Ketoprofene

Il ketoprofene

Il ketoprofene è un farmaco che venne sintetizzato per la prima volta in Francia nel 1967, dai chimici della ditta Rhône-Poulenc. È venduto esclusivamente in farmacia, sotto presentazione di ricetta medica. Il ketoprofene è un antinfiammatorio non steroideo, concetto espresso dalla sigla FANS. Si utilizza soprattutto per le terapie prolungate dei vari tipi di artrosi, anche se consente di ottenere ottimi risultati contro qualsiasi dolore di tipo reumatico, infiammazioni dovute a traumi o a contusioni, ma anche contro la febbre. Si tratta infatti di un farmaco che ha azione antinfiammatoria, antipiretica e analgesica. Questo farmaco è disponibile in diverse forme farmaceutiche, partendo dalle classiche compresse da assumere per via orale, per arrivare alla versione del farmaco a lento rilascio, al gel, alle supposte o ai cerotti. Permette quindi di curare il dolore sia localmente, spalmando il gel o posizionando un cerotto proprio nel punto che duole, oppure per via generale, inghiottendo una compressa del farmaco.
Dolore articolare

Esi No-Dol Crema - 100 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,07€
(Risparmi 2,83€)


L'azione dei FANS

Mal di schiena Il ketoprofene fa parte del gruppo di farmaci denominati FANS. Questi farmaci agiscono tutti nel medesimo modo, impedendo la sintesi delle prostaglandine. Questo tipo di farmaci agiscono rapidamente contro il dolore, di qualsiasi tipo esso sia. Se si assume una compressa di ketoprofene la sua concentrazione ematica massima si ottiene nell'arco di circa un'ora; se invece si utilizza il farmaco in forma iniettabile si ha un'azione più rapida, in circa mezz'ora. Per questo motivo nel caso di dolore acuto o molto intenso si consiglia l'utilizzo del prodotto iniettabile, o anche nelle diverse forme topiche disponibili in commercio. Si sconsiglia l'utilizzo del ketoprofene in concomitanza con farmaci anticoagulanti, perché potrebbe potenziarne l'effetto. Oltre a questo è sconsigliato l'utilizzo del farmaco in soggetti che soffrano di ulcera gastrica, di problemi cardiaci, renali o al fegato e anche in persone con problematiche a livello respiratorio.

  • Generatore di TENS La TENS è una stimolazione delle fibre nervose con correnti elettriche prodotte da un generatore, che emette impulsi trasmessi poi sulla pelle da cuscinetti conduttori autoadesivi, detti elettrodi. Qu...
  • Occhiali e funzioni Quando si acquista un paio di occhiali è sempre importante capire l’uso che bisogna farne, perché spesso si rischia di fare un acquisto affrettato che risulta essere anche inutile. In genere se si avv...
  • Farmaci I farmaci, stando alla definizione dell’Organizzazione mondiale della sanità, sono sostanze in grado di influenzare i processi fisiologici o patologici di un organismo vivente.I composti che li cost...
  • Struttura tridimensionale delle cicloossigenasi I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) riducono le infiammazioni dell'organismo e si distinguono dal gruppo dei cortisonici. Ne esistono numerose tipologie, di differente natura chimica, ma tu...

Esi No Dol Traumgel - 50 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,85€
(Risparmi 2,65€)


Usi del ketoprofene

Artrite Come tutti i farmaci antinfiammatori non steroidei il ketoprofene esplica le sue funzioni in tante diverse manifestazioni dolorose. A livello clinico si utilizza soprattutto contro le artriti, di tipo reumatoide o no, ma anche contro borsiti, flebiti, gotta e sinoviti. Trattandosi di un FANS si può però utilizzare per curare diversi stati dolorosi, compresi i dolori mestruali, le tendiniti, i dolori dovuti a traumi o contusioni, le nevralgie, il dolore dovuto ad interventi chirurgici di qualsiasi tipo o causati da una neoplasia. Oltre a questo il ketoprofene esplica la sua azione anche per abbassare la febbre, ma per tale problematica in genere si prediligono farmaci a minore impatto sull'organismo, come ad esempio il paracetamolo, che ha minori problematiche di interazione con altri farmaci e viene metabolizzato in modo migliore dall'organismo. Il ketoprofene è anche un buon antinfiammatorio, quindi oltre a placare il dolore aiuta a diminuire gli stati infiammatori in generale.


Ketoprofene: Controindicazioni e interazioni

Mal di schiena Il ketoprofene è un farmaco che presenta una serie di controindicazioni, dovute al fatto che un utilizzo prolungato può causare ulcera perforante e sanguinamento a livello gastroenterico. Per questo motivo spesso viene consigliato solo come cura negli stati acuti di una malattia infiammatoria o di uno stato doloroso. Nei caso in cui l'utilizzo del ketoprofene risulti imprescindibile, i soggetti che potrebbero manifestare reazioni avverse al ketoprofene per via orale sono invitati ad assumere, in concomitanza con l'antinfiammatorio, anche un farmaco gastro protettore. Il farmaco può causare importanti reazioni avverse in soggetti con particolari quadri clinici, o che hanno mostrato segni di ipersensibilità al principio attivo o anche agli eccipienti contenuti nel farmaco. L'utilizzo del farmaco per uso topico invece ha controindicazioni molto minori, per questo motivo si tratta di un principio attivo molto utilizzato nella preparazione di creme, gel e cerotti transdermici, da utilizzare in caso di contusioni o dolori articolari e muscolari.



COMMENTI SULL' ARTICOLO