Frutta secca

Frutta fresca e secca

La frutta è un alimento dalle grandi proprietà nutrizionali, fondamentale per un’alimentazione sana ed equilibrata. Si divide in due categorie distinte: frutta fresca e frutta secca; alla prima categoria, appartengono i prodotti succosi e zuccherini delle piante, alla seconda categoria, appartengono invece i prodotti secchi, non succosi e zuccherosi. La frutta fresca, comprende una serie di prodotti naturali contenenti vitamine di diverso tipo, ricchi d’acqua ed oligoelementi. Per le particolari proprietà che posseggono i frutti freschi costituiscono una colonna dell’alimentazione. L’acqua, presente nella frutta, apporta all’organismo una notevole idratazione, favorendo il processo di omeostasi, prevenendo possibili condizioni nocive come l’affaticamento renale e l’acidosi metabolica. L’idratazione, è fondamentale per il benessere dell’organismo, poiché favorisce la stabilizzazione dell’equilibrio dei naturali processi da esso attivati. La frutta fresca, sprigiona un ingente quantitativo energetico, grazie alle numerose calorie in esso contenute: il quantitativo è variabile, ed è strettamente correlato alla tipologia di frutto. Su una media approssimativa, che include frutti esotici come l’anguria, i mandarini, le arance, le albicocche, le mele, che tendono ad apportare un quantitativo calorico regolare, frutti come il cocco e l’avocado, apportano un quantitativo calorico notevole, poiché il quantitativo di lipidi, è maggiormente alto.
frutta secca

Bon Fruit - 20 buste da 30g di frutta secca e disidratata

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16€


Differenze frutta fresca e secca

frutta La frutta fresca, è oltremodo ricca di fibre, sostanze che tutelano l’equilibrio della flora intestinale; Le vitamine, contenute nella frutta, sono di diverso tipo: vitamina A, vitamina E, vitamina K, vitamina B; queste, contribuiscono a tutelare l’organismo dall’invecchiamento, contrastano l’attacco dei radicali liberi, formano una barriera protettiva da patologie importanti come il cancro e l’artrosi. Gli oligoelementi, costituiscono un ulteriore elemento fondamentale per il benessere dell’organismo: presenti nella frutta sono il potassio, il magnesio ed il calcio. La frutta secca, comprende invece tutti gli alimenti che contengono un quantitativo esiguo di acqua ed ingenti quantità di lipidi e calorie. Suddetti alimenti, sono racchiusi in un guscio, non commestibile, che ingloba il frutto stesso. La frutta secca, contiene un alto quantitativo di acidi grassi polinsaturi, elementi benefici per il nostro organismo, che hanno reso questi tipi di alimenti, indispensabili in una dieta sana ed equilibrata. Di contro però, il notevole quantitativo di lipidi, impone un consumo moderato della frutta secca, che nella maggior parte dei casi, viene inserita nell’alimentazione, in periodi limitati e brevi. Appartengono alla categorie della frutta secca i pinoli, le noci, le mandorle, i pistacchi, le castagne, le arachidi.

    Probios Mix di Frutta Secca - 200 gr

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,44€


    Benefici

    castagne fichi noci Ulteriore suddivisione, viene effettuata per distinguere all’interno della stessa categoria, i frutti secchi ricchi di zuccheri e poveri di grassi, ed i frutti ricchi di lipidi: alla prima categoria appartengono fichi, datteri, banane, mirtilli, mango e altre specie di frutti che possono subire il processo di essiccazione. Appartengono alla seconda categoria, le mandorle, le noci, le arachidi, i pistacchi, le castagne. La frutta secca, è ricca di proteine, acidi grassi e fibre, per cui risulta essere particolarmente indicata per una dieta sana, se non abbinata ad alimenti che posseggono le medesime proprietà come i grassi animali. La frutta secca, è ampiamente gettonata dai vegetariani, ad esempio, che non inseriscono nel loro regime alimentare alimenti di origine animale, per integrare proteine e fibre. La frutta secca, contiene omega sei, e per la precisione acido linoleico, tocoferoli e sali minerali. Il consumo di questi alimenti, però, deve essere misurato e controllato, a causa della presenza di numerosi grassi, non presenti invece nella frutta fresca. La frutta fresca, andrebbe sostituita a diversi alimenti zuccherosi, perché il suo apporto è assolutamente benefico, calcolando anche la presenza d’acqua che favorisce l’idratazione dell’organismo.


    Frutta secca: Frutta fresca e secca nella dieta

    frutta Anche la frutta secca può essere inserita in una dieta sana, in particolare nei periodi freddi, come l’autunno e l’inverno, quando questa entra in commercio. L’utilizzo della frutta secca e di prodotti magri, rende l’alimentazione equilibrata, ma questa non va mai abbinata a prodotti eccessivamente grassi, soprattutto nei caso dei soggetti che soffrono di diabete o di colesterolo. Differenti dalla frutta fresca e secca sono i frutti in barattolo, essiccati o sciroppati. La lavorazione di questi frutti, comporta una notevole perdita di vitamina, oligoelementi e proteine, comportando solo un apporto di grassi e conservanti. Dal punto di vista nutrizionale, il valore di questo tipo di frutta è inutile. Un’alimentazione sana, si basa sull’utilizzo di frutta, sia fresca che secca, perché le proprietà che queste contengono favoriscono una tutela dall’attacco di patologie pericolose, apportando di contro energia e benessere.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO