Valori transaminasi

Transaminasi cosa sono

Le transaminasi sono enzimi che svolgono un ruolo importante nella produzione di aminoacidi. Sono presenti in tutto l'organismo e in maggiore quantità nel fegato. È fondamentale conoscere i valori transaminasi per valutare lo stato di salute del corpo e evidenziare la presenza di una probabile sofferenza epatica. È possibile conoscere i parametri degli enzimi sottoponendosi ad un esame del sangue. Dall'analisi troviamo vari tipi di catalizzatori: AST i cui valori normali sono compresi tra 10 e 34 UI/L; ALT (10 e 34 UI/L) e GGT (10 e 51 UI/L). Livelli elevati suggeriscono la presenza di una condizione epatica che deve essere approfondita con altri test e esami clinici. Pertanto quando si rilevano gradi di AST, ALT e GGT superiori al normale occorre rivolgersi al medico presentando le analisi cliniche.
Prelievo del sangue

Equilibra - Top-Fegato, 30 Compresse

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6,95€


Cause di ALT e AST alte

Fegato Se dagli esami del sangue si riscontrano valori transaminasi AST e/o ALT elevati, significa che le cause dipendono da alcune patologie che richiedono immediatamente il consulto medico. Le malattie che interessano direttamente il fegato sono: steatosi epatica, epatite, cirrosi, tossicità della ghiandola per assunzione di farmaci, ischemia epatica, morte del tessuto epatico, cancro al fegato. I valori AST e ALT si possono presentare superiori ai parametri anche in caso di malattia o trauma muscolare, sovraccarico di ferro nell'organismo, attacco di cuore, infiammazione del pancreas, mononucleosi. È fondamentale determinare quanto prima la causa di una di queste condizioni, che potrebbe essere causata da un disturbo legato a una cattiva alimentazione o da una patologia alquanto più grave.

  • Esami del sangue Le transaminasi GOT e GPT, anche dette AST e ALT, si trovano in vari tessuti, ma in primis nel fegato. Sono enzimi, ossia catalizzatori di specifiche reazioni biochimiche che avvengono nel corpo. Il f...
  • Esami del sangue per controllare le transaminasi Le transaminasi, o aminotransferasi, sono enzimi indispensabili per la sintesi degli amminoacidi. Si trovano principalmente nel fegato, in parte anche nei muscoli scheletrici striati e nel cuore. Veng...
  • olio di fegato di merluzzo L’olio di fegato di merluzzo, è un olio che viene ottenuto da specifici pesci dei mari del Nord. Suddetto olio, contiene grandi quantità di vitamina A, vitamina D, omega tre ed acidi grassi. Le propr...
  • olio di fegato di merluzzo in capsule L’olio di fegato di merluzzo viene ricavato dal fegato del merluzzo ed è un olio giallognolo dal sapore alquanto disgustoso. Dopo una raffinazione, l’olio direttamente ricavato dal fegato del merluz...

Desmodium Ascendens 200 mg, 200 Capsule vegetali

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,95€


Cause di GGT alte

Cirrosi Se anche uno soltanto dei valori transaminasi è elevato bisogna rivolgersi al medico perché la salute del paziente potrebbe essere a rischio. Lo specialista presa visione delle analisi del sangue, se lo riterrà opportuno, prescriverà nuovi accertamenti tra cui un'ecografia epatica per delineare nello specifico la conformazione del fegato al fine di rilevare la presenza di cirrosi o tumore. Quando ad essere fuori dalla norma sono le GGT si potrebbe essere affetti da diabete, alcolismo, malattia polmonare, colestasi o blocco del flusso biliare al fegato. Purtroppo diverse patologie del fegato non mostrano sintomi rilevanti da dare preoccupazioni e quando si manifestano è troppo tardi. Comunque non bisogna sottovalutare nessun malessere, una diagnosi precoce è indispensabile per fronteggiare il problema.


Valori transaminasi: Possibili rimedii

Frutta e verdura Individuata la causa dell'innalzamento dei valori transaminasi, si procede con la cura per riportare i livelli nella normalità. Seguire una dieta equilibrata e rinunciare alla sedentarietà, produce un cambiamento considerevole nei pazienti con elevate transaminasi. Se la causa del malessere epatico è un'infiammazione o l'assunzione di farmaci è necessario modificare le abitudini. Alla base di un fegato in salute, in assenza di patologie gravi, c'è una corretta alimentazione. Occorre evitare il consumo di fritti, grassi, alcool, fumo e salumi. Sono da privilegiare le verdure e la frutta, acqua e camminare mezz'ora al giorno. Anche l'assunzione di tisane apportano al fegato beneficio, ma non dovrebbero essere somministrate in pazienti che soffrono di una malattia cronica e che hanno gravi danni a questo organo.



COMMENTI SULL' ARTICOLO