Xanax effetti collaterali

Xanax effetti collaterali

Gli effetti collaterali dello Xanax, così come quelli di qualsiasi altro farmaco vanno valutati meticolosamente. Naturalmente dovrà essere un medico o uno specialista che, dopo avere analizzato la situazione clinica e patologica del paziente, deciderà di prescrivere o meno il farmaco. Stiamo trattando infatti un ansiolitico che, potrebbe causare torpore e forte sedazione, a dosi massicce. A lungo andare si instaura una dipendenza dallo Xanax, talvolta difficile da eliminare. Sarebbe bene quindi non eccedere nelle dosi e non protrarre la cura troppo nel tempo. Altri possibili effetti collaterali sono: cefalea, stanchezza, vertigini, irritabilità, tendenza a parlare molto, difficoltà di concentrazione, costipazione. Le confezioni in gocce permettono di dosare con parsimonia il farmaco.
Compresse Xanax

Specchiasol Ansiolev Compresse, 45 Compresse

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,49€
(Risparmi 5,91€)


Xanax effetti collaterali in gravidanza e allattamento

Calmanti Come tutte le benzodiazepine anche gi xanax effetti collaterali in gravidanza e allattamento sono da non trascurate. Più di uno studio ha dimostrato rischi per il nascituro. Il feto, nato da una madre che assume regolarmente il farmaco può presentare una dipendenza. Inoltre nel piccolo appena nato, dalle ricerche effettuate, potrebbero insorgere crisi di astinenza e difficoltà respiratorie. Analogo discorso per chi allatta, i principi attivi dello Xanax, passano attraverso il latte materno. Sarebbe auspicabile che la neo mamma interrompesse l'allattamento al seno mentre usa l’alprazolam. In alternativa si possono prescrivere ed assumere altri farmaci. L'uso dello Xanax è consentito solamente se la patologia è talmente grave da poterprocurare morte alla mamma o atti inconsulti della stessa.

    L-Triptofano 500mg - vegan - aminoacido essenziale - senza stearato di magnesio - 120 capsule

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,95€


    Xanax, anziani, bambini, altri farmaci

    Bambino depresso Alcune categorie di pazienti, per esempio i pediatrici andrebbero valutati minuziosamente, prima di sottoporli a terapie con Xanax. Lo stesso discorso vale per le persone anziane e debilitate. In tutti questi casi infatti gli xanax effetti collaterali si manifestano maggiormente e con un'intensità a volte preoccupante. Tra l'altro, non è mai stata condotta una ricerca adeguata tra l'età del paziente e l'effetto che l’alprazolam induce nei piccoli e tra le persone anziane. In ogni caso, visto che confusione e disorientamento fanno parte della fisiologia, lo Xanax avrebbe la possibilità di aumentarne la gravità. Particolare attenzione va data anche all'interazione con altri farmaci. Certe medicine non andrebbero assunte contemporaneamente e nel caso di xanax effetti collaterali l'effetto verrebbe potenziato.


    Consigli su xanax effetti collaterali

    dose eccessiva di Xanax Più di un effetto collaterale causato dall'assunzione dello Xanax può diventare grave. Se assumendo il farmaco insorgono manie ossessive, la depressione peggiora o si arriva a pesare al suicidio, è bene consultare immediatamente il medico. Il rapporto tra il rischio dell'assunzione e il beneficio ottenuto va considerato particolarmente con cura. Dobbiamo fare molta attenzione a qualsiasi allergia insorga durante il trattamento, sia essa alimentare o di altro tipo. Eventuali esami ematoclinici periodici sono consigliabili, così come lo è verificare se assumendo lo xanax si sta meglio o peggio. Importante è non abusarne e in caso di dosi eccessive, ricorrere immediatamente all'ospedale più vicino. Crisi polmonari e di respirazione, anche gravi, possono portare a serie conseguenze, trascurandole.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO