Dermatite erpetiforme

Caratteristiche e cause della dermatite erpetiforme

La dermatite erpetiforme o dermatite di Duhring è una malattia collegata alla celiachia, l'intolleranza permanente al glutine. Un paziente affetto da questa manifestazione cutanea è certamente celiaco ma non è detto che lo sia anche il contrario. Infatti un soggetto affetto da celiachia non ha necessariamente la dermatite. In ogni caso le due patologie dipendono da una predisposizione genetica. Il termine erpetiforme si riferisce al fatto che le eruzioni cutanee provocate sono simili a quelle dell'Herpes simplex sebbene non ci sia nessuna relazione con la malattia virale. La malattia è rara e colpisce soprattutto giovani e adulti di sesso maschile con un'incidenza di un individuo ogni 10.000. Inoltre su cinque pazienti affetti da celiachia uno manifesta anche la dermatite di Duhring. È un eventualità ancora più rara che la patologia interessi i neonati e le persone della terza età.
Lieve dermatite erpetiforme

CONFEZIONE N. 6 PAIA CALZA UOMO LUNGA"POMPEA" IN PREGIATO FILO DI SCOZIA. Disponibile nei colori Nero, Blu e Grigio Antracite. Articolo realizzato in 100% Cotone.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,95€


La sintomatologia della dermatite di Duhring

Alterazioni del colore della pelle La sintomatologia della dermatite erpetiforme comprende eruzioni che causano prurito e macchie eritematose, con infiammazioni ed irritazione, provocate dallo stesso sistema immunitario. La progressione della patologia provoca vesciche e bollicine ed il paziente è costantemente soggetto a un prurito intenso ed irrefrenabile. Il continuo grattarsi la pelle peggiora lo stato di irritazione, le bolle e le vesciche si rompono causando ulcere, croste, cicatrici e talvolta piccole emorragie. Quando poi le croste cadono, la pelle sottostante resta generalmente più chiara o raramente più scura. Le zone corporee più colpite dalle eruzioni sono la schiena, le braccia, le gambe e a volte anche il viso e il cuoio capelluto. Le manifestazioni cutanee possono anche arrivare a colpire l'intero corpo. In rari casi si assiste ad una regressione definitiva della patologia.

  • Virus dell'Herpes Zoster L'Herpes Zoster è lo stesso virus che provoca la Varicella. Dopo che il bambino o l'adolescente sono stati colpiti dalla malattia esantematica e sono guariti, il virus resta nell'organismo in uno stat...
  • Manifestazione di pitiriasi rosea La pitiriasi rosea è un tipo di dermatite che colpisce generalmente gli adolescenti o comunque i giovani. È più frequente nelle donne ed è invece assai rara nei neonati e negli anziani. La patologia p...

MNII Lampada per fototerapia UV, Combi vitiligine LCD Controllo Digitale con Timer LCD Fototerapia UV per Il Trattamento delle malattie della Pelle Fototerapia Bacchetta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 290,15€


Gli esami diagnostici della dermatite erpetiforme

Dermatite sulle ginocchia La diagnosi di dermatite di Duhring è alquanto difficoltosa perché la malattia può essere confusa con l'Herpes zoster o l'eczema. Mediante una biopsia di tessuto cutaneo non lesionato saranno cercati gli anticorpi IgA specifici che, se presenti, indicano che probabilmente il paziente è affetto dalla patologia. Le immunoglobuline A proteggono dagli attacchi degli agenti patogeni ma se si legano al tessuto della pelle causano una dermatite perché il sistema immunitario si rivolge contro lo stesso organismo. Gli anticorpi dell'intolleranza al glutine vengono ricercati anche nel sangue e tra questi ci sono: gli anticorpi antiendomisio, antigliadina e antitransglutaminasi tissutale. Poiché il paziente celiaco presenta atrofia dei villi intestinali, carenza di ferro e acido folico, l'esistenza di tali condizioni contribuisce alla diagnosi della dermatite di Duhring.


Dermatite erpetiforme: La prevenzione e il trattamento della dermatite

Dermatite sui gomiti La migliore terapia per la dermatite erpetiforme è quella che elimina il fattore scatenante, cioè il glutine. La dieta rigorosamente priva di tale complesso proteico è una prevenzione perfetta ma anche un trattamento indispensabile per evitare il peggioramento e la possibilità della ricomparsa dei sintomi dopo essere guariti. Occorre però precisare che il problema cutaneo nel celiaco permane più tempo rispetto a quello intestinale. I farmaci contro questa patologia comprendono il dapsone e la sulfapiridina. Questi potenti farmaci agiscono rapidamente ma soprattutto sui sintomi più che sulle cause. Possono inoltre dare effetti collaterali come anemia, inappetenza e vomito. Per prevenire ulteriori patologie, i pazienti in cura con tali farmaci devono essere costantemente sottoposti ad analisi del sangue, in particolare all'emocromo.



COMMENTI SULL' ARTICOLO