Valore ematocrito

Cosa è l'ematocrito

L'ematocrito è un'analisi di natura biologica volta ad esaminare la percentuale (volume globulare medio) delle cellule ematiche presenti nel sangue in rapporto al plasma. Per cellule ematiche si intende: globuli rossi (eritrociti), globuli bianchi (leucociti) e piastrine, tutte prodotte dal nostro midollo osseo. Il plasma, invece, è il costituente liquido del sangue. Si tratta di una soluzione acquosa, dal colore giallo paglierino e dall'aspetto vischioso ricco di proteine, glucidi, lipidi e sali. Contiene anche tutti i prodotti derivanti dal metabolismo come gli ormoni e gli elettroliti inorganici. Differisce dal siero per via del contenuto di fibrinogeno, sostanza fondamentale per la coagulazione del sangue, ed è presente nella percentuale del 55% della massa totale. Il plasma viene impiegato anche per le trasfusioni di sangue, in sostituzione al siero.
esami del sangue

PBN Meal Replacement Strawberry 2.4kg Jar

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,99€


Valore ematocrito normale

prelievo sanguigno Il valore normale dell'ematocrito varia, principalmente, in base al sesso dell'individuo. Negli uomini il valore si situa tra il 40% e il 52%, invece, nelle donne si trova tra il 32% e il 47%. I valori degli uomini sono leggermente più alti per via di una maggiore secrezione da parte del testosterone, ergo, hanno una concentrazione superiore di globuli rossi nel sangue. Le cellule ematiche vengono prodotte attraverso lo stimolo dell'eritropoietina, una sostanza ormonale utilizzata principalmente dal rene per stimolare l’eritropoiesi nel midollo osseo. Quest'ultima rappresenta il processo di formazione degli elementi cellulari della serie rossa del sangue. Inoltre, è doveroso ricordare che il rene è un organo reattivo e quando i livelli di ossigeno cominciano a difettare, spingono per una maggiore secrezione di eritropoietina che favorisce un trasporto più intenso di ossigeno all'organismo.

  • Striscio ematico L'emocromo hct, o esame emocromocitometrico, fornisce alcuni elementi di grande utilità nella valutazione della condizione della salute del paziente. Viene indicato per diagnosticare situazioni di ane...
  • Aumento volume plasma In medicina si fa ricorso al termine di eritrocitosi per indicare una particolare patologia che affligge il sangue, generata da un netto aumento dei globuli rossi. Spesso, però, si tende ad accumunare...
  • Esami del sangue L' esame del sangue o esame ematico è probabilmente uno dei più diffusi e richiesti, perché attraverso il sangue si riescono a individuare con precisione le sostanze che circolano nel corpo e il loro ...
  • Esami clinici Gli esami clinici sono uno strumento diagnostico fondamentale per capire cosa accade nel nostro organismo. E' bene tenere sempre sotto controllo la propria salute effettuando annualmente un esame del ...

ASTURO Aerografo Convenzionale Manuale Superiore A Bassa Pressione Serie H-827 - Ugello Ø 1,4 Mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 36,6€


Valori alti e valori bassi dell'ematocrito

analisi del sangue La maggior parte degli esseri viventi presenta varie anomalie a carico dei valori dell'ematocrito, i quali possono risultare alti o bassi, in relazione a quelli normali. Di fronte ad un ematocrito basso, si è in presenza di un complesso stato anemico che si registra in seguito a diverse cause come gravidanza, carenze vitaminiche o, in casi estremi, leucemia e infezioni gravi. I sintomi principali associati alla penuria della conta dei globuli rossi sono pallore, cefalea e malessere generale. Diversamente, le cause dell'ematocrito alto sono legate a una grave insufficienza renale, severa disidratazione o assunzione di farmaci dopanti; queste provocano un rischioso addensamento del sangue che potrebbe creare vari trombi sanguigni e determinare patologie cardiache e cerebrali gravi come infarti, ictus o emorragie mortali.


Esame dell'ematocrito

esame ematocrito L'esame dell'ematocrito avviene attraverso un prelievo venoso ed è effettuato internamente al test emocromocitometrico. In seguito, verrà analizzato microbiologicamente con l'omonimo strumento che determina il rapporto tra la parte solida e quella liquida. Consiste in un piccolo tubo di calibro uniforme, graduato in cento parti al cui interno verrà inserito il campione di sangue da analizzare, centrifugare e sedimentare. Gli eritrociti che si depositeranno sul fondo del cilindretto, permetteranno di ricavare, in maniera diretta, i valori dell'ematocrito. Si tratta di un esame di diagnostica medica indolore, poco invasivo che prevede l'utilizzo di un ago ipodermico di piccole dimensioni e può essere effettuato sia a digiuno, sia dopo aver mangiato poiché l'analisi riguarda solo la parte corpuscolata.




COMMENTI SULL' ARTICOLO