Faringite

Faringite: l'eziopatogenesi

La faringite è l'infiammazione acuta della mucosa che riveste la faringe, il cui sintomo più comune è il mal di gola. Questo processo patologico è soprattutto la conseguenza di un'infezione più spesso virale ma talvolta anche batterica (Clamidie, Micoplasmi, Streptococchi). Solitamente l'infezione primaria è virale ma quella batterica può subentrare secondariamente, aggravando il quadro clinico. La faringite è anche un sintomo presente nel classico raffreddore invernale, così come nell'influenza, perché diventa la prosecuzione di un'infezione originaria trascurata. Raramente la faringite è causata dall'ingestione di sostanze ustionanti, caustiche o in grado di graffiare e corrodere la delicata mucosa di rivestimento della gola. In caso di faringite, l'uso di alcool e l'abitudine al fumo possono peggiorare i sintomi, intensificando l'infiammazione e la sensazione di bruciore.
Anatomia del cavo faringeo

ERISIMO BIO Estratto idroalcolico Tintura madre 50 ml. laringite,faringite, voce

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9€


I sintomi classici di una faringite

Arrossamento della mucosa faringea Un soggetto affetto da faringite può manifestare la sola sensazione di mal di gola, così come avvertire anche un senso di fastidio nel momento della deglutizione. Può associarsi febbricola, mal d'orecchio, ingrossamento ed indolenzimento dei linfonodi del collo e, in casi molto rari, anche abbassamento della voce per compromissione della laringe (faringo-laringite).Nei casi particolarmente gravi, però, la faringe può risultare così gonfia e tumefatta da ostacolare meccanicamente la deglutizione e la respirazione, mentre la febbre si eleva sopra valori accettabili. Se questa condizione permane senza un intervento medico mirato, la faringite può mettere a rischio la vita del paziente, perché la complicanza più pericolosa è l'edema di glottide, faringe e laringe, con impossibilità a respirare.

    Clamidia, gonorrea, sifilide casa Test per uomini e donne, veloce test Kombo

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,99€


    Trattamento naturale della faringite

    Cavo faringeo infiammato Sebbene il trattamento farmacologico sotto stretto controllo medico sia sempre il più consigliato, i casi di faringite lieve possono anche trovare guarigione e sollievo con qualche rimedio naturale. Un ottimo metodo può essere quello di fare gargarismi con acqua a temperatura ambiente, miele (2 cucchiaini) e 20 gocce di olio essenziale di mango, perché questa miscela, infatti, ha la peculiare capacità di lenire l'infiammazione ed avere azione emolliente sulle mucose congeste. Anche la propoli può risultare molto benefica per il mal di gola da faringite, assumendone due cucchiai almeno 2-3 volte al giorno. Controproducenti sono, invece, i "consigliatissimi" risciacqui con acqua e sale, che invece vanno ad intensificare l'infiammazione e ad esacerbare la sensazione di bruciore sulle mucose faringee.


    Trattamento farmacologico della faringite

    Diversi tipi di faringite Una volta stabilita la diagnosi di faringite, il trattamento farmacologico mira a ridurre la sintomatologia algica con gli analgesici e a ridurre lo stato infiammatorio con antinfiammatori generici. I gargarismi con collutori diluiti possono essere utili perché giovano e danno al paziente una sensazione di freschezza, mentre gli spray antisettici nebulizzati direttamente sulla gola infiammata possono arrecare grande sollievo e limitare la proliferazione batterica. Solo se la faringite ha un'origine infettiva da batteri, sarà allora necessario anche un trattamento antibiotico mirato per via orale. Nei rari casi di edema faringo-laringeo, invece, diventa indispensabile l'intervento medico di urgenza che garantisca la pervietà della cavità faringea, attraverso l'intubazione o la tracheotomia d'emergenza.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO