Sodio basso

Il sodio basso e i valori del sangue

Il sodio è un minerale che, insieme al potassio e ad altre sostanze, regola l'equilibrio idrico dell'organismo, mantiene normale il ritmo cardiaco ed è responsabile della conduzione degli impulsi nervosi e della contrazione muscolare. L'organismo di un individuo di corporatura media contiene circa 55 grammi di sodio. Il livello di sodio nel sangue e controllato dei reni che ne eliminano un eventuale eccesso con le urine. Quasi tutti gli alimenti contengono sodio, naturalmente o come ingrediente aggiunto durante la lavorazione o la cottura. Le forme principali di sodio presenti negli alimenti sono il cloruro di sodio (il normale sale da tavola) e bicarbonato di sodio. Il sodio basso si rileva attraverso un semplice esame del sangue, in quanto i suoi livelli vengono riportati tra i valori facenti parte del referto finale.
I valori riportati del sodio

Fiocchi di sale del fiume Murray 8.75 oz (250gr.) Chefs Box Gourmet sale a basso contenuto di sodio puro naturale di finitura al 100% naturale preferito dagli chef e ricco di minerali ed enzimi puri.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,8€


La presenza del minerale e il sodio basso

Il sale e il sodio basso Oltre al sale da tavola, le principali fonti alimentari di sodio sono i cibi lavorati, il formaggio, il pane e i cereali, le carni e pesci affumicati, i prodotti in salamoia o conservati. I sottaceti e i cibi da spuntini ne contengono grandi quantità; il sodio è presente anche nell'acqua trattata con addolcitori. Poiché la maggior parte degli elementi contiene sodio, la carenza di questo minerale è molto rara. In realtà, si può dire che le diverse diete occidentali sono troppo ricche di sodio. Molti nutrizionisti consigliano un assunzione quotidiana di sodio di 1-3 grammi mentre il consumo medio è di 3-7 grammi al giorno. Non esiste comunque una dose quotidiana consigliata ufficialmente. Di solito, il sodio basso è provocato da una perdita eccessiva di questo minerale dovuta a un'assunzione prolungata o eccessiva di diuretici. Può essere causato anche da diarrea o vomito persistente o da sudorazione abbondante. In casi rari il sodio basso è conseguente a fibrosi cistica, all'attività insufficiente delle ghiandole surrenali o ad alcune affezioni renali.

    73 Ricette A Basso Contenuto Di Sodio: Non Importa Quali Sono Le Tue Condizioni Di Salute, Queste Ricette Ti Aiuteranno A Ridurre L'apporto Di Sodio

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,61€


    I vari sintomi del sodio basso

    Una dieta povera di sodio Tra i sintomi di sodio basso vi sono stanchezza, astenia, crampi muscolari e stordimento. Nei casi più gravi, può verificarsi un calo della pressione sanguigna che provoca confusione, svenimento e palpitazioni. La terapia è rappresentata dall'assunzione di integratori di sodio. In condizioni ambientali di forte caldo queste integrazioni possono anche contribuire a prevenire l'esaurimento causato dalla perdita di sodio per sudorazione eccessiva. Tuttavia molto spesso si manifesta il probelma opposto, cioè un livello eccessivo di sodio nel sangue. Infatti si ritiene che nei Paesi occidentali l'eccessiva assunzione di sodio rappresenti un fattore che contribuisce alla elevata incidenza di ipertensione. Negli ipertesi, un eccesso di sodio può accrescere il rischio di cardiopatie, ictus e danno renale. Un altro effetto indesiderato è la ritenzione di liquidi che può anche provocare gonfiore delle gambe e stordimento.


    Sodio basso: I livelli ottimali e le malattie collegate

    Sodio basso ed effetti collaterali Si parla di sodio basso quando la concentrazione di questo minerale è inferiore a 135 mmoI/L. Questo problema si manifesta in modo abbastanza chiaro, soprattutto dal punto di vista gastrointestinale. Inoltre non è solo un'alimentazione sbagliata a provocare il sodio basso, ma anche patologie particolari. Bisogna tenere a mente che la situazione si può ricollegare a uno scompenso del cuore e per risolverlo è necessario assumere ACE-inibitori. Tuttavia alcuni rimedi possono provocare gravi effetti collaterali: di conseguenza deve essere il medico a decidere la terapia da seguire, tenendo conto anche delle condizioni di salute del paziente. Si ricorda che dal punto di vista alimentare si può arginare il problema limitando il consumo d'acqua. Se il sodio basso raggiunge livelli notevoli, gli effetti possono essere molto gravi, come allucinazioni, perdite di memoria e attacchi epilettici.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO