Herpes zoster sintomi

Cos'è l'Herpes Zoster e chi colpisce

L'Herpes Zoster è lo stesso virus che provoca la Varicella. Dopo che il bambino o l'adolescente sono stati colpiti dalla malattia esantematica e sono guariti, il virus resta nell'organismo in uno stato quiescente, annidato nei gangli delle radici dorsali del midollo spinale. Da adulti, spesso dopo vari decenni, l'agente patogeno può riattivarsi se le difese immunitarie si deprimono manifestandosi con sintomi in parte simili ma con caratteristiche peculiari più gravi e dolorose. L'Herpes Zoster, detto comunemente "Fuoco di Sant'Antonio", colpisce generalmente individui di almeno 40-50 anni e più spesso gli anziani, soprattutto se affetti da depressione immunitaria o soggetti a chemioterapia. A volte stress psicofisici, freddo intenso o scottature solari possono scatenare la malattia, raramente anche nei giovani.
Virus dell'Herpes Zoster

Vividus Crema Dermatologica Tea Tree - 50 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,63€
(Risparmi 3,37€)


Herpes Zoster: sintomi principali e caratteristiche

Manifestazione del virus L'Herpes Zoster dà sintomi che cominciano con il formicolio o l'intorpidimento delle parti più frequentemente colpite cioè il torace, lungo le costole, oppure il viso o gli arti. Nel giro di qualche giorno le zone si arrossano e presentano delle eruzioni cutanee con gruppi di puntini rossi, simili a quelli della Varicella, distribuiti lungo il percorso del nervo in cui era nascosto il virus, come una mezza cintura. L'esantema si evolve in bollicine piene di liquido che poi seccano formando delle croste. Queste manifestazioni sono accompagnate da forte bruciore o intenso dolore, continuo e stressante anche psicologicamente, che di solito rende difficile o impossibile compiere qualunque attività. Possono anche essere presenti: febbre, brividi, senso di malessere generalizzato, mal di testa o di stomaco.

  • Manifestazione dell'Herpes Zoster L'Herpes Zoster, o fuoco di Sant'Antonio, entra per la prima volta in contatto con l'organismo sviluppando il virus della varicella, che tende a colpire in età infantile. La pelle si riempie per alcun...
  • Zovirax in crema Zovirax è un farmaco a base di aciclovir indicato nella terapia contro l'Herpes simplex di cute e mucose, incluso l'Herpes genitalis. È utile anche per ridurre le recidive da Herpes simplex in pazient...
  • zoster sine herpete L’herpes zoster è un’infezione che colpisce i nervi e la cute, causata dal virus varicella-zoster, lo stesso che genera la varicella infantile e che rimane presente nell’organismo per tutta la vita. E...
  • Eruzione cutanea L'herpes zoster è una dolorosa eruzione cutanea che si manifesta con una caratteristica forma a striscia. In genere si risolve da sola nell'arco di un paio di settimane. Il virus non va confuso, nonos...

Gym-Shirt S8 - Maglietta per body-building e fitness, ideale per l'allenamento in palestra, disponibile nei colori blu, grigio, rosso, bianco, nero, Uomo, grigio scuro, L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,99€


Altre manifestazioni del virus e complicanze

Herpes Zoster su piede La guarigione dall'Herpes Zoster generalmente avviene entro un minimo di 10 giorni ed un massimo di 3 mesi, nei casi più gravi. Nel 50% dei casi non ci sono conseguenze negative ma nell'altro 50% si verifica una nevralgia post erpetica che provoca un dolore costante che può durare molti mesi. Il virus può teoricamente colpire qualunque nervo, come anche quelli dell'occhio e dell'orecchio. Se viene infettato il nervo ottico, il paziente avverte dolore al volto e disturbi visivi gravi. In modo simile l'infezione del nervo acustico causa dolore all'orecchio e disturbi dell'udito. Dopo la guarigione il paziente è immunizzato ed è molto raro che possa essere nuovamente affetto dalla malattia. Il virus è trasmissibile ad altre persone nelle quali però non si manifesterà come Herpes Zoster e sintomi correlati ma come semplice Varicella.


Herpes zoster sintomi: La terapia sintomatica dell'Herpes Zoster

Herpes Zoster La patologia si risolve spontaneamente ma è spesso necessaria una terapia per alleviare il dolore e per limitare il rischio di nevralgia post erpetica. A livello locale è bene applicare antistaminici, una protezione con garza sterile e soluzioni analgesiche a base di acido acetilsalicilico ed etere etilico. Anche le pomate con l'anestetico lidocaina riducono la sintomatologia dolorosa. La pomata alla capsaicina è utilizzata soprattutto in fase post erpetica. I farmaci antivirali, come aciclovir, valaciclovir, famciclovir, citarabina e brivudina, sono indicati nei pazienti immunodepressi per alleviare il dolore e le eruzioni, la durata della patologia e le possibili complicazioni. Questa terapia deve essere attuata entro i primi 3 giorni e proseguita per 7-10 giorni. Nei casi di bruciore intenso e dolore ininterrotto sono utili farmaci come l'antidepressivo amitriptilina, a scopo antalgico.



COMMENTI SULL' ARTICOLO