tappetino, con i piedi in appoggio a terra, unire le mani incrociando le dita, e sollevare le braccia spingendo verso l’alto. Questo tipo di esercizio, include sia la fascia alta, sia quella bassa, e anche quella obliqua. 9) Con i gomiti in appoggio a terra, il capo fermo proteso in avanti, sollevare leggermente le gambe da terra, mantenendole sempre dritte, ed incrociarle velocemente, senza fermarsi, respirando ed espirando a tempo. Questo esercizio, insiste sugli addominali bassi, ed in parte su quelli alti. 10) Distesi a terra sul tappetino, aprire le braccia, come in una croce, e stendere le gambe verso l’alto: da questa posizione, chiudere le braccia sulle caviglie, e ritornare lentamente alla posizione iniziale. 11) Utilizzando una crunch machine, si possono eseguire addominali in modo semplice e veloce: In piedi, appoggiati alla spalliera, appoggiare i gomiti sui braccioli laterali e sollevare le gambe flettendole al petto, o anche distendendole dritte, cosi da formare con il corpo un angolo da novanta gradi. 12) Stesi su una panca, afferrare un peso tra le braccia, e sollevarsi fino a sedersi, mantenendo fermi i piedi, cosi da non creare sbilanciamenti con la schiena. Durante l’esecuzione degli esercizi per addominali, è molto importante non effettuare trazioni al collo e non appesantire la schiena, in particolare la zona lombare.

    Physionics Bhtn01 Panca Addominali Nero

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 36,95€



    COMMENTI SULL' ARTICOLO